Ritorna l’offerta standard PosteMobile Casa. Continua anche la versione Facile per tutto il mese


PosteMobile ha prorogato al 31 Agosto 2019 le sue offerte di rete fissa PosteMobile Casa e PosteMobile Casa Facile, vendute al prezzo di 20,90 e 14,90 euro al mese. L’offerta PosteMobile Casa non dispone più del primo mese gratuito.

PosteMobile Casa resta attivabile da tutti i clienti a 20,90 euro al mese invece di 26,90 euro, con un costo di attivazione di 29 euro in promozione a 0 euro e installazione gratuita. Dunque, non è più previsto il primo mese gratuito, ma il costo di attivazione e quello di installazione restano comunque gratuiti. Inoltre, PosteMobile Casa prevede chiamate illimitate sia verso numeri fissi che verso mobili nazionali, senza scatto alla risposta. Ritorna dunque l’offerta precedente dell’operatore, senza mese gratuito.

PosteMobile Casa Facile presenta invece un costo di attivazione di 29 euro che sarà addebitato nella fattura del mese successivo all’attivazione; l’offerta include ancora la consegna e la prima installazione gratuita, invece che a 60 euro, per tutte le attivazioni. In questo caso il costo di attivazione è quindi previsto, mentre in PosteMobile Casa lo stesso è gratuito in promozione.

   

L’offerta permette di effettuare chiamate illimitate verso tutti i numeri fissi nazionali, senza scatto alla risposta, al prezzo di 14,90 euro al mese invece di 20,90 euro. Le chiamate verso numeri mobili nazionali sono invece tariffate a parte, al prezzo di 19 centesimi al minuto, senza scatto alla risposta.

Si ricorda che PosteMobile Casa Facile, in passato attivabile solo dai nuovi clienti privati titolari di un qualsiasi libretto di risparmio postale, è adesso aperta a tutti i nuovi clienti.

I corrispettivi di entrambe le offerte verranno fatturati a intervalli bimestrali con addebito anche su Conto Corrente dopo la verifica della domiciliazione, o con pagamento tramite bollettino postale. Si ricorda che il cliente dovrà pagare in entrambi i casi un’imposta di bollo sull’attivazione dei contratti, pari a 16 euro da rateizzare in otto fatture da 2 euro ciascuna.

PosteMobile Casa

PosteMobile fornire un dispositivo per entrambe le offerte, in comodato d’uso gratuito, che andrà restituito in caso di cessazione entro 60 giorni, a spese e cura del cliente. Il prodotto presenta un display retroilluminato che permette di visualizzare il numero del chiamante , il registro delle telefonate e il livello di carica della batteria.

Il servizio è erogato su rete radiomobile Vodafone tramite una SIM inserita nel dispositivo, che non risulta compatibile con funzionalità di Fax e teleallarmi. Inoltre, per usufruire del servizio, il dispositivo telefonico deve essere collegato alla rete elettrica. Nel caso di prolungata interruzione, una volta esaurite le batterie fornite, il servizio PosteMobile Casa non sarà più utilizzabile.

La segreteria telefonica è preattivata sul telefono di PosteMobile Casa ed è possibile anche attivare l’avviso di chiamata digitando la stringa *43# (disattivabile digitando la stringa #43#). Presenti anche il vivavoce e la rubrica telefonica.

Le due offerte  non includono le chiamate internazionali: per l’Unione Europea le chiamate sono tariffate a 23,18 centesimi di euro al minuto, mentre per gli USA, il Canada, le Isole Caraibiche, il Kazakistan, il Tajikistan e L’Uzbekistan è prevista una tariffa di 70,58 centesimi al minuto. Per il resto del mondo il costo è di 3,02 euro al minuto.

I Paesi appartenenti all’Area Unione Europea con chiamate tariffate a 23,18 centesimi al minuto sono Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria, Caraibi Francesi, Gibilterra, Guyana Francese, Isola di Man, Martinica, Reunion.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.