LexFonia

Emergenza Reti: ecco i criteri per l’attuazione delle misure straordinarie proposte dagli operatori

Dopo aver avviato un tavolo tecnico con gli operatori per risolvere gli aspetti critici dell’emergenza reti in questo periodo, l’AGCOM ha pubblicato delle linee guida per l’applicazione dell’articolo 82 del Decreto Cura Italia, con riferimento al comma 6.

Il Comma in questione sancisce che le misure straordinarie di potenziamento delle infrastrutture e accesso ininterrotto ai servizi in queste settimane di emergenza nazionale possano essere modificate o integrate dall’Autorità per le Garanzie delle Comunicazioni nel rispetto delle proprie competenze.

Inoltre, gli operatori sono tenuti a comunicare le misure prese a favore della collettività all’AGCOM, che dovrà svolgere le sue valutazioni di competenza.

L’Autorità ha così stabilito delle linee guida per l’attuazione delle misure comunicate dagli operatori, che saranno valutate sulla base di tre criteri specifici.

Il primo criterio per l’attuazione richiede che le misure proposte siano conformi alle finalità dell’articolo 82 del Decreto Cura Italia, ossia mirino a potenziare le capacità delle reti e la qualità dei servizi adottati.

Il secondo criterio stabilisce che le misure debbano essere adatte a garantire ai clienti, “a prezzi ragionevoli”, un servizio di accesso a internet funzionale alla partecipazione alla vita sociale ed economica, con un focus sulla didattica a distanza e sullo smart working.

Infine, le misure dovranno essere tese a promuovere la migrazione degli utenti su linee di accesso basate almeno in parte su collegamenti in fibra ottica, mediante “opportune proposte di prezzo”.

Eventuali misure che comportino modifiche o integrazioni del quadro regolamentare vigente potranno essere attuate dall’Autorità come stabilito dal Comma 6 sopra citato. Inoltre, l’Autorità dovrà valutare anche l’impatto prospettico di ogni misura adottato in questo periodo di emergenza, in relazione agli effetti che potrebbero scaturire nel periodo successivo, ai fini di possibili future integrazioni del quadro regolamentare.

La recente delibera si affianca, come detto, alle altre decisioni dell’Autorità, che dopo aver lanciato le sue misure attuative del Decreto Cura Italia ha anche avviato un tavolo tecnico con gli operatori per valutare le proposte che giungeranno. Si discuterà, tra le altre cose, di traffic management e condivisione delle reti di accesso per permettere a tutti i cittadini di accedere ai servizi di connettività e proseguire le loro attività in questa fase di lockdown generalizzato.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button