TlcOpen Fiber

Rete Unica, Open Fiber: a breve la proposta vincolante di Macquarie sulla quota di Enel?

Ancora passi avanti per la realizzazione della rete unica in Italia. In queste ore calde per il progetto FiberCop, parallelamente potrebbero presto accelerare le trattative sul fronte Open Fiber. Da parte del fondo Macquarie potrebbe infatti giungere l’offerta vincolante per la quota di Enel nell’operatore wholesale.

Come raccontato già in passato, la partita della rete unica ha iniziato a coinvolgere recentemente la politica e i fondi infrastrutturali internazionali interessati a investire in Italia.

Dopo l’offerta vincolante di FiberCop sul 37,5% della rete secondaria di TIM, che sarà discussa nel CdA del 31 Agosto 2020 in seguito agli accordi con il Governo, giunge ora una nuova indiscrezione sull’offerta vincolante del fondo australiano Macquarie.

Come riporta il cartaceo di oggi, 28 Agosto 2020, del Sole 24 Ore, entro i primi giorni del mese prossimo dovrebbe giungere a Enel l’offerta vincolante del fondo Macquarie per un valore stimato di circa 7,7 miliardi di euro (di cui 6 miliardi di equity).

L’intenzione del fondo infrastrutturale è quella di acquisire il 50% di Open Fiber rilevando la quota di Enel. La proposta potrebbe già essere discussa nel prossimo Consiglio di Amministrazione di Enel atteso il 17 Settembre 2020.

È probabile che l’acquisizione da parte del fondo potrebbe accelerare le trattative per la rete unica con Open Fiber: da un lato vi sarebbe infatti l’interesse di Macquarie nella realizzazione della rete unica con TIM, e dall’altro quello di Cassa Depositi e Prestiti (con l’altro 50% in Open Fiber) che sta guidando le trattative con l’ex monopolista per la realizzazione di un’infrastruttura neutrale.

A tal proposito, si ricorda che nella giornata di ieri è emersa la notizia del via libera del Governo alla Rete Unica in seguito a un vertice di maggioranza a cui ha partecipato anche Cassa Depositi e Prestiti, illustrando il progetto.

Nel corso dell’incontro, a cui hanno preso parte il Presidente Conte e i ministri Gualtieri, Patuanelli, Pisano, Bonafede, Franceschini e Speranza, l’Amministratore Delegato di CdP, Fabrizio Palermo, ha infatti esposto gli esiti delle trattative con TIM per raggiungere un accordo partendo proprio dall’operazione su FiberCop.

Per questo mese, la giornata fondamentale per i progetti sulla rete unica sarà quella del 31 Agosto 2020, in cui il CdA di TIM valuterà la proposta del Fondo KKR. Non è però da escludere che già nelle prossime ore possano conoscersi ulteriori novità in merito.

Il mese prossimo, l’attenzione sarà puntata anche sul Consiglio di Amministrazione di Enel che potrà decidere sulla proposta vincolante del fondo australiano per Open Fiber.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button