TechTim

TIM presenta a L’Aquila i servizi di Smart City grazie ai Big Data per la Regione Abruzzo

TIM ha presentato oggi, 31 Maggio 2019, a L’Aquila, durante un convegno organizzato da Assotelecomunicazioni i suoi numeri degli investimenti effettuati nella Regione Abruzzo per portare la rete fissa a banda ultralarga, abilitando così anche i servizi di Smart City grazie all’utilizzo dei Big Data.

Lo ha reso noto TIM con un comunicato stampa rilasciato oggi, 31 Maggio 2019, a seguito della partecipazione al convegno “La connettività che include” organizzato da Asstel (Assotelecomunicazioni) che si è svolto proprio oggi a L’Aquila. All’evento erano presenti anche rappresentanti di Wind Tre, Open Fiber, ZTE, Vodafone e Fastweb, i quali hanno raccontato le proprie rispettive esperienze sul territorio.

In dettaglio, TIM ha comunicato di aver posato oltre 300mila chilometri di fibra ottica, dotando 33 comuni di reti fisse a banda ultralarga, e impiegando circa 750 persone sul territorio regionale abruzzese.

Come ricorda l’operatore nel comunicato, si tratta di “infrastrutture di nuova generazione”, frutto degli investimenti fatti dall’operatore negli ultimi anni, che danno la possibilità di abilitare i nuovi servizi per la Smart City in grado di contribuire alla “trasformazione digitale del territorio”.

Gaspare Monastero, Responsabile Sales Business Centro Italia di TIM, ha sottolineato:

Da questo punto di vista i Big Data derivanti dalle reti di telecomunicazioni possono dare un contribuito significativo allo sviluppo del territorio in ambito turistico, dei trasporti e del controllo del territorio. Negli ultimi anni TIM ha investito molto per le reti in fibra ottica in Abruzzo e in particolare nella città dell’Aquila, che ad oggi registra una copertura a banda ultralarga superiore al 71% della popolazione.

Nell’ottica dello sviluppo dell’offerta turistica da parte delle Istituzioni, TIM, in collaborazione con Olivetti, ha realizzato la soluzione di Big Data denominata “TIM City Forecast”. Si tratta di un servizio che si avvale dei dati rilevati dalla rete mobile, permettendo così il monitoraggio delle presenze e delle dinamiche di spostamento degli abitanti e dei visitatori della città.

Queste informazioni, come sottolinea l’operatore, consentono di ottimizzare le politiche dell’Amministrazione in settori chiave della vita urbana quali trasporti pubblici, mobilità generale, attività produttive, accoglienza e promozione del turismo, difesa del territorio e governo di eventi di interesse pubblico.

Gaspare Monastero, Responsabile Sales Business Centro Italia di TIM, illustra i dati di TIM in Abruzzo al convegno Asstel tenutosi a L’Aquila il 31 Maggio 2019 (foto dal profilo Twitter di Asstel).

Sempre Gaspare Monastero di TIM ha aggiunto:

TIM continua ad investire e ad essere a fianco della Pubblica Amministrazione nel processo di trasformazione digitale non solo con la realizzazione delle reti di TLC di ultima generazione, ma anche con lo sviluppo dei servizi da esse derivati in ambito Smart City. La soluzione City Forecast è un esempio di elaborazione dei Big Data derivanti dalle reti mobili per un monitoraggio attivo del territorio, consentendo in questo modo alle Istituzioni di poterne trarre un vantaggio competitivo.

Questi dati, raccolti in maniera anonima e aggregata, potranno anche essere utilizzati per l’analisi di eventi ludici, culturali e turistici che si svolgono all’interno del territorio comunale, andando ad alimentare il portale di promozione turistica.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
Close