Reti e FrequenzeRimodulazioni TariffarieTim Fisso

TIM migrazione massiva da ADSL a FTTx: comunicato adeguamento gratuito ad alcuni clienti

TIM sta portando avanti il suo piano che coinvolge alcuni clienti con linea fissa per cui è prevista la progressiva sostituzione delle reti tradizionali in rame verso reti di nuova generazione che utilizzano in parte (FTTC) o in tutto (Fibra FTTH) la fibra ottica, senza alcun costo a carico del cliente.

Infatti, dopo una prima fase che da Luglio 2021 ha coinvolto i clienti presenti nella provincia di Taranto, in questo mese di Ottobre 2021 è arrivata una comunicazione in fattura per altri clienti TIM ancora attivi su reti in rame.

Nello specifico, secondo le segnalazioni raccolte, in questo caso le comunicazioni sono arrivate a clienti TIM di diverse parti d’Italia.

Chi è coinvolto e come cambierà la linea

I primi clienti impattati da questa nuova ondata di adeguamenti, che riguarda il piano di sostituzione delle reti telefoniche tradizionali RTG/ADSL dell’operatore (basate sull’utilizzo del doppino in rame), sono quelli con offerte che fanno parte di portafogli non più commercializzati e ancora attestati su tecnologia ADSL, interessando anche chi utilizza la linea solo per le chiamate da rete fissa.

Per questi clienti ADSL la linea telefonica sarà quindi adeguata senza alcun costo passando alle reti di nuova generazione, che possono essere Misto Fibra Rame (FTTC) o interamente in fibra ottica (Fibra FTTH), a seconda della copertura. Per il nuovo scaglione di clienti coinvolti il passaggio dovrebbe essere principalmente verso FTTC.

Secondo quanto riportato nella comunicazione in fattura di TIM, i clienti coinvolti potranno continuare ad utilizzare la linea telefonica per le chiamate e saranno anche abilitati all’utilizzo di una connessione internet fino a 100 Mbps.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia mobile e per risparmiare, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

ADSL Fibra FTTx

Come funziona l’adeguamento senza costi aggiuntivi

TIM specifica che la modifica dell’impianto telefonico avviene nell’ambito del Decreto Legge “Semplificazioni” n. 77 del 31 Maggio 2021, trasformato in Legge n. 108 del 29 Luglio 2021, grazie al quale è prevista la possibilità per gli operatori di telecomunicazioni di procedere all’adeguamento tecnologico alle reti di nuova generazione, mantenendo ferme le condizioni economiche praticate ai clienti in base ai contratti in essere e garantendo la continuità dei servizi fruiti dagli stessi.

Tutto ciò è previsto anche dalle attuali condizioni contrattuali per i clienti di rete fissa TIM, entrate progressivamente in vigore a partire dal 1° Ottobre 2020.

Dunque, il passaggio alla nuova tecnologia di rete sarà effettuato da TIM garantendo la continuità dei servizi e senza alcun onere a carico del cliente. Anche le condizioni economiche e contrattuali applicabili ai servizi attivi sulla linea resteranno invariate.

Nel caso in cui i clienti TIM solo voce abbiano beneficiato in passato di iniziative promozionali di TIM che hanno messo a disposizione gratuitamente la possibilità di navigare in internet, si continuerà a fruire di questa promo anche in seguito all’adeguamento tecnologico.

TIM sottolinea che si farà carico degli oneri connessi alla realizzazione dell’intervento di adeguamento tecnologico dell‘impianto telefonico, nonché dell’eventuale fornitura a titolo gratuito del modem e/o del telefono, nel caso in cui gli apparati attualmente in uso non fossero compatibili con la piattaforma di rete di nuova generazione.

