Tiscali FissoProblemi e Disservizi

Tiscali rete fissa: problema locale nel catanese in fase di risoluzione

Da qualche giorno, in Provincia di Catania, alcuni clienti di rete fissa Tiscali stanno riscontrando la totale interruzione del servizio, comunque in via di risoluzione. Nel resto d’Italia, invece, si sono registrati altri disservizi temporanei dovuti però al sovraccarico della rete in conseguenza delle misure per il contrasto del Coronavirus.

Tiscali rete fissa

Il disservizio per alcuni clienti Tiscali è stato localizzato principalmente nella zona di Adrano, Acireale, Viagrande e Pedara ed è iniziato Martedì 10 Marzo 2020.

Secondo quanto raccolto da MondoMobileWeb, già nella giornata di Mercoledì 11 Marzo 2020 l’operatore avrebbe individuato il guasto in una componente fisica da sostituire nella sua infrastruttura, ospitata dal provider wholesale.

Un primo intervento tecnico ha quindi permesso di risolvere parzialmente il disservizio in alcune zone. Tuttavia, in altre zone come quelle di Adrano e dintorni l’assenza di connessione sarebbe ancora presente.

Dunque, da allora e fino a stamattina sabato 14 Marzo 2020, per alcuni clienti di rete fissa Tiscali della zona di Adrano si è riscontrata l’assenza della connessione internet e della linea voce. Nel pomeriggio di oggi sono presenti alcune disconnessioni della rete.

Sembrerebbe però che nelle prossime ore si possa arrivare alla risoluzione definitiva del disservizio.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia mobile, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Coronavirus problemi

Oltre a questo guasto molto locale in provincia di Catania, secondo fonti verificate negli ultimi giorni ci sono stati anche altri disservizi con Tiscali, ad esempio a Novara e in altre zone sparse d’Italia.

In questi ultimi casi, però, si tratterebbe di un problema generalizzato riconducibile all’eccessivo sovraccarico di questi giorni sulla rete internet, dovuto al grande utilizzo di traffico dati generato soprattutto da studenti e lavoratori che, per via delle misure restrittive per contenere il contagio da Coronavirus, sono costretti a lavorare con lo smart working o a studiare da casa.

Vista quindi l’importanza della connessione internet in questi giorni di eccezionalità dovuta al Coronavirus, sia Tiscali che gli altri operatori che stanno vivendo disservizi analoghi (nei giorni scorsi sono state segnalate interruzioni del servizio in alcune aree ad esempio con TIM e Fastweb) sono costantemente al lavoro per risolverli (come peraltro già fatto da Tiscali nei casi citati).

Si tratta di un sovraccarico che si può considerare fisiologico vista la grande quantità di persone connesse contemporaneamente: nei giorni scorsi Luigi Gubitosi, AD di TIM, durante la Conference Call con gli investitori aveva rivelato che in una sola settimana il traffico dati sulla rete fissa TIM è aumentato di circa il 70%.

La situazione emergenziale vale quindi per tutti i settori, anche per le aziende di telecomunicazioni, che in questi giorni devono svolgere anche un ruolo fondamentale per permettere di far continuare a lavorare o a studiare i propri clienti.

D’altro canto, almeno per questo particolare periodo, sarebbe corretto che i consumatori mantenessero un atteggiamento di pazienza nei confronti degli operatori in caso di temporanei disservizi, dato il grande carico di lavoro per garantire la piena operatività delle reti.

Si ringrazia Claudio per la segnalazione.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button