Sicurezza Mobile

Occhio alla sottoscrizione online di polizze assicurative fraudolente

Sono sempre parecchie le segnalazioni riguardanti illeciti tentativi di frode praticati ai danni dei consumatori che sottoscrivono delle polizze assicurative fasulle.

Striscia la Notizia truffa trading

Nel dettaglio, si tratta di truffe relative alla vendita su internet di contratti assicurativi attraverso falsi portali web, appositamente realizzati per promuovere polizze temporanee contraffatte. Tali siti vengono spesso implementati come delle fedelissime riproduzioni di pagine web di compagnie molto note, in modo da convincere più facilmente le ignare vittime.

Quanto detto viene anche riportato dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni sul proprio sito ufficiale, che oltre a parlare di attività di intermediazione assicurativa in difetto di iscrizione al registro degli intermediari assicurativi, suggerisce di visitare il portale web dell’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni (I.V.A.S.S.) all’indirizzo www.ivass.it.

In questo modo il consumatore può consultare in qualunque momento la lista delle compagnie italiane ed estere ammesse ad operare in Italia, l’elenco degli avvisi riguardanti eventuali casi di contraffazione o di società non autorizzate e i siti internet non conformi alla disciplina sull’intermediazione del Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi (RUI).

L’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni rappresenta un’autorità amministrativa indipendente che vigila sul mercato assicurativo italiano, per garantire la protezione dei consumatori e per mirare ad una sana ed equilibrata gestione delle imprese di assicurazione e riassicurazione e la loro trasparenza e correttezza nei confronti della clientela.

Un ulteriore consiglio per evitare di cadere in questi pericolosi e truffaldini tentativi di frode, consiste nel porre particolare attenzione al sito web della compagnia e a diffidare dei portali in cui vengono omessi dati e riferimenti della presunta società assicurativa.

Si suggerisce inoltre, di dubitare nei casi in cui i contatti con l’ente assicurativo avvengono esclusivamente tramite mezzi di comunicazione istantanea come posta elettronica e chat su Whatsapp o Telegram.

Cosi come bisogna evitare quelle società che richiedono pagamenti del premio assicurativo mediante metodi non tracciati, come la  ricarica di carte prepagate o particolari servizi di trasferimento di denaro.

Infine, ad acquisto della copertura effettuato, il consumatore dovrebbe verificare che il mezzo per il quale ha stipulato il contratto assicurativo RCA risulti effettivamente assicurato.

Per eseguire questo semplice controllo basta visitare il Portale dell’Automobilista e alla sezione “Servizi online” scrivere il numero di targa nell’apposito campo di inserimento. Si specifica che le informazioni vengono aggiornate in tempo reale dalle compagnie assicuratrici.

 

Vuoi ricevere notizie e consigli utili in tempo reale sul mondo della telefonia? Iscriviti gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Segui MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

MondoMobile.News

Back to top button