DaznTelco ItaliaTimTimvision

TIM, l’AD Labriola su TIMVISION: “nessun vantaggio da esclusività come con DAZN e Disney+”

Nel corso della consueta conference call con cui TIM ha presentato i risultati finanziari del primo trimestre del 2022, l’AD Pietro Labriola fra i vari argomenti ha toccato anche quello di TIMVISION, in particolare sul contratto da ridefinire con DAZN e sulla strategia futura della piattaforma streaming, che potrebbe non prevedere più accordi di esclusività.

La presentazione si è svolta nella mattina di oggi, 5 Maggio 2022, con l’Amministratore Delegato del Gruppo TIM che ha parlato della piattaforma streaming e della strategia sui contenuti rispondendo ad una domanda nel corso della sessione di Q&A con gli analisti.

In merito alla trattativa con DAZN, Labriola afferma che TIM sta cercando di finalizzare la rinegoziazione (essendo riservata non possono essere rivelati i dati), definita una priorità da parte dell’Amministratore Delegato.

Questo poiché secondo l’AD di TIM bisogna cercare di chiudere quanto prima per poi concentrarsi sulle attività operative tradizionali. Labriola si dice ottimista che non ci vorrà molto tempo per finalizzare l’accordo con DAZN, a cui TIM ha comunque effettuato il versamento previsto per il primo trimestre 2022.

La nuova strategia di TIM su TIMVISION senza l’esclusività

In merito invece alla strategia sui contenuti offerti attraverso TIMVISION, Labriola ha affermato che l’operatore sta cercando di capire qual è il modo migliore di procedere.

In particolare, l’AD si sofferma sul concetto di esclusività, una delle “armi” utilizzate finora da TIM ad esempio con Disney+ e DAZN, affermando che non potrà essere utilizzata in futuro.

Questo poiché, a detta di Labriola, anche avendo l’esclusiva con DAZN e Disney+ il cliente può anche decidere di sottoscrivere un abbonamento a queste piattaforme senza passare da TIM.

L’AD si chiede a questo punto quali siano i vantaggi dell’esclusività dato che si ottiene soltanto un impegno minimo da parte del cliente.

Secondo Labriola basterebbe avere un contratto che si basi sul numero di acquisizioni senza un minimo impegno, ribadendo il concetto secondo cui non ci sarebbero “vantaggi specifici che derivino dall’esclusività”.

TIM Pietro Labriola TIMVISION
Pietro Labriola, Amministratore Delegato del Gruppo TIM

In generale, parlando di modello di Business, Pietro Labriola sottolinea come ad oggi tutti gli operatori, sia in Italia che all’estero, che competono nel segmento dei contenuti, normalmente come obiettivo si danno il 100% della base clienti potenziale del mercato.

Invece, con TIMVISION l’obiettivo di TIM “è soltanto il 40%” dei clienti con il fisso, affermando come sia difficile raggiungere economie di scala basandosi solo sul 40% del mercato.

A questo proposito, che l’AD definisce un “punto di debolezza”, TIM starebbe elaborando altri punti di forza che l’operatore potrebbe sfruttare con TIMVISION.

Labriola rassicura che TIM non vuole chiudere l’attività di TIMVISION, ma l’operatore intende utilizzarla in modo diverso, facendo leva sul servizio in maniera differente.

In ogni caso nei prossimi mesi TIM fornirà ulteriori dettagli in merito alla nuova organizzazione che riguarda TIMVISION

A proposito di TIMVISION, si segnala che, secondo fonti verificate da MondoMobileWeb, a partire da domani, 6 Maggio 2022, salvo eventuali cambiamenti, le offerte TIMVISION Gold, Calcio e Sport e Calcio e Sport con Disney+ a prezzi scontati per alcuni mesi, saranno aperte anche ad alcuni già clienti di rete mobile TIM che hanno attive delle offerte TIMVISION di solo Intrattenimento.

Seguici su Telegram

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram.

Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.