TLC nel MondoReti 5G

SFR lancia in Francia la sua rete 5G: Nizza è la prima città coperta

L’operatore francese SFR, del Gruppo Altice, ha annunciato di aver lanciato il suo 5G in Francia, per la precisione a Nizza. Prossimamente saranno coperte anche altre città.

Il via alla rete 5G di SFR ha permesso di coprire, evidenzia l’azienda, la prima città francese con la rete di nuova generazione, dopo aver ottenuto le frequenze per totali 80 MHz a un costo di 728 milioni di euro nel corso dell’Asta 5G francese.

Dopo aver lanciato la sua rete 5G a Nizza, presentandola insieme al sindaco Christian Estrosi, SFR ha anche annunciato che presto saranno coperte altre città come Montpellier, Bordeaux, Nantes, Marsiglia e Parigi.

Quanto a Nizza, la nuova rete 5G copre già il 50% della popolazione e secondo quanto dichiarato dal sindaco Christian Estrosi permetterà alle imprese, università e istituzioni pubbliche di beneficiarne già in questo periodo molto delicato.

Insieme al lancio della rete avvenuto il 20 Novembre 2020, SFR ha anche aperto le sue offerte 5G per clienti privati e business, disponibili proprio a partire da oggi, 24 Novembre 2020.

A queste, si affiancano i terminali e altri device compatibili che saranno venduti da SFR sia nei negozi che sul sito ufficiale.

SFR ha comunque annunciato che continuerà a investire anche sul 4G e sulla fibra per garantire la copertura digitale del Paese. L’investimento sul 5G, dunque, continuerà di pari passo con l’incremento della copertura in tecnologia 4G e con la copertura in fibra, che continuano a crescere negli ultimi mesi. Secondo quanto dichiarato, infatti, nel mese di Ottobre 2020 sono state installate oltre 500 nuove antenne 4G e sono state rese collegabili in fibra circa 600.000 nuove abitazioni.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

L’asta del 5G in Francia si è conclusa dopo tre giornate di rilanci e 17 round totali con l’assegnazione di 11 blocchi da 10 MHz ciascuno. Al termine dell’Asta 5G, SFR si è aggiudicata 3 blocchi, Free Mobile e Bouygues Telecom 2 blocchi e Orange 4 blocchi.

SFR ha ottenuto, come sopra accennato, 80 MHz nella banda 3,4-3,8 GHz per un costo totale di 728 milioni di euro, mentre Free Mobile e Bouygues Telecom hanno ottenuto 70 MHz per un costo totale di 602 milioni di euro. Infine, Orange ha ottenuto 90 MHz per un costo totale di 854 milioni di euro.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button