Reti 5GTim

5G in Italia, impatto positivo sul PIL per quasi 400 miliardi: i dati del Centro Studi TIM

Il Gruppo TIM è tornato ad analizzare l’impatto della tecnologia 5G sul Paese, tramite il nuovo report Smart Italy 5G realizzato dal Centro Studi TIM.

Il rapporto indaga i mutamenti della società già da adesso che il 5G è già diventato realtà, offrendo latenza ridotta e prestazioni migliorate, in grado di abilitare nel prossimo futuro diverse “rivoluzioni” all’interno dell’economia complessiva, come ribadisce TIM.

Basando i suoi calcoli sul modello econometrico della GSMA e di Frontier Economics, secondo TIM l’impatto positivo delle reti di quinta generazione sul Paese dovrebbe essere pari a circa 393 miliardi di euro, nel ventennio compreso tra il 2021-2040.

Di questi 393 miliardi di aumento del PIL, circa 160 miliardi saranno generati, secondo i calcoli, dai servizi per le persone, e 233 miliardi dai servizi IoT.

I principali vantaggi, secondo il Centro Studi TIM, riguarderanno determinati settori come quello dell’industria manifatturiera, quello dell’automotive, i trasporti e la logistica.

Precisamente, il concetto di smart manifacturing abilitato tramite la rete 5G potrà portare per il 2025 a benefici per 2,5 miliardi di euro l’anno, mentre il settore automobilistico dovrebbe godere di benefici per 3,2 miliardi di euro l’anno anche grazie all’impatto del 5G sulla transizione energetica e sull’auto autonoma e connessa.

Invece, i settori della logistica e dei trasporti godranno di un risparmio sui costi finali annuali compreso tra il 10% e il 15%, che potrebbe portare a un beneficio economico superiore al miliardo di euro.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia mobile e per risparmiare, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

TIM 5G

A proposito di riduzione dei costi, secondo quanto riportato dal Centro Studi TIM, uno dei settori più impattati sarà quello sanitario, con un risparmio a partire dalla fase di prevenzione e fino all’assistenza.

Infatti, tramite telechirurgia, ambulanze connesse, teleassistenza, gestione di dispositivi indossabili con sensori e altro, si potrà ridurre il costo dell’intero sistema mantenendo un elevato livello di assistenza.

I benefici sarebbero pari a 1 miliardo di euro l’anno circa, secondo le stime di TIM, prevalentemente a causa del risparmio sul monitoraggio clinico e sulla prevenzione.

Infine, secondo quanto riportato da TIM, potrà beneficiare dell’implementazione del 5G nella società anche il mercato delle utilities, ad esempio per i contatori intelligenti e la gestione smart dei flussi d’energia, con vantaggi per 2 miliardi di euro l’anno nel 2025.

TIM, che continua a puntare sulla rete 5G tramite i suoi investimenti nel Paese, è stato inserito nella classifica stilata da Opensignal per i suoi 5G Global Awards, distinguendosi come l’operatore europeo con la più elevata velocità in download su reti di quinta generazione.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

MondoMobile.News

Back to top button