PosteMobileReti e FrequenzeVodafone

PosteMobile: inizio della migrazione dei clienti verso rete Vodafone entro Giugno 2021?

Nei risultati finanziari aggiornati di Vodafone Group pubblicati oggi 18 Maggio 2021, si è fatto nuovamente riferimento al contratto wholesale con PosteMobile ed è stata fornita un’altra finestra temporale per la migrazione dei clienti.

Nella sezione dedicata all’EBITDA dell’operatore rosso, Vodafone rende infatti noto che la migrazione dei clienti dell’operatore Full MVNO PosteMobile inizierà “a partire dal Q1 FY22”.

Per via della distinzione tra l’anno fiscale britannico e quello italiano, si evidenzia che con il termine Q1 FY22 si fa riferimento proprio al trimestre in chiusura a Giugno 2021 (i dati finanziari aggiornati alla data di oggi si riferiscono infatti alla chiusura dell’anno fiscale FY21 che è giunto al termine nel primo trimestre del 2021).

In altri termini, secondo quanto indicato l’operatore PosteMobile dovrebbe iniziare la migrazione dei suoi clienti a partire dal trimestre in corso.

In precedenza, con la presentazione dei suoi risultati aggiornati a Dicembre 2020, Vodafone aveva fornito un’altra data, parlando del Q4 del FY21, vale a dire il trimestre scorso, quello concluso a Marzo 2021.

In entrambi i casi, si evidenzia che le informazioni provengono dai documenti finanziari di Vodafone, ma che PosteMobile (PostePay) non ha mai fornito una data ufficiale per la migrazione dei clienti.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Quel che è certo è che l’accordo wholesale tra Vodafone e PosteMobile permetterà a quest’ultima di cambiare nuovamente rete d’appoggio, che attualmente è quella WindTre.

Non sono state fornite ulteriori informazioni, ma è possibile che la migrazione abbia subito dei ritardi anche a causa del contesto pandemico attuale, che ha fatto slittare i progetti di numerose aziende del settore (si pensi al lancio di Iliad nel fisso).

Il solo riferimento ufficiale che è possibile ricordare è quello indicato da Poste Italiane nel suo ultimo report finanziario del 12 Maggio 2021, con cui l’azienda evidenziava che il nuovo contratto di fornitura di rete mobile per PosteMobile Full MVNO con Vodafone consentirà “la riduzione dei costi del traffico nei servizi telco già a partire dalla seconda metà dell’anno”.

Sebbene ciò non permettesse di conoscere il periodo di inizio della migrazione, con la nuova conferma proveniente da Vodafone sembrerebbe che il processo possa effettivamente iniziare nel trimestre in corso, sempre salvo cambiamenti o ulteriori aggiornamenti forniti dalle parti.

È giusto precisare che PosteMobile non ha ancora mai fornito una comunicazione ufficiale ai suoi clienti sulla data di migrazione.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

MondoMobile.News

Back to top button