Digi MobilRimodulazioni Tariffarie

Digi Mobil: nuove condizioni contrattuali dal 22 Febbraio 2021 dopo passaggio su rete Vodafone

L’operatore virtuale Digi Mobil ha annunciato una modifica delle condizioni generali di contratto, già in vigore per le nuove attivazioni a partire da oggi, 22 Gennaio 2021, mentre per i già clienti saranno in vigore da Febbraio 2021. La novità arriva dopo l’avvio del passaggio progressivo dalla rete TIM alla rete Vodafone.

Lo ha reso noto l’operatore virtuale presente in Italia da oltre 10 anni e appartenente al gruppo rumeno RCS&RDS oggi, 22 Gennaio 2021, con una comunicazione ufficiale pubblicata sul suo sito web denominata “Modifica delle ‘Condizioni Generali di Contratto per la fornitura di servizi di telefonia mobile prepagati e aggiornamento della Carta dei Servizi’”.

Inoltre, i Clienti Digi interessati dalla suddetta variazione, saranno informati con una comunicazione inviata tramite SMS.

L’informativa si rivolge in particolare ai già clienti Digi Mobil che hanno attivato il servizio di telefonia mobile prepagato fino al 21 Gennaio 2021.

Per questi clienti, infatti, le nuove “Condizioni Generali di Contratto per la fornitura di servizi di telefonia mobile prepagati” e la nuova “Carta dei servizi 2021” entreranno in vigore a partire dal 22 Febbraio 2021. I documenti in questione sono scaricabili e consultabili sul sito dell’operatore, nella sezione di Assistenza e Supporto nella pagina delle Info Utili.

Per i già clienti alla data del 21 Gennaio 2021, le nuove condizioni contrattuali sostituiranno dunque le precedenti a decorrere dal 22 Febbraio 2021.

Per quanto riguarda invece tutti i nuovi clienti Digi Mobil che acquistano una SIM a partire da oggi, 22 Gennaio 2021, le nuove condizioni si applicano con efficacia immediata, a decorrere proprio dalla giornata odierna.

Vodafone modifica condizioni contratto

Nello specifico gli articoli delle condizioni generali di contratto oggetto della variazione sono i seguenti: art. 3. CONCLUSIONE DEL CONTRATTO E ATTIVAZIONE DELLA CARTA SIM; art. 4. FORNITURA DEI SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE PREPAGATI – USO PERSONALE DELLA CARTA SIM E DEL SERVIZIO; art. 13. FORNITURA DEL SERVIZIO E QUALITA’ – MISURE DI GESTIONE DEL TRAFFICO.

Come sottolinea l’operatore virtuale, “nell’ottica di trasparenza e chiarezza delle informazioni”, le modifiche intervenute si inseriscono nell’ambito del piano di ammodernamento tecnico della rete e degli aggiornamenti resi necessari dal corretto uso della SIM.

Nei documenti viene ora indicato che la rete mobile a cui si appoggia Digi Mobil è quella di Vodafone: come già raccontato, a partire dal 17 Gennaio 2021 l’operatore ha avviato la sostituzione progressiva della rete di appoggio, che si protrarrà a Febbraio 2021, passando così dalla copertura TIM a quella di Vodafone, senza che i clienti debbano cambiare SIM in quanto Digi è un operatore Full MVNO.

Per quanto riguarda le modifiche relative al corretto uso della SIM, Digi ha provveduto ad aggiornare i parametri di utilizzo personale e corretto della carta SIM e del servizio, prevedendo limiti del traffico voce e del traffico dati il cui superamento fa presumere un uso non personale del servizio.

Il superamento di tali parametri legittima Digi ad adottare, previo preavviso al cliente, misure cautelative quali la sospensione del servizio.

Inoltre, nel rispetto dei principi di parità di trattamento, neutralità della rete, accesso trasparente e di non discriminazione, allo scopo esclusivo di garantire l’accesso di tutti i clienti ai servizi di connettività ad Internet e l’integrità della rete anche nelle fasce orarie in cui il traffico è particolarmente elevato, Digi si riserva la facoltà di introdurre per tutte le offerte o opzioni che prevedono traffico dati, ove necessario, meccanismi temporanei e non discriminatori di limitazione all’uso delle risorse di rete disponibili, se questo uso divenga incompatibile con il diritto di accesso ai servizi di connettività ad Internet da parte della generalità degli utenti.

A tal fine, Digi Italy potrà limitare la velocità di connessione ad Internet (il cosiddetto traffic shaping), intervenendo in via prioritaria sulle applicazioni mobili che determinano un maggior consumo di banda (ad esempio peer-to-peer, file sharing, ecc.), o che superino una determinata quantità di dati (Megabyte all’ora) scambiati.

Secondo quanto dichiara l’operatore, questa procedura non comporta alcuna discriminazione sull’origine o destinazione del traffico.

Digi Mobil

L’operatore virtuale ricorda che, come previsto dall’art. 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, i già clienti Digi attivati fino al 21 Gennaio 2021 potranno anche non accettare queste modifiche delle condizioni contrattuali, e in questo caso potranno esercitare il diritto di recesso o passare a un altro operatore senza penali né costi di disattivazione entro il 22 Febbraio 2021.

Per farlo, si potranno seguire le seguenti modalità: Accedendo al sito e scaricando il modulo già predisposto da Digi sul suo sito ufficiale, che dovrà essere inviato a Digi attraverso: una raccomandata A/R al Servizio Clienti Digi Italy S.r.l. Via Giovanni Bensi, 11 – 20152 Milano; inviando una mail all’indirizzo PEC [email protected]; inviando una mail al Servizio Clienti all’indirizzo [email protected].

In alternativa si potrà anche accedere alla sezione “Mio Conto” con le credenziali di accesso alla sezione “Disattivazione e Recesso”, per scaricare il modulo “Lettera di recesso”. Il modulo dovrà essere compilato e caricato sul “Mio conto” attraverso la funzione di “upload” insieme ad una copia del documento d’identità e del codice fiscale attestanti l’identità personale del cliente.

Infine, il modulo di recesso lo si potrà anche compilare direttamente presso uno dei punti vendita autorizzati Digi Mobil.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button