TIM aggiorna l’app MyTIM con nuova funzionalità per domiciliare le fatture del fisso


TIM ha cominciato a distribuire nei giorni scorsi un nuovo aggiornamento dell’app MyTIM per dispositivi mobili, inserendo una nuova funzionalità legata alla domiciliazione delle fatture di rete fissa.

L’applicazione di TIM, che è disponibile sia sul Google Play Store che su Apple App Store, si è aggiornata a partire dall’8 Maggio 2020 su iOS (versione 5.5.4) e su Android, che oggi 12 Maggio 2020 si è aggiornata ulteriormente alla versione 5.5.5 riportando le stesse novità.

In entrambi i casi, la novità principale introdotta con questo aggiornamento riguarda quindi la domiciliazione delle fatture del fisso. Ecco la nota di aggiornamento integrale: “Inserita la possibilità di domiciliare la fattura della linea fissa su conto corrente”.

Inoltre, nella descrizione dei cambiamenti per la versione iOS si ricorda anche che è possibile domiciliare su carta di credito il costo delle offerte per le linee mobili, procedimento valido anche nella versione Android.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia mobile, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

MyTIM

L’app MyTIM.

Dunque, grazie all’inserimento di questa nuova funzionalità all’interno dell’app MyTIM sarà possibile avviare autonomamente dall’applicazione il processo di attivazione della domiciliazione della fattura della rete fissa su conto corrente bancario.

Allo stesso modo, i clienti di rete mobile possono domiciliare i costi della propria offerta su carta di credito direttamente da MyTIM.

Dallo scorso anno MyTIM è stata rinnovata permettendo di gestire con un’unica applicazione sia le linee mobili che quelle fisse, con una nuova grafica che di recente ha coinvolto anche l’area clienti da sito web.

Si ricorda infine che nei giorni scorsi l’operatore ha anche implementato un nuovo servizio di assistenza via chat tramite la nota app di messaggistica istantanea WhatsApp, con cui può rispondere sia un bot che un consulente (se richiesto).

Si ringrazia Alessandro per la segnalazione.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.