Rimodulazioni TariffarieWindTre

WindTre, migrazione dal 28 Marzo 2022: passaggio al piano Be Wind e altre modifiche

A partire dal 28 Marzo 2022, un nuovo scaglione di clienti WindTre ex brand 3 Italia sarà coinvolto dalla migrazione verso i nuovi sistemi del brand unico.

Questa volta, i clienti coinvolti sono stati informati a partire dal 24 Febbraio 2022. All’interno della comunicazione, inviata dall’operatore via SMS, sono presenti i principali dettagli della modifica, con link alla pagina dedicata del sito WindTre per ulteriori info.

Altri scaglioni coinvolti e rimodulazione con Be Wind

Sempre con comunicazione dal 24 Febbraio 2022, saranno coinvolti anche altri clienti con migrazione dal 3 Marzo 2022.

Inoltre, a partire dal 28 Febbraio 2022 è stato informato anche un altro scaglione, in questo caso con migrazione in partenza dal 4 Aprile 2022.

Tornando invece alla rimodulazione indicata inizialmente, ovvero quella dal 28 Marzo 2022, di seguito si riporta un esempio di testo inviato a un cliente coinvolto:

Modifica contratto: a partire dal 28/3 il tuo piano diventa Be Wind con il quale accumuli 1 cent per ogni minuto di chiamata ricevuta e 2 cent per ogni SMS ricevuto. I bonus autoricarica scadono, ma avrai 10E di traffico dalla data di modifica. Non sono più disponibili offerte con bonus di credito o traffico, i servizi Ricarica Facile e Always on, ALL-IN Int e Super.

Tutti i bonus decadono. Recesso senza costi da web, Racc. A/R, PEC, 159, negozi o cambio operatore entro 60gg da avviso. Per dettagli vai alle info windtre.it/news409

In questo caso, WindTre comunica una rimodulazione riguardante il piano di autoricarica, specificando che il piano attuale del cliente diventerà Be Wind (denominato anche BeWind).

Si ricorda che in questo caso sono coinvolti alcuni già clienti WindTre ex brand 3 che possiedono ancora un piano tariffario a consumo con il meccanismo di autoricarica (come ad esempio TuaMatic). Era già successo anche l’anno scorso.

Il piano tariffario in questione, comunque non commercializzato da diverso tempo, prevede una tariffa di 20,17 centesimi di euro al minuto verso numeri mobili WindTre e di 35,29 centesimi di euro al minuto per chiamate verso numeri fissi e mobili di altri operatori, senza scatto alla risposta e con tariffazione al secondo.

Per gli SMS è previsto un costo di 15,13 centesimi di euro ciascuno, mentre per ogni MMS bisogna sostenere un prezzo di 60 centesimi di euro.

La navigazione in internet è disponibile a un costo giornaliero di 4 euro, solo in caso di utilizzo e con addebito alla prima connessione. Superati i 500 Megabyte di traffico internet al giorno è possibile continuare a navigare senza costi aggiuntivi, ma con una velocità ridotta a 128Kbps.

Per conoscere le anteprime, le notizie, le novità e gli approfondimenti sul mondo della telefonia, è possibile seguire MondoMobileWeb su Google News, cliccando sulla stellina o su “Segui”.

Si ringrazia Edoardo per la foto e la segnalazione

Il meccanismo di autoricarica e altre info sulla migrazione

Con il piano BeWind, i clienti accumulano 1 centesimo di euro per ogni minuto di chiamata ricevuta e 2 centesimi per ogni SMS ricevuto, fino a un massimo di 100 euro al mese solare.

Come reso noto dall’operatore nell’informativa, WindTre e Very Mobile non concorrono al bonus di autoricarica, che inoltre non potrà essere speso per acquisti di servizi VAS o negli store digitali come App Store, o ancora per effettuare chiamate o inviare SMS verso numeri a tariffa speciale.

Con questa rimodulazione a partire dal 28 Marzo 2022, le seguenti offerte e promo non saranno più disponibili: Ricaricati con 3, Promo 9000, 5 Forever, Summer Power, promo SMS giornaliera, tutte le Gente di 3, Gigabank, Duetto San Valentino, tutte le Naviga 3, Welcome to Italy, Top Time, tutte le Free Time, Insieme, No Distance, Europe Pass, World Pass, Super SMS, VideoNoi, Ric Mia&Tua Sempre, tutte le X-Series, tutte le International 3, Notti di 3, 3Eurotariff, Internet Pass, Opzione Pupillo Everyday, tutte le Bonus Internet, tutte le Tua, tutte le Raddoppia la Ricarica, tutte le Voce e video, tutte le ALL-IN International, 100 GIGA mensile, 100 GIGA Super, 5 GIGA per te, Extra Time, tutte le tariffe Super, le agevolazioni per le chiamate internazionali di Super 0 mondo e le promozioni che prevedono bonus di traffico in omaggio.

Come anche accennato nello stesso SMS informativo, tutti i bonus di credito o traffico promozionale già maturati scadranno dalla decorrenza della modifica. Inoltre, non saranno più disponibili neanche i servizi Ricarica Facile e Ricarica Always.

Secondo quanto indicato da WindTre, i clienti impattati alla data della rimodulazione perderanno il loro credito da autoricarica accumulato, ma otterranno in cambio il riconoscimento di un bonus di traffico pari a 10 euro, disponibile dalla data della modifica unilaterale.

Il bonus in questione non sarà invece disponibile per chi non avrà credito da autoricarica al momento dell’entrata in vigore della rimodulazione.

Diritto di recesso e soft migration con WindTre

Come previsto dall’articolo 98-septies decies comma 5 del Decreto Legislativo 207/2021 entrato in vigore a partire dal 24 Dicembre 2021, i clienti coinvolti che non accettano le modifiche potranno esercitare il diritto di recesso o passare a un altro operatore senza penali né costi di disattivazione,

A tal fine, entro 60 giorni dalla notifica di variazione, ricevuta via SMS, i clienti devono inviare una comunicazione con causale di recesso “modifica delle condizioni contrattuali”.

Tale comunicazione potrà essere inviata attraverso uno dei seguenti canali: lettera raccomandata A/R all’indirizzo Wind Tre S.p.A. CD MILANO RECAPITO BAGGIO Casella Postale 159 20152 MILANO MI; via PEC scrivendo a servizioclienti159@pec.windtre.it; presso un punto vendita WindTre; chiamando il 159; tramite Area Clienti.

Come di consueto, l’operatore specifica che è possibile verificare il costo attuale delle offerte oggetto di modifica utilizzando l’app WindTre o l’Area Clienti.

Si ricorda infine che per coloro che rimarranno ancora nei sistemi ex 3 Italia, la migrazione sarà applicata in automatico. Nonostante ciò, è possibile comunque passare ai sistemi del brand unico in autonomia, tramite il processo di soft migration con l’attivazione di un’offerta MIA dedicata.

Per comprendere se si è stati migrati all’interno del nuovo sistema, i clienti possono controllare la scadenza della loro SIM all’interno dell’Area Clienti o tramite l’app ufficiale dell’operatore.

Se la schermata presenta una data di scadenza (non visibile invece per i clienti ex brand 3 Italia), la migrazione può dirsi conclusa e il cliente avrebbe prova di essere stato inserito nei sistemi del brand unico.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button