LexFonia

AGCOM: a Marzo 2021 la nuova versione di Conciliaweb per le controversie tra clienti e operatori

Il Consiglio dell’AGCOM ha posticipato il lancio della nuova versione della piattaforma Conciliaweb per la risoluzione delle controversie online tra utenti e operatori di telecomunicazione.

La nuova versione prevede, come noto, un ruolo ancor più attivo da parte delle Associazioni dei Consumatori e degli avvocati per accelerare le procedure.

Come evidenziato dall’AGCOM, la decisione è volta ad allineare l’entrata in vigore delle nuove modalità obbligatorie di accesso alla piattaforma, ovvero SPID e Carta d’Identità Elettronica, al termine ultimo, indicato dal Decreto Semplificazioni, per l’utilizzo di credenziali diverse. Tale termine è fissato proprio al 28 Febbraio 2021.

L’Autorità ha di fatto accolto le istanze di alcune Associazioni dei consumatori che chiedevano un periodo di tempo maggiore per adattarsi alle novità di Conciliaweb, anche in considerazione dell’emergenza sanitaria.

Inoltre, l’AGCOM ha reso noto di aver dato mandato agli uffici di esplorare le soluzioni più idonee per allargare anche ad altri soggetti intermedi la possibilità di rappresentare i propri assistiti tramite la piattaforma, oltre alle associazioni e agli avvocati.

Lo scopo resta quello di garantire “la migliore tutela dei diritti di utenti e consumatori”.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Conciliaweb

Insieme alla delibera pubblicata quest’oggi, 29 Gennaio 2021, dall’AGCOM, è giunto anche l’avviso ufficiale sul sito ufficiale di Conciliaweb, in cui si evidenzia appunto che dal 1° febbraio 2021 per la presentazione di nuove istanze sarà possibile accedere alla piattaforma Conciliaweb esclusivamente mediante SPID o Carta d’identità elettronica (CIE).

Per i procedimenti in corso, invece, gli utenti potranno continuare a utilizzare come credenziali di accesso codice fiscale e password fino alla conclusione delle procedure e, comunque, non oltre il 30 settembre 2021.

Inoltre, è stato evidenziato che, a causa dell’emergenza sanitaria in corso, l’accesso alle sedi dei Corecom e dell’Agcom è attualmente precluso fino a nuove disposizioni.

Per queste ragioni, nonostante il personale dei Corecom e dell’AGCOM si stia adoperando per garantire lo svolgimento delle attività, le udienze di conciliazione potrebbero subire ritardi o rinvii.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button