Iliad lavoro: nuove posizioni aperte per tecnico e coordinatore regionale sul campo


Iliad ritorna a pubblicare nuove offerte lavorative: oggi, 3 Giugno 2019, sono state infatti rese disponibili delle nuove posizioni di lavoro, in particolare per quanto riguarda lo sviluppo della nuova rete proprietaria. Le mansioni da Field Technician e da Field Regional Coordinator sono richieste nelle regioni Toscana, Abruzzo, Campania ed Emilia Romagna.

Il nuovo quarto operatore di rete mobile italiano, che il 29 Maggio 2019 ha compiuto un anno di attività, ha pubblicato in data odierna sei nuove offerte lavorative, nella sezione del suo sito ufficiale dedicata proprio alla ricerca di nuove figure professionali.

Queste figure professionali sono propedeutiche alla realizzazione della nuova rete proprietaria. Si ricorda infatti che al momento Iliad, in attesa del completamento della sua rete proprietaria (al momento solo in test solo in alcune città, come Milano, Roma e Bari), opera in tecnologia Ran Sharing su rete Wind per il 3G/4G/4G+ nella maggior parte del territorio, in Ran Sharing sulla rete unica Wind Tre e in Roaming Nazionale su rete 2G Wind (Non utilizza la rete H3G).

Per quanto riguarda il ruolo da Field Regional Coordinator disponibile in Abruzzo, Campania, Emilia Romagna e Toscana, per potersi candidare è necessario che avere un’esperienza pregressa nel medesimo ruolo, o in un ruolo simile, da 2 a 10 anni con un’esperienza professionale di massimo 15 anni. Il candidato deve essere inoltre disponibile a viaggiare frequentemente sia in tutta la regione che sul territorio nazionale.

Altro requisito fondamentale richiesto è la conoscenza di italiano, inglese o francese base per garantire il coordinamento a distanza. Inoltre, sono richieste eccellenti capacità comunicative e relazionali oltre a buone doti di leadership. 

Per quanto riguarda le conoscenze tecniche, la risorsa dovrà avere un’esperienza completa nelle diverse tecnologie componenti una rete radio mobile (in particolare RBS, MicroWave, fibre ottiche, concentratori IP, ecc…) e nei sistemi infrastrutturali di power AC/DC e clima. Completano la figura richiesta ottime capacità di adattamento a situazioni inaspettate, di panificazione delle attività e di gestione di un team.

L’attività sul campo della risorsa selezionata consisterà nel coordinare le attività di collaudo e attivazione dei nuovi siti e degli apparati trasmissivi, ma anche eseguire la pianificazione delle attività di attivazione e manutenzione dei siti, inclusa l’organizzazione della turnazione del personale.

Sarà necessario, inoltre, coordinare le attività di manutenzione correttiva e preventiva della rete Radio, garantendo l’aggiornamento della documentazione tecnica ed effettuando daily reporting sulle suddette attività.

La figura dovrà pianificare sondaggi e rilevamenti presso le centrali di rete fissa per consegna dei Central Office, supervisionando anche le attività di fornitori esterni. Si occuperà, all’occorrenza, di eseguire interventi di manutenzione sui siti e sugli elementi di rete in quota, in ottemperanza alle norma di SSL.

Infine, dovrà gestire il tracciamento e l’assegnazione di attrezzature e strumenti di lavoro, sovraintendendo le attività lavorative svolte dal proprio team nel rispetto delle normative di Salute e Sicurezza sul Lavoro (Decreto Legislativo 81/08).

Invece, per quanto concerne la figura del Field Technician, sono state pubblicate due offerte relative alla regione Toscana, una per una figura con esperienza e un’altra per un neo-laureato o neo-diplomato.

Per potersi candidare per la posizione da Field Technician per Iliad sono richiesti i seguenti requisiti minimiEccellenti capacità comunicative e relazionali; Capacità di adattamento a situazioni inaspettate e di trovare soluzioni efficaci; Lingua: italiano, inglese o francese base (per garantire il coordinamento a distanza); Mobilità: disponibilità a viaggiare frequentemente in tutta la regione e sul territorio nazionale.

Come detto, le offerte lavorative sono differenziate in base all’esperienza lavorativa: per candidarsi come Field Technician “esperto” bisognerà aver ricoperto un ruolo specifico o analoghi da 2 a 10 anni ed avere un’esperienza professionale di massimo 15 anni. Inoltre ai requisiti standard si aggiungono: Esperienza completa nelle diverse tecnologie componenti una rete radio mobile (in particolare RBS, MicroWave, fibre ottiche, concentratori IP, ecc…); Esperienza nei sistemi infrastrutturali di power AC/DC e clima; Conoscenza delle dinamiche di installazione dei dispositivi e sistemi radianti.

Per quanto riguarda invece la posizione da “New Graduate” Field Technician, bisognerà aver conseguito un Diploma o una Laurea Triennale in Informatica e Telecomunicazioni o in Elettronica ed Elettrotecnica. È necessario aver avuto al massimo 2 anni di esperienza lavorativa in un ruolo specifico o analoghi ed in generale massimo 2 anni di esperienza professionale.

Sia il tecnico esperto che il neo-diplomato o neo-laureato saranno chiamati a svolgere una serie di attività tecniche sul campo, eseguire lavori di installazione, attivazione e manutenzione delle apparecchiature della rete radio secondo linee guida interne.

In particolare, come è possibile leggere nelle pagine dedicate delle offerte lavorative, le figure ricercate si occuperanno delle seguenti mansioniGarantire la continuità del servizio (h24) e la manutenzione della rete; Risolvere problematiche di primo livello per la manutenzione preventiva/incidentale; Garantire la disponibilità di FLM = First Line Maintenance per la risoluzione dei guasti HW e SW sui sistemi di rete mobile e sulla rete principale; Garantire aggiornamenti HW e SW su rete mobile radio e reti core (su piani di implementazione) e gestione delle parti di ricambio; Effettuare prove standard richieste su cavi in ​​fibra ottica (esempio: misura di attenuazione, localizzazione dei guasti mediante utilizzo di specifici strumenti – OTDR o Power Meter); Effettuare Verifiche su sistemi RF (esempio: perdita di ritorno, perdita di inserzione, intermodulazione, ecc…); Coordinare e supervisionare i subappaltatori; Effettuare l’accettazione di nuovi siti radio o nuovi elementi di rete; Eseguire tutte le attività applicando le norme in materia di sicurezza sul lavoro – D.lgs. 81/08, nonchè le politiche di sicurezza aziendale; Effettuare lavoro in quota.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.