MISE: selezionati 30 esperti sull’Intelligenza Artificiale per la strategia nazionale


In data odierna, 27 Dicembre 2018, il Ministero dello Sviluppo Economico ha ufficializzato i 30 esperti che si occuperanno di redigere una strategia nazionale sull’intelligenza artificiale (IA), la tecnologia che sconvolgerà la vita economica e sociale del Paese.

Lo ha affermato il MISE, in un comunicato stampa di oggi, 27 Dicembre 2018, selezionando gli esperti in base ai criteri di competenza ed esperienza comprovate e strettamente pertinenti, sia a livello europeo e/o internazionale.

Il MISE ritiene di fondamentale importanza approfondire e affrontare il tema dell’Intelligenza artificiale con l’obiettivo di aumentare gli investimenti pubblici e privati in tale direzione e nelle tecnologie strettamente connesse all’IA, come già espresso nelle linee programmatiche presentate dal Ministro Luigi Di Maio, il quale si è dichiarato soddisfatto del numero di candidadure ricevute, affermando che:

Le numerose e qualificate manifestazioni di interesse pervenute nell’ambito della selezione dei Gruppi di esperti dimostrano il patrimonio di conoscenze ed esperienze che abbiamo in Italia sulle tecnologie emergenti.  Ringrazio tutti coloro i quali hanno manifestato la propria disponibilità e sono certo che insieme agli esperti selezionati sapremo costruire delle Strategie cruciali per lo sviluppo del nostro Paese all’insegna dell’innovazione”.

Il gruppo scelto, presieduto dal Ministro o suo delegato, è composto da 30 individui così divisi: 10 esponenti del mondo imprenditoriale dell’intelligenza artificiale, 10 esponenti di organismi o centri di ricerca (del mondo accademico o think-tank) e 10 esponenti delle organizzazioni sindacali, del terzo settore, dei consumatori o della società civile.

   

In particolare, è possibile conoscere, sul sito ufficiale del Ministero dello Sviluppo, i 30 membri del Gruppo di esperti selezionati. In ordine alfabetico:

