Reti 5GFastweb

Fastweb 5G: arriva il Golden Power del Governo Draghi su un contratto con ZTE e Askey

In seguito al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11 Marzo 2021, è stato esercitato un’altra volta il Golden Power su un contratto dell’operatore Fastweb, per la prima volta nel nuovo Governo Draghi. Questa volta, ad essere coinvolti sono i fornitori asiatici ZTE e Askey.

Con il termine Golden Power si fa riferimento all’insieme di strumenti volti a salvaguardare le imprese operanti in ambiti strategici o di interesse nazionale, o ancora all’interno di settori considerati ad alta intensità tecnologica. Il provvedimento numero 22 del 25 Marzo 2019 ha esteso il Golden Power alla nuova tecnologia 5G per questioni di sicurezza nazionale.

Su alcune azioni del Governo in merito agli accordi sottoscritti da Fastweb si era già discusso in passato, recentemente con riguardo a una partnership con Huawei sulla fornitura per le reti 5G core.

In tutti i casi, le decisioni del Governo vengono prese ai sensi della normativa sull’esercizio dei poteri speciali per gli asset strategici e rappresentano una sorta di veto temporaneo legato ai singoli contratti che vengono segnalati dagli operatori.

Infatti, sono soggetti a notifica, secondo la normativa vigente, tutti gli accordi o contratti stipulati aventi ad oggetto “’acquisto di beni o servizi relativi alla progettazione, alla realizzazione, alla manutenzione e alla gestione delle reti inerenti i servizi”, nonché “l’acquisizione di componenti ad alta intensità tecnologica” relativi al 5G.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Nel caso specifico, come emerge dal Resoconto dell’Assemblea del 22 Marzo 2021 alla Camera dei Deputati, la presidenza del Consiglio dei Ministri ha trasmesso l’estratto del nuovo DPCM del 11 marzo 2021 recante proprio l’esercizio di poteri speciali, con prescrizioni, in relazione alla notifica della società Fastweb sull’acquisto di CPE 5G Askey e ZTE e di servizi professionali quali supporto alla validazione, training e supporto tecnico tramite TAC (Technical Assistance Center).

Il documento completo è stato trasmesso alla I Commissione e alla IX Commissione della Camera, ma non sono disponibili ulteriori dettagli.

il cosiddetto CPE, acronimo di Customer Premise Equipment, è un dispositivo che permette all’utente di connettersi direttamente alla rete di trasmissione geografica; il collegamento tra il CEP e la rete può essere utilizzato sia su portate fisica, inclusa la fibra ottica, che su portante radio.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button