Tim FissoFiberCop

TIM, copertura in fibra a Trento, Aprilia e altre città. Al via tre progetti Smart District

TIM continua nel suo percorso di copertura in questo mese di Aprile 2021, con numerosi altri comuni inseriti nel piano di cablaggio in fibra ottica di FiberCop.

La società FiberCop è pienamente operativa dal 1° Aprile 2021 con il perfezionamento dell’operazione tra TIM, Fastweb e il fondo americano Kkr, ma già da diverse settimane TIM annuncia regolarmente nuovi comuni inclusi nel piano di copertura, con lavori già iniziati o imminenti.

Nuove città inserite da TIM nel piano di copertura di FiberCop

Dopo l’annuncio per Imola, Manfredonia e altri comuni, TIM sta continuando a inserire nuovi comuni in fibra FTTH, iniziando con la Provincia Autonoma di Trento, in cui l’operatore ha annunciato l’avvio del programma di cablaggio per portare la tecnologia FTTH in 6 città: Trento, Rovereto, Pinzolo, Canazei, Tre Ville, Pergine Valsugana e Riva del Garda.

Il progetto infrastrutturale in questione fa seguito alla copertura di circa 100.000 unità immobiliari in 95 comuni, di cui 83 comuni di nuova attivazione, ovvero privi di infrastrutture a banda ultralarga.

All’8 Aprile 2021 risale l’annuncio della fibra in tecnologia FTTH anche a Mazara del Vallo, in Sicilia, con un investimento di 3,5 milioni di euro per la copertura (lavori già iniziati) di circa 14.000 unità immobiliari, mentre l’investimento annunciato a Casale Monferrato nella stessa giornata è di circa 4,2 milioni di euro e porterà alla copertura di circa 14.500 unità immobiliari.

Anche la città laziale di Aprilia è stata inserita nel piano nazionale di cablaggio di TIM, per la copertura di circa 19.000 unità immobiliari, con lavori già iniziati in molte zone. In questo caso, l’investimento di TIM è stato di circa 9 milioni di euro e come sempre l’operatore ha evidenziato che verranno utilizzate le infrastrutture esistenti, dove possibile, per limitare i disagi per i cittadini.

Più di recente, nella giornata del 14 Aprile 2021, TIM ha annunciato di aver inserito nel piano anche Sesto Fiorentino, con un investimento di circa 5 milioni di euro per coprire oltre 17.000 unità immobiliari nella città.

Infine, anche a Jesolo l’operatore porterà la fibra ottica per mezzo di FiberCop, con un investimento di 4,8 milioni di euro per la copertura di 11.000 unità immobiliari. Anche in questo caso, i lavori sono già iniziati in molte zone della città.

In tutti i casi, per la posa della fibra ottica saranno utilizzate, laddove possibile, le infrastrutture già esistenti. Nel caso sia necessario effettuare scavi, TIM rende noto che gli stessi saranno realizzati adottando tecniche a basso impatto ambientale, con interventi sulla sede stradale di circa 10-15 centimetri.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Annunciata la partenza di altri Progetti Smart District

Oltre agli annunci sulle città inserite nei piani di copertura di FiberCop, più di recente TIM ha anche iniziato ad annunciare i progetti Smart District in tutta Italia per la digitalizzazione dei distretti industriali.

A tal proposito, il 14 Aprile 2021 è stato comunicato l’avvio del progetto Smart District in Piemonte e nelle Marche, a cui ha fatto seguito oggi 15 Aprile 2021 l’annuncio per il Veneto.

In Piemonte, l’iniziativa coinvolgerà le realtà produttive di Borgomanero, Canelli, Nizza Monferrato, Novara, Omegna, Rivarolo Canavese e Valenza che interessano un bacino di oltre 180 comuni.

Nelle Marche, invece, le realtà produttive coinvolte si trovano ad Ascoli Piceno, Cagli, Civitanova Marche, Fano, Fermo, Macerata, Matelica, Montegiorgio, Montegranaro, Osimo, Pergola, Pesaro, Porto Sant’Elpidio, Recanati, Sassocorvaro, Senigallia, Tolentino, Urbania e Urbino e interessano un bacino di circa 160 comuni.

In Veneto, il progetto si rivolge alle realtà produttive di Adria, Arzignano, Badia Polesine, Bassano del Grappa, Castelfranco Veneto, Cerea, Cittadella, Conegliano, Feltre, Isola della Scala, Legnago, Monselice, Montagnana, Montebelluna, Noventa Vicentina, Oderzo, Padova, Pieve di Cadore, Pieve di Soligo, Portogruaro, Rovigo, San Bonifacio, San Donà di Piave, Schio, Treviso, Valdobbiadene, Vicenza e Villafranca di Verona che interessano un bacino di oltre 390 comuni

In entrambi i casi, in linea con il nuovo piano strategico 2021-2023 Beyond Connectivity, TIM metterà a disposizione delle aziende servizi forniti dalle altre aziende del Gruppo, quali Noovle per le soluzioni Cloud e di edge computing, Olivetti per l’Internet of Things, Telsy per la Cybersecurity e Sparkle per i servizi internazionali.

Il tutto, con lo scopo di stimolare la digitalizzazione delle imprese italiane e incrementarne la competitività dei circa 140 distretti industriali coinvolti a livello nazionale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button