Wind Tre: i manager dietro il nuovo Piano Industriale per lo sviluppo della rete


È ormai noto che il mercato delle telecomunicazioni si stia evolvendo rapidamente, costringendo gli operatori a stargli al passo. Così, anche Wind Tre ha messo a punto un piano industriale che cercherà di intercettare i mutamenti del mercato riducendo i costi operativi. Ma chi sono i protagonisti della nuova strategia dell’operatore congiunto?

Wind Tre manager Piano Industriale

Il CEO di Wind Tre è Jeffrey Hedberg, manager statunitense, alla guida dell’azienda sin dal Giugno del 2017. Hedberg vanta una lunga esperienza nel mondo delle telecomunicazioni, iniziata con Swisscom nel 1994 e proseguita con Deutsche Telekom per tre anni, in cui è giunto a ricoprire anche il ruolo di vice presidente esecutivo. Successivamente, Hedberg è stato presidente di Deutsche Telekom USA e di Mobilink in Pakistan.

Tra le altre cose, il compito del CEO dell’azienda è attualmente quello di sviluppare il piano industriale basato sull’automatizzazione dei processi e sulla riduzione dei costi, con lo scopo di supportare i grandi investimenti pianificati per lo sviluppo della rete.

   

Sebbene non sia stato ancora ufficialmente annunciato, il Progetto PISA descritto ai sindacati potrebbe prevedere anche la vendita di un ramo aziendale o la societarizzazione con maggioranza e contro operativo per ridurre il debito dell’operatore congiunto.

Jeffrey Hedberg, CEO di Wind Tre

Massimo Angelini è Direttore Public Affairs, Internal & External Communication di Wind Tre dal 31 Dicembre 2016. La sua carriera con Wind è iniziata nel 1999 e si è protratta negli anni portandolo a ricoprire ruoli di sempre maggiore responsabilità, dal project manager al direttore vendite.

Nella fine del 2018, Massimo Angelini ha rappresentato l’azienda nell’indagine conoscitiva alla Commissione Trasporti della Camera, per discutere sullo sviluppo e sui più immediati risvolti della nuova rete 5G.

Il Direttore Audit, Compliance and Risk Management di Wind Tre, dal 21 Maggio 2019, è Roberto Apollonio. Non si tratta però di un nuovo ingresso: già a partire dal Gennaio 2009 Apollonio ha ricoperto il medesimo ruolo per 3 Italia. La sua lunga carriera ha toccato, in momenti diversi, sia Wind che Tre : nel 1998 è Responsabile della sicurezza informatica di Wind, mentre nel 2001 entra in Tre come Security Governance Senior Manager

Enrico Barsotti è CEO Office Director di Wind Tre dal Maggio 2018; il ruolo è stato raggiunto dopo una lunga carriera nel mondo delle telecomunicazioni, iniziata per TIM nel 1992 come analista economico.

Barsotti ha lavorato a lungo in Turchia, per l’operatore mobile Aria, per il quale ha ricoperto il ruolo di responsabile Planning Control & Strategy. Tornato in Italia, ha nuovamente lavorato per TIM, diventando responsabile del Pricing Development per il mercato italiano e consigliere di amministrazione di TIM Brasil.

Il CCO (Chief Commercial Officer) di Wind Tre, anch’egli da maggio 2018, è Gianluca Corti, un manager con una lunga esperienza nel mercato delle comunicazioni in Italia, avendo lavorato per TIM (Group Manager Product Marketing Consumer), Tiscali (Direttore Marketing), Wind (Responsabile Marketing) e Vodafone (Direttore Fixed Line Excellence). Gianluca Corti ha lavorato anche all’estero, in veste di COO, per Wind Mobile in Canada.

Gianluca Corti, COO di Wind Tre

Rossella Gangi è Direttore Human Resources di Wind Tre dal Settembre 2017, ma la sua carriera in Wind inizia già nel 2001, come reponsabile dello sviluppo manageriale. Dopo la fusione, con la nascita dell’operatore congiunto, Rossella Gangi è passata dal ruolo di Responsabile della Gestione delle Risorse Umane per Wind a quello di Direttore Human Resources per la nuova entità.

Benoit Hanssen è Direttore Technology di Wind Tre già dal 31 Dicembre 2016, essendo entrato nell’azienda con il completamento della joint venture. Precedentemente, era stato CTO di Vodafone Hutchison Australia e di Hutchison Indonesia.

Precedentemente, a partire dal 2001, Benoit Hanssen ha ricoperto un ruolo di rilievo anche per Ericsson, curando la gestione della rete Telfort/O2 nei Paesi Bassi, in cui è nato. Il Direttore Technology dell’azienda è attualmente impegnato, tra le altre cose, nello sviluppo della Rete Unica dell’azienda.

Benoit Hanssen, Direttore Technology di Wind Tre.

Il 31 Dicembre del 2016 è stata ufficialmente assegnata una carica di rilievo anche a Stefano Invernizzi, Direttore Finance dell’azienda, che ha lavorato per 3 Italia fino all’Ottobre del 2016 come Chief Financial Officer e membro del consiglio di amministrazione. Nel corso della sua carriera, Stefano Invernizzi ha lavorato in diversi settori, per Deutsche Bank, Bosch Italia, Prada, Techint e Sirti.

Per finire, Mark Alexander Shalaby è il Direttore Legal di Wind Tre, sempre dal 31 Dicembre 2016. L’avvocato californiano ha lavorato per Wind come Direttore Legal Affairs e per il Gruppo VEON, come Direttore Legale per le Business Unit Europa e Nord America.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.