Reti e FrequenzeLexFonia

Reti: con il Recovery Plan oltre il 45% degli investimenti in banda larga nel Meridione

All’interno del Recovery Plan presentato oggi 26 Aprile 2021 alla Camera, è presente un paragrafo dedicato alle “dimensioni trasversali” del piano, con riferimento all’impatto delle misure di digitalizzazione e copertura di rete per il Meridione.

Il PNRR mira a offrire una connettività omogenea e ad alta velocità in tutto il territorio nazionale, utilizzando tutte le tecnologie più avanzate, come fibra, FWA e 5G, e adattando il quadro normativo per facilitarne l’implementazione.

Ci sono poi la trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione tramite cloud, la cybersecurity e le competenze digitali dei cittadini.

In totale, la prima missione chiamata “Digitalizzazione, Innovazione, Competitività e Cultura” prevede allocazione per un totale di 50,07 miliardi di euro e potrà contribuire a ridurre il divario tra Nord e Sud.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

fibercop

Il digitale per ridurre il divario tra Nord e Sud

Secondo quanto riportato all’interno del PNRR, la Missione in questione avrà un impatto significativo sulla riduzione dei divari territoriali, dal momento che oltre il 45% degli investimenti nella connettività a banda larga si svilupperà nelle regioni del Mezzogiorno, oltre che nelle aree interne e nelle isole minori.

Infatti, il PNRR mira a coprire circa 8,5 milioni di famiglie con il Piano Italia a 1 Giga, che ricomprende 450.000 unità immobiliari situate nelle aree remote. Inoltre, con il collegamento delle isole minori, circa 18 isole saranno dotate di un backhauling sottomarina in fibra ottica per migliorare i collegamenti esistenti e rispondere alle esigenze di connettività in banda ultralarga dei residenti e delle aziende attive nel territorio.

Stesso discorso anche per gli interventi di digitalizzazione delle Pubbliche Amministrazioni locali, che permetteranno di colmare i divari di digital divide tra le Regioni del Nord e quelle del Sud.

Inoltre, sempre secondo quanto si legge nel documento ufficiale, le riforme della Pubblica Amministrazione e le misure dedicate allo smart-working potranno contribuire a ridurre il divario di genere nei posti di lavoro, mentre gli investimenti nella banda ultralarga potranno rappresentare il presupposto per una maggiore partecipazione femminile all’economia digitale, soprattutto nelle aree attualmente in digital divide.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button