TIM comunicazione ADSL

Intervento del tecnico TIM e altri dettagli sulla fatturazione

I clienti coinvolti verranno contattati nelle prossime settimane per fissare un appuntamento con un tecnico TIM che effettuerà l’intervento a domicilio, in seguito all’adeguamento tecnologico, per assicurare il corretto funzionamento della linea, inclusa l’eventuale installazione di un nuovo modem e il recupero dell’impianto telefonico, senza alcun costo a carico del cliente.

TIM sottolinea inoltre che in seguito all’adeguamento la denominazione dell’offerta rimarrà invariata ed il relativo costo mensile non subirà variazioni.

Nello specifico, l’importo mensile includerà un contributo di cambio tecnologia rateizzato in 24 mesi, ma che sarà comunque azzerato grazie ad uno sconto di pari valore e durata sul canone dell’offerta, così da non modificare l’attuale spesa mensile.

Inoltre, in caso di recesso dal contratto TIM, anche passando altro operatore, il cliente che ha ricevuto l’adeguamento non sarà tenuto a pagare le rate residue del suddetto contributo, che verranno interamente stornate in fattura.

In questo caso, sarà comunque necessario restituire a TIM gli eventuali apparati ricevuti in comodato d’uso.

TIM Fibra

Precisazioni su alcuni servizi TIM e possibilità di rinvio

Secondo quanto viene riportato nella comunicazione in fattura ai clienti coinvolti, TIM sottolinea che l’adeguamento tecnologico alle piattaforme di rete di nuova generazione consentirà di fruire di servizi funzionalmente superiori, rispetto a quelli disponibili per le linee su rete in rame (come l’aumento della velocità di navigazione), con le seguenti precisazioni:

  • Il numero telefonico non cambierà e potranno continuare ad essere utilizzati gli apparecchi telefonici in possesso del cliente, se compatibili con l’adeguamento tecnologico. In questo senso, il tecnico effettuerà l’intervento per il recupero dell’impianto telefonico in uso;
  • Il servizio fonia sarà fornito in tecnologia VoIP e la continuità dello stesso dipenderà dalla continuità del servizio elettrico e dal modem che dovrà rimanere acceso;
  • servizi Chi è e Segreteria telefonica, se attivi sulla linea, continueranno ad essere disponibili alle vigenti condizioni economiche;
  • I servizi Avviso di Chiamata, Conversazione a 3 e Trasferimento di Chiamata saranno inclusi e gratuiti e non saranno più addebitati al cliente;
  • I profili tariffari Tutto 4 Star, Welcome Home e Opzione Internazionale non saranno più disponibili. Nel caso fossero attivi sulla linea, saranno disattivati ed il loro costo non sarà più addebitato;
  • Le altre opzioni o contenuti già attivi sulla linea resteranno disponibili alle stesse condizioni attuali;
  • Alcuni modelli obsoleti di fax e teleallarme potrebbero manifestare malfunzionamenti o incompatibilità con le piattaforme di rete di nuova generazione. TIM non si farà carico dell’eventuale adeguamento o sostituzione di tali apparati obsoleti.

TIM invita i clienti coinvolti, per eventuali dubbi, sia di carattere tecnico che di carattere commerciale, a contattare il servizio clienti al 187 o a recarsi presso i negozi TIM.

L’operatore ricorda infine che, nonostante il già citato DL Semplificazioni preveda che il cliente non possa opporsi all’adeguamento tecnologico, il cliente TIM potrà comunque manifestare la propria volontà di rimanere, provvisoriamente, sull’attuale tecnologia di rete contattando il Servizio Clienti 187.

In questi casi, l’adeguamento tecnologico versi reti in Fibra sarà solo temporaneamente rimandato e riproposto successivamente, tenendo conto dei tempi tecnici previsti dal piano generale di TIM per la definitiva dismissione delle tecnologie di rete obsolete.

Si ringrazia A. per la segnalazione

 

Vuoi ricevere notizie e consigli utili in tempo reale sul mondo della telefonia? Iscriviti gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Segui MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

MondoMobile.News

Back to top button