Reti: Vodafone e TIM sono i migliori operatori mobili italiani secondo Tutela Technologies


Tutela Technologies, multinazionale attiva nella raccolta dati tramite crowdsourcing per le infrastrutture mobili, ha pubblicato il suo report sull’esperienza di navigazione mobile in Italia, premiando TIM e Vodafone, che soddisfano i requisiti dell’Excellent Consistent Quality.

Il parametro in questione, raggiunto da entrambi gli operatori in Italia, rappresenta la frequenza con cui gli utenti ottengono una connessione in grado di trasmettere in streaming un video a 1080p, effettuare videochiamate di gruppo in HD e partecipare a giochi online in tempo reale.

Nello specifico, Vodafone ha raggiunto il primo posto in termini di velocità mediana di download e latenza, seguita da TIM, che ha invece guadagnato il primo posto in termini di velocità mediana in upload

A seguire, si sono classificati Wind e Iliad e in quinta posizione Tre. Per il caso di Wind Tre, Tutela Technologies prevede sensibili miglioramenti nell’esperienza utente una volta completata l’integrazione della rete, mentre per Iliad l’azienda si attende dei miglioramenti costanti dopo gli investimenti sulla rete proprietaria.

reti migliori operatori Tutela Technologies

Immagine di Tutela Technologies

Vodafone mostra la rete più veloce, con una velocità mediana di 16,6 Mbps seguita da TIM (16,4 Mbps), Wind (13,5 Mbps), Iliad (11,8 Mbps) e Tre (9,8 Mbps). La migliore velocità mediana in upload è quella di TIM con 5,7 Mbps, seguita da Wind con 5,1 Mbps, Iliad con 4,9 Mbps, Vodafone con 4,4 Mbs e Tre con 3,4 Mbps.

La latenza di Vodafone è la più bassa (dunque la migliore), a 20,5 ms, seguita da TIM a 21,6 ms, Wind a 32,3 ms, Iliad a 32,9 ms e Tre con 35,1 ms.

Il report e la relativa classifica italiana, che vede quindi primeggiare Vodafone e TIM, si basano su dati raccolti su un campione di oltre 1,4 milioni di linee in tutta Italia, 20 milioni di test di velocità e 311 milioni di test di latenza tra il 1° Maggio e il 31 Ottobre 2019.

Immagine di Tutela Technologies

Nel complesso, secondo quanto dichiara Leandro Demarchi, il Direttore Commerciale di Tutela per l’America Latina e il Sud Europa, tutti gli operatori analizzati raggiungono valori superiori al 90% nel Core Consistent Quality, permettendo dunque nella maggior parte dei casi una connessione fluida e stabile. Demarchi aggiunge inoltre:

“Il prossimo passo che dovranno fare gli operatori in Italia sarà colmare il divario tra i valori soglia del Core e dell’Excellent Consistent Quality. Dovranno essere in grado di fornire costantemente un’esperienza di rete mobile in grado di gestire facilmente lo streaming a più alta definizione, applicazioni più impegnative e in tempo reale come le videochiamate, continuando a implementare tecnologie LTE- Advanced, oltre ad aumentare la capacità dello spettro e orientarsi verso una più ampia adozione del 5G”.

Infine, il report di Tutela Technologies analizza la percentuale di tempo impiegato in una connessione 4G con il proprio operatore. Anche in questa classifica, a trionfare è Vodafone: i clienti dell’operatore rosso hanno impiegato l’84% del tempo di connessione su rete 4G. A seguire, TIM con il 79,3% e Iliad con il 77,4%. Le ultime due posizioni sono occupate da Wind e Tre, rispettivamente con il 74,1% e con il 62,9%.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.