Reti 5GFastweb

Fastweb FWA 5G, Alberto Calcagno: lancio previsto nelle prossime settimane in 50 città

Nel corso dell’evento “Perché Avere Paura del 5G?” promosso da ZTE, che ha coinvolto diversi rappresentanti del mondo delle telecomunicazioni e delle istituzioni, anche Alberto Calcagno, AD di Fastweb, ha discusso sulla rete di nuova generazione fornendo alcune informazioni sul lancio del 5G FWA dell’operatore.

L’evento tenutosi il 10 Dicembre 2020, diviso in quattro panel con la moderazione anche di Alessio De Sio, Chief Istitutional Affairs and Communication Officer di ZTE Italia, ha avuto lo scopo di diffondere conoscenze sui vantaggi del 5G e sui futuri sviluppi in ambito consumer e business.

In questo contesto, è stato intervistato anche Alberto Calcagno, Amministratore Delegato di Fastweb, che ha aperto il suo intervento evidenziando che il 5G rappresenterà la rete più democratica vista fino ad oggi, dal momento che permetterà di ridurre il digital divide tra le aree più coperte e quelle che invece assorbono un numero inferiore di investimenti privati sulla copertura.

“E’ indubbio che ancora oggi in Italia ci siano due velocità: una velocità delle grandi città dove tutto è assolutamente in linea con le aspettative di cittadini, istituzioni e aziende, e poi un’Italia che invece va a una velocita ridotta perché le reti ultrabroadband non sono ancora arrivate. Del 5G non bisogna avere paura perché è uno degli eventi e delle tecnologie più democratiche.”

Dopo aver evidenziato i vantaggi del 5G in termini di rapidità di copertura, sostenibilità e performances, Alberto Calcagno ha evidenziato che Fastweb lancerà il 5G FWA già a partire dalle prossime settimane in 50 città italiane, che diventeranno poi 500 nel corso del 2021 e circa 2000 entro il 2023, secondo i piani di copertura dell’azienda.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

La rete 5G FWA sarà quindi lanciata, come ribadito da Calcagno, già “nelle prossime settimane” e permetterà all’azienda di concentrarsi progressivamente sulle aree grigie e su metà delle aree bianche a fallimento di mercato.

Di seguito la dichiarazione a riguardo:

“Tra poche settimane lanceremo il primo servizio 5G FWA nelle prime 50 città italiane che diventeranno poi 500 nel corso del 2021 e poi ancora 2000 entro il 2023. Ciò permetterà di coprire tutte le aree grigie, circa 8 milioni di case, e contemporaneamente anche di attaccare le aree bianche.”

In termini di copertura, Alberto Calcagno ha poi evidenziato che sebbene la piena disponibilità del 5G necessiti di un piano triennale, il percorso di copertura sarà comunque progressivo e graduale, permettendo dunque a una fetta sempre più elevata della popolazione di godere di servizi più performanti.

Per questa ragione, conclude l’AD di Fastweb, la rete di quinta generazione svolgerà principalmente il ruolo di acceleratore del processo di digitalizzazione del Paese, riducendo il digital divide prevalentemente tramite la tecnologia mista fisso mobile FWA, e anche con il puro 5G mobile.

Si ricorda che sul fronte della copertura 5G FWA, Fastweb ha già siglato un accordo con Linkem, dapprima nelle aree grigie e recentemente esteso anche alle aree bianche in digital divide.

A tal proposito, l’operatore Linkem ha annunciato ieri 11 Dicembre 2020 di aver lanciato il suo servizio 5G FWA con velocità fino a 1 Gigabit al secondo in 3 dei primi 50 comuni previsti entro fine anno.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button