30 Marzo 2019: cala definitivamente il sipario su ERG Mobile. Ecco cosa fare per non perdere il numero


Nella giornata di oggi, Sabato 30 Marzo 2019, l’operatore virtuale Erg Mobile cesserà definitivamente di fornire i propri servizi telefonici ai propri clienti. Ciò significa che a partire da domani, 31 Marzo 2019, tutte le SIM verranno disattivate e non potranno più essere adoperate per la navigazione in internet e per l’invio e la ricezione di chiamate ed SMS.

La notizia, anticipata da MondoMobileWeb lo scorso Novembre 2018, e successivamente confermata attraverso la pubblicazione di un banner di avviso sul sito dell’operatore qualche tempo dopo, era già ufficiale da tempo.

Proprio Erg Mobile, mediante l’invio di un SMS informativo, aveva infatti anticipatamente comunicato alla clientela la situazione, specificando che decorsi i 120 giorni dalla notifica, il servizio di telecomunicazione non sarebbe più stato erogato.

Di seguito si riporta il contenuto del messaggio ricevuto dai clienti: “Ti comunichiamo inoltre che, decorsi 120 gg da questo SMS, italiana petroli cesserà definitivamente la fornitura dei servizi di telecomunicazione ERG Mobile. Puoi recedere dal contratto nei prossimi 30 gg“.

   

Il termine ultimo previsto per il passaggio ad altro operatore senza alcun costo aggiuntivo, a SIM funzionante, coincide con la giornata di oggi. Tuttavia i clienti Erg Mobile avranno altri 30 giorni di tempo, durante i quali la SIM Erg non sarà in grado di erogare alcun servizio, per richiedere la portabilità del numero e del credito telefonico verso un nuovo gestore.

Trascorsi questi ulteriori 30 giorni, in mancanza di richieste di portabilità pervenute entro il non oltre il 29 Aprile 2019, avverrà anche la perdita definitiva del proprio numero telefonico, ma non la possibilità di richiedere la restituzione del credito residuo, disponibile per i prossimi 10 anni.

Si specifica che la rescissione del contratto senza penali e costi di