Tim FissoFiberCop

TIM: nuovi comuni nel piano di copertura FTTH e progetti Smart District in tutta Italia

Non si arresta il percorso di copertura di TIM tramite FiberCop, per la copertura in fibra ottica del Paese, con diversi altri comuni inseriti nel piano di cablaggio. Inoltre, l’operatore ha avviato nuovi progetti Smart District in diverse regioni italiane.

Proprio con riferimento al progetto Smart District, volto a digitalizzare i distretti industriali italiani, TIM ha recentemente comunicato nuovi progetti in Toscana, Veneto, Campania, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige, Lombardia, Sardegna, Abruzzo, Umbria e Friuli Venezia Giulia.

I nuovi progetti Smart District

In Toscana, l’iniziativa si rivolgerà alle realtà produttive di Arezzo, Bibbiena, Borgo San Lorenzo, Castelfiorentino, Empoli, Firenzuola, Lucca, Montecatini-Terme, Piancastagnaio, Pistoia, Poggibonsi, Prato, San Miniato, Sansepolcro e Sinalunga che interessano un bacino di oltre 90 comuni.

Invece, nel Veneto le realtà produttive coinvolte sono quelle di Adria, Arzignano, Badia Polesine, Bassano del Grappa, Castelfranco Veneto, Cerea, Cittadella, Conegliano, Feltre, Isola della Scala, Legnago, Monselice, Montagnana, Montebelluna, Noventa Vicentina, Oderzo, Padova, Pieve di Cadore, Pieve di Soligo, Portogruaro, Rovigo, San Bonifacio, San Donà di Piave, Schio, Treviso, Valdobbiadene, Vicenza, Villafranca di Verona che interessano un bacino di oltre 390 comuni.

Con riferimento alla Campania, il progetto Smart District di TIM si concentrerà su Ariano Irpino, Battipaglia, Buccino, Montesarchio, San Marco dei Cavoti e Solofra che interessano un bacino di oltre 60 comuni; in Emilia Romagna, invece, saranno coinvolte le realtà produttive di Carpi, Castel San Giovanni, Faenza, Fiorenzuola d’Arda, Forlì, Guastalla, Langhirano, Lugo, Mirandola, Novafeltria, Pavullo nel Frignano, Reggio nell’Emilia e Vignola che interessano un bacino di oltre 90 comuni.

In Trentino Alto Adige, TIM si concentrerà su Borgo Valsugana e Storo, che interessano un bacino di 25 comuni; in Sardegna, invece, le realtà produttive sono quelle di Fonni, Macomer, Tempio Pausania e Thiesi, che interessano un bacino di 30 comuni.

Passando alla Lombardia, il progetto coinvolgerà invece Albino, Asola, Bergamo, Breno, Brescia, Busto Arsizio, Casalmaggiore, Castel Goffredo, Clusone, Como, Cremona, Darfo Boario Terme, Desenzano del Garda, Grumello del Monte, Lecco, Lumezzane, Manerbio, Montichiari, Morbegno, Orzinuovi, Poggio Rusco, Salò, Sannazzaro de’ Burgondi, Stradella, Suzzara, Vestone, Viadana, Vigevano e Vilminore di Scalve, che interessano un bacino di oltre 800 comuni.

Infine, in Abruzzo sono coinvolte le realtà produttive di Giulianova, Martinsicuro, Ortona e Teroma (bacino di oltre 40 comuni), in Umbria quelle di Città di Castello, Todi e Umbertide (14 comuni) e in Friuli Venezia Giulia quelle di Cividale Del Friuli, Portogruaro e San Giorgio di Nogaro (41 comuni).

TIM ricorda che l’obiettivo del progetto è quello di raggiungere tutte le aree industriali del Paese per permettere loro di avvantaggiarsi di tutte le soluzioni tecnologiche più recenti, a partire dall’automazione fino alla manutenzione da remoto, l’impiego di soluzioni cloud e la gestione della logistica delle flotte aziendali.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

I nuovi comuni nel piano di copertura di TIM con Fibercop in fibra ottica

Con riferimento invece alla fibra nei comuni, TIM ha inserito nel piano nazionale di cablaggio in tecnologia FTTH di Fibercop il comune di Bagheria, in Sicilia, come comunicato ufficialmente il 15 Aprile 2021. L’investimento stimato di TIM sarà di circa 3 milioni di euro per lavori in 15.000 unità immobiliari, già iniziati.

Il giorno successivo, il 16 Aprile 2021, è stato annunciato l’ingresso nel piano anche di Crotone, con un investimento di 4,3 milioni di euro e lavori in 16.500 unità immobiliari; discorso simile per Città di Castello, in Umbria, dove l’investimento stimato di TIM è stato di circa 4,2 milioni di euro, con lavori iniziati in circa 13.000 unità immobiliari.

Nella stessa giornata, è stata anche comunicata l’estensione del piano di cablaggio in banda ultralarga fino a 200 Mbps a Marciana Marina, che ha consentito di collegare oltre 1000 unità immobiliari grazie al collegamento di 8 armadi stradali alla centrale di zona.

Più di recente, il 19 Aprile 2021, è stato annunciato l’inserimento di Vittorio Veneto nel piano nazionale di cablaggio, con lavori di copertura per oltre 10.000 unità immobiliari, a fronte di un investimento stimato di circa 3,5 milioni di euro.

Al 20 Aprile 2021 risale invece l’inserimento di Civitanova Marche con un investimento stimato di 4 milioni di euro per circa 13.500 unità immobiliari (anche in questo caso i lavori sono già iniziati) e di Lecce con un investimento di 8 milioni di euro per coprire circa 35.000 unità immobiliari in fibra ottica FTTH con FiberCop.

Intanto, TIM ha anche annunciato di aver esteso la copertura in banda ultralarga a Castel Guelfo, per raggiungere altre 165 unità immobiliari con servizio disponibile in banda ultralarga entro il prossimo mese.

Oggi, 21 Aprile 2021, è stato invece annunciato l’inserimento nel piano di FiberCop di Lissone e Riccione.

A Lissone, in Lombardia, si prevede la copertura di circa 14.500 unità immobiliari a fronte di un investimento stimato di 4,5 milioni di euro per fornire connessioni fino a 1 Gbps, mentre a Riccione la copertura coinvolgerà 15.000 unità immobiliari, con un investimento di circa 4,8 milioni di euro.

Laddove possibile, TIM tenterà di riutilizzare le infrastrutture già esistenti per ridurre i disagi per la popolazione. Per lo stesso motivo, gli scavi eventualmente da realizzare adotteranno tecniche a basso impatto ambientale, con interventi sulla sede stradale di circa 10 o 15 centimetri.

TIM ha reso noto che opererà comunque in partnership con le varie Amministrazioni comunali per limitare i disagi ai cittadini e procedere rapidamente con la realizzazione della nuova rete.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button