Tecnologie emergenti 5G: firmata convenzione per i 6 progetti vincitori con alcuni operatori partner


Si è svolta oggi, 28 Gennaio 2020, al Ministero dello Sviluppo Economico, la firma delle convenzioni che danno il via ai sei progetti finanziati nell’ambito del Programma di supporto delle tecnologie emergenti 5G. Fra gli operatori telefonici coinvolti TIM, Wind Tre, Vodafone, Linkem e Tiscali.

tecnologie emergenti 5G progetti

Lo ha reso noto il MISE a seguito dell’incontro svoltosi in data odierna con i rappresentanti degli enti coinvolti. Alla cerimonia di sottoscrizione era presente il Sottosegretario Mirella Liuzzi.

Come già raccontato in dettaglio, i sei progetti in questione, finanziati con oltre 4 milioni di euro complessivi, sono stati proposti dal Comune di Catanzaro (Catanzaro 4.0), Università di Cagliari (Monitoraggio distribuito sicuro, affidabile ed intelligente su tecnologie 5G: applicazione alla mobilità ed al servizio idrico), Università di Cassino (Smart Urban Mobility Management), Politecnico di Bari (Blockchain and Artificial Intelligence for Ubiquitous computing via 5G), Agenzia per l’Italia Digitale, AgID (Smart Ivrea Project) e SIAE (Gestione dei diritti d’autore su reti 5G con Blockchain).

Tutti questi progetti si basano sull’uso delle tecnologie abilitanti, come Intelligenza Artificiale, Blockchain e IoT, collegate allo sviluppo delle reti 5G.

TIM e Wind Tre avevano comunicato ufficialmente di essere rispettivamente i partner dei progetti di AgID e SIAE, ma in realtà non sono gli unici operatori coinvolti: TIM è anche presente nei progetti dell’Università di Cassino e del Politecnico di Bari (per un totale di 3 progetti su 6), Vodafone sarà invece partner del progetto del Comune di Catanzaro, e infine Tiscali e Linkem collaboreranno entrambe per il progetto dell’Università di Cagliari.

5G tecnologie emergenti MISE

Il Sottosegretario Mirella Liuzzi, a margine dell’incontro, ha dichiarato quanto segue:

Dopo la firma della prima Casa delle Tecnologie di Matera, prosegue il lavoro del MiSE per la promozione delle tecnologie emergenti, questa volta con il coinvolgimento di importanti soggetti pubblici che hanno fornito valide soluzioni all’insegna dell’innovazione tecnologica, con un particolare focus su rilancio dei territori svantaggiati, sostenibilità e replicabilità dei risultati. Puntiamo a valorizzare i progetti vincitori del bando, incoraggiando le comunità all’adozione di forme innovative di sviluppo per giungere alla creazione di nuovi servizi in settori strategici per l’economia del Paese e il benessere dei cittadini.

L’obiettivo dichiarato dal MISE è quello di “rendere più efficienti i servizi erogati dalle città” mediante la “sperimentazione di forme innovative di mobilità sostenibile e gestione del traffico”, la “valorizzazione di beni e attività culturali”, oltre che per mezzo di “servizi innovativi per la cittadinanza”.

Tutti i progetti dovranno essere immediatamente cantierabili e realizzati per permettere la crescita complessiva dei territori.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.