SocialeTim

TIM: a Torino sperimentazioni con robot per videocomunicazione in alcune strutture ospedaliere

Nell’ambito della campagna di solidarietà digitale e di innovazione chiamata Torino City Love e lanciata dal Comune di Torino, TIM ha avviato una sperimentazione con alcuni robot teleguidati negli ospedali Regina Margherita e Sant’Anna e alla sede di CasaOz.

I robot teleguidati saranno impiegati per la cosiddetta telepresenza in alta definizione, ovvero una forma di videocomunicazione che permette a chi si trova in strutture ospedaliere di mantenere quotidianamente “un contatto umano con i propri affetti che si trovano a casa o con alcuni specialisti operanti in altre strutture”.

L’esigenza di mantenere un contatto grazie al digitale nasce chiaramente a causa delle disposizioni sul distanziamento sociale per il Coronavirus e potrà essere sfruttata dai pazienti e dagli operatori delle strutture interessate.

Nel caso del reparto di Oncoematologia pediatrica del Regina Margherita, i robot prodotti da Double Robotics e connessioni alla rete TIM potranno supportare i pazienti, i familiari e i professionisti nella comunicazione della diagnosi durante i colloqui, permettendo ad esempio ai genitori dei malati di essere presenti in videoconferenza.

Per il reparto di Ginecologia e Ostetricia 1 Universitaria dell’ospedale Sant’Anna, il robot permetterà alle donne gravide o alle neomamme di restare in contatto con i familiari.

Elisabetta Romano, Chief Innovation & Partnership Office di TIM, ha così commentato l’iniziativa:

“L’innovativa soluzione di videocomunicazione robotizzata di Double3, che oggi abbiamo reso disponibile presso alcuni reparti della Città della Salute e di CasaOz a supporto del progetto Torino City Love è il risultato dell’intensa attività di open innovation che da anni vede impegnata TIM a fianco di start up, sviluppatori e qualificati partner tecnologici, con l’obiettivo di dare impulso alla trasformazione digitale del Paese. Dalla risposta alla crisi può venire una innovazione duratura nel tempo”.

Anche l’Assessore all’Innovazione della Città di Torino, Marco Pironti, ha commentato l’iniziativa, definendola una preziosa risorsa per il progetto della città volto a unire le persone con il digitale in questo periodo così delicato:

“Quando a Marzo 2020 abbiamo iniziato a sviluppare il progetto Torino City Love una delle priorità era generare azioni e opportunità usando digitale e innovazione per aiutare le famiglie a rimanere unite e affrontare il momento di difficoltà. Sono molto felice di poter annunciare l’avvio di questa iniziativa che diventa una preziosa risorsa disponibile proprio in questa direzione, confermando ancora una volta il ruolo fondamentale dei partner tecnologici della Città nell’accompagnamento all’utilizzo dell’innovazione in modo sempre più consapevole”.

L’iniziativa è stata accolta con favore anche dalla professoressa Franca Fagioli, Direttore della Struttura Complessa di Oncoematologia pediatrica, e da Chiara Benedetto, Direttore della Struttura Complessa Universitaria di Ginecologia e Ostetrica 1, che hanno sottolineato le difficoltà per i pazienti costretti a perdere l’appoggio morale dei loro cari a causa del distanziamento sociale.

Enrica Baricco, Presidente di CasaOZ, ha invece ricordato che l’iniziativa di TIM garantirà affiancamento e sostegno alle famiglie durante e dopo il periodo di cura di cui necessitano.

Come sopra riportato, i Robot DOUBLE3 sono prodotti da Double Robotics e connessi alla rete TIM. L’operatore ha anche provveduto a formare alcune risorse delle strutture ospedaliere e di CasaOz nella gestione dei dispositivi e in questa fase di sperimentazione (che si concluderà in autunno) garantirà assistenza tecnica da remoto.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
Close