Noitel

Ecco le modalità di ricarica della SIM offerte da Noitel dopo il passaggio su rete Vodafone 4G

Dopo il passaggio dalla rete Tim a quella di Vodafone fino in 4G, l’operatore di rete virtuale Noitel Mobile propone ai propri clienti le modalità di ricarica della propria SIM descritte di seguito.

Per chi non lo conoscesse, Noitel Mobile è un operatore di rete virtuale (MVNO) del gruppo CloudItalia che in un primo momento vendeva SIM operanti su rete TIM fino in 3G (tramite Nòverca in qualità di aggregatore), ma che dallo scorso Luglio 2019 sfrutta la rete Vodafone 4G (fino a 60 Mbps in download e fino a 40 Mbps in upload) attraverso l’utilizzo della nuova piattaforma di Plintron Italia.

Noitel
Nuove sim sostitutive NoiTel su rete Vodafone

Le attuali opzioni tariffarie offerte dal gestore telefonico si costituiscono di soglie mensili e necessitano dunque del rinnovo ogni mese. Nel dettaglio, il cliente riceve un SMS notificante l’imminente scadenza della propria offerta e dovrebbe garantire la presenza di credito residuo sufficiente al rinnovo dell’opzione tariffaria attiva sulla propria SIM.

Esso può acquistare traffico telefonico, in euro, corrispondente ai tagli di ricarica preferiti tra quelli previsti da Noitel, avvalendosi delle modalità di ricarica attualmente messe a disposizione dal gestore telefonico.

Ricarica online: effettuabile accedendo direttamente al sito ufficiale dell’operatore www.noitel.it. Nel dettaglio, si tratta della sezione “Ricarica la tua SIM Noitel“, dove oltre all’inserimento del numero di telefono sul quale effettuare la ricarica, viene anche richiesto di selezionare il taglio desiderato tra quelli disponibili (5, 10, 15, 25, 50 e 100 euro).

Presso gli store Noitel o tutte le ricevitorie Sisal: recandosi in uno dei svariati punti vendita autorizzati dislocati sul territorio italiano, chiedendo una ricarica e pagando in contanti o tramite carta di credito. Con SisalPay si riceve un PIN di 12 cifre da inserire nella procedura guidata raggiungibile telefonando al numero 4060.

In più, al punto 3 “Unità di credito telefonico” delle Condizioni Generali del servizio Mobile, oltre a citare come esempio di modalità di ricarica della SIM anche il servizio PiùRicarica, Noitel afferma che differenti metodologie di pagamento potrebbero essere rese disponibili in qualunque momento.

Le informazioni riportate all’interno di questo approfondimento sono state estrapolate dal materiale messo a disposizione del gestore telefonico sul proprio portale web e vengono corroborate dalle dichiarazioni rilasciate dal Customer Care, in una conversazione privata avvenuta su Facebook con un lettore, qualche giorno fa.

Alla data di scadenza dell’offerta il rinnovo viene scalato dal credito residuo della SIM, entro massimo 4 ore dall’orario di prima attivazione dell’opzione tariffaria. In caso di credito insufficiente invece, si procede alla sospensione dell’offerta per 15 giorni, durante i quali, i minuti e il traffico dati vengono tariffati come previsto dal Piano Base, fino ad esaurimento del credito, salvo opzioni aggiuntive attive sulla linea. Se la ricarica non viene effettuata entro i 15 giorni dalla data del mancato pagamento del costo di rinnovo, viene dato il via al processo di cessazione dell’offerta.

Si specifica che la ricarica viene confermata sul credito residuo entro 24 ore dalla richiesta. Per monitorare il proprio credito residuo, il cliente può accedere alla propria Area Personale, o in alternativa, telefonare gratuitamente il Servizio Automatico vocale 4060 da cellulare con inserita la SIM Noitel.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button