Nel primo trimestre 2019 Xiaomi è il quarto produttore di smartphone: ricavi in crescita del 27,2%


Risultati finanziari positivi per Xiaomi nel primo trimestre del 2019: la vasta gamma di smartphone e la piattaforma IoT del colosso cinese hanno guidato la crescita dei ricavi del 27,2% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente.

I ricavi sono pari a 43,8 miliardi di yuan, riflettendo l’espansione del mercato interno, in crescita del 34,7%, che contribuisce al totale con 16,8 miliardi di yuan.

Il Fondatore, Presidente e CEO di Xiaomi, Lei Jun, ha così commentato i felici risultati finanziari dell’azienda:

“Il primo quarto del 2019 è stato il primo dopo il lancio della nostra strategia a doppio motore “Smartphone + IoT”. Nello scorso anno abbiamo migliorato significativamente le nostre strategie, la struttura manageriale, la ricerca tecnologico e il sistema di sviluppo dei prodotti e dei brand. Guardando al futuro, investiremo 10 miliardi di yuan nello sviluppo della nostra strategia All in AIoT nei prossimi cinque anni, per cogliere opportunità di sviluppo nell’era dell’Intelligenza Artificiale, garantendo così delle solide fondamenta per lo sviluppo di Xiaomi fino ai prossimi 10 anni. Replicheremo inoltre il nostro successo nel miglioramento e aggiustamento delle strategie di business sia nel mercato domestico che in quello internazionale”.

Come prevedibile, il segmento smartphone ha trainato la crescita, con ricavi totali pari a 27 miliardi di yuan, anch’essi in crescita del 16,2%. In tal senso, si ricorda che il Gruppo ha recentemente eseguito la sua nuova strategia multibrand, rendendo Redmi un brand indipendente, che sarà dedicato alle vendite nei canali online a prezzi più bassi.

   

I prezzi medi per ogni smartphone, anche per  via della nuova posizione occupata nei mercati e della rinnovata immagine del brand, hanno subito un incremento considerevole: in Cina, si parla di una crescita del 29,9%, mentre in occidente i prezzi sono cresciuti del 12,1% rispetto all’anno precedente.

Il primo trimestre del 2019, come da tradizione per Xiaomi, ha visto la presentazione di numerosi smartphone con pricing molto diversi. Al 31 Marzo 2019, le spedizioni del Redmi Note 7 hanno superato le 4 milioni di unità, mentre la serie Mi 9 ha raggiunto le 1,5 milioni di unità.

Oggi, secondo IDC, l’organizzazione internazionale delle ricerche su mercato, Xiaomi è il quarto produttore di smartphone per volumi di vendita, con un totale di 27,9 milioni di unità nel primo trimestre del 2019.

Entrando invece nel dettaglio della piattaforma IoT, il segmento delle Smart TV ha continuato a crescere, con vendite globali pari a 2,6 milioni di unità e una crescita che ha sfiorato il 100%. In crescita anche le Mi Band, il Mi Air Purifier e il Mi Electric Scooter. Nel complesso, per il design dei suoi prodotti IoT, l’azienda ha vinto 25 premi internazionali.  Al 31 Marzo 2019, Xiaomi connette, escludendo smartphones e laptop, oltre 171 milioni di dispositivi alla sua piattaforma IoT.

Per i servizi internet, Xiaomi mostra ricavi pari a 4,3 miliardi di yuan, in crescita grazie alla diversificazione applicata dall’azienda nella pubblicità, nel gaming, nell’e-commerce e nei servizi finanziari online.

Per finire, nel comunicato di presentazione di risultati finanziari, Xiaomi ha citato il suo progressivo sviluppo nei mercati d’oltremare. Nel primo quarto del 2019, i ricavi di Xiaomi nei mercati internazionali hanno raggiunto i 16,8 miliardi di yuan, anche per merito della posizione raggiunta nel mercato indiano, in cui Xiaomi è leader di mercato già da sette trimestri consecutivi. L’espansione del mercato indiano è stata intercettata anche dai prodotti IoT, in particolare smart TV e wearables.

Nell’Europa occidentale, Xiaomi sta continuando a crescere con spedizioni in aumento del 115% anno su anno. Il mercato italiano, che costituisce per Xiaomi uno dei più importanti in Europa, sta vedendo una rapida espansione in termini di punti vendita fisici.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.