  • Aglietti Walter: Direttore dei laboratori software IBM Italia;
  • Attardi Giuseppe: Professore Ordinario presso il Dipartimento di Informatica dell’Università di Pisa, dove insegna e svolge attività di ricerca basata sull’IA;
  • Barbina Marco: Direttore del Software Engineering per la divisione Airborne and Space di Leonardo S.p.A.;
  • Benanti Paolo: docente di etica delle tecnologie, neuroetica, bioetica e teologia morale presso la Pontificia Università Gregoriana a Roma;
  • Bentivogli Marco: Segretario Generale Nazionale della FIM CISL dal 2014;
  • Bianchi Andrea: Direttore dell’area politiche industriali della Confindustria dal 2013;
  • Bressani Marco: fondatore e Amministratore di Digital Tree, ecosistema dedicato alla creazione di competenze in ambito IA;
  • Caputo Barbara: Professore Ordinario presso il Politecnico di Torino e Primo Ricercatore presso l’Istituto Italiano di Tecnologia;
  • Cremonesi Alessandro: Group Vice President e Direttore Generale del gruppo System Research & Appllications di STMicroelectronics;
  • Cucchiara Rita: Professore Ordinario di Sistemi di Elaborazione dell’Informazione all’Università di Modena e Reggio Emilia al Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari;
  • Da Empoli Stefano: Presidente dell’Istituto per la Competitività (I-Com), think tank basata sui temi del digitale e dell’innovazione. È Professore aggregato di Economia politica nell’Università Roma Tre;
  • Dona Massimiliano: Avvocato e giornalista pubblicista, Commendatore della Repubblica e Presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. Insegna Gestione etica d’impresa presso la Scuola di Economia e Studi Aziendali dell’Università degli Studi Roma Tre;
  • Gaglio Salvatore: Professore Ordinario di Intelligenza Artificiale presso l’Università degli Studi di Palermo;
  • Geymonat Marina: lavora nel settore di Innovazione di TIM occupandosi di analisi semantica, knowledge extraction, visualizzazione dati e soluzioni di Big Data Analytics;
  • Girardi Emanuela: fondatrice dell’associazione Pop Ai (Popular Artificial intelligence) e membro delle principali organizzazioni europee sull’intelligenza artificiale;
  • Giudici Paolo Stefano: Professore di Statistica e Data Science all’Università di Pavia e Direttore del laboratorio Fintech dell’Università di Pavia;
  • Ippolito Massimo: Innovation Manager dell’azienda Comau;
  • Luce Lorenzo: fondatore di BigProfiles, una Startup di Intelligenza Artificiale in cui brevetta un algoritmo di profilazione predittiva;
  • Luminari Daniele: coordina attualmente le iniziative Fastweb per lo sviluppo di applicazioni e sperimentazioni 5G, IoT e AI per la clientela Business;
  • Metta Giorgio: Vice Direttore Scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia;
  • Milano Michela: Professoressa Ordinaria presso l’Università di Bologna e Vice-Presidente della European Association of Artificial Intelligence (EurAI) ed Executive Councillor della Association for the Advancements of Artificial Intelligence (AAAI);
  • Nucci Francesco Saverio: Application Research Director presso Engineering SpA, esperto di alto livello per la commissione europea e segretario della II commissione dell’associazione Copernicani, di cui è cofondatore;
  • Olivi Giangiacomo: partner presso lo studio legale internazionale Dentons, responsabile del gruppo Technology Media and Telecoms (TMT), oltre che Europe Head of Data Privacy & Cybersecurity group e Europe Co-head Media and Entertainment sector group;
  • Panzeri Corrado: responsabile dell’Innovation & Technology Hub di The European House-Ambrosetti;
  • Pierani Marco: Direttore Public Affairs & Media Relations presso Euroconsumers;
  • Pollicino Oreste: Professore Ordinario di Diritto costituzionale presso l’Università Commerciale L. Bocconi di Milano, ove insegna anche Diritto dell’informazione, e avvocato cassazionista;
  • Renda Andrea: titolare della Cattedra Google di Innovazione Digitale presso il Collegio d’Europa di Bruges, in Belgio. Insegna, per l’anno accademico in corso, Advanced Economics of Regulation presso l’Erasmus University di Rotterdam, in Olanda ed è attualmente membro dello High Level Expert Group sull’Intelligenza Artificiale della Commissione europea;
  • Rigoni Andrea: partner di Deloitte Risk Advisory con responsabilità del settore Governativo e del Cyber Capacity Building EMEA;
  • Scialdone Marco: avvocato e dottore di ricerca in Categorie giuridiche e Tecnologie, docente di diritto e mercati dei contenuti e servizi online presso l’Università Europea di Roma, dove è tra i fondatori del Laboratorio di Diritto dell’Innovazione, InnoLawLab;
  • Telmon Claudio: consulente nel campo della gestione del rischio e della sicurezza delle informazioni, membro del Comitato Direttivo e del Comitato Tecnico di Clusit.

Il team selezionato lavorerà sull’analisi dell’impatto socio-economico generato dalla strategia nazionale, elaborando strumenti in grado di attenuare eventuali criticità riscontrate, senza, però, tralasciare i profili di sicurezza e responsabilità legati all’IA.

Oltre ai 30 esperti di intelligenza artificiale, sono stati selezionati un team di 30 esponenti del mondo Blockchain il cui compito sarà quello di elaborare la strategia nazionale sulle tecnologie base su registri distribuiti e blockchain. Anche in questo caso, è possibile visionare, sul sito ufficiale del Ministero dello Sviluppo, i 30 esperti Blockchain selezionati.

Le Strategie Nazionali Intelligenza artificiale e Blockchain, una volta elaborate, saranno poi sottoposte a consultazione pubblica per poter garantire la massima trasparenza e condivisione. La prima riunione degli esperti selezionati si terrà nel mese di Gennaio 2019.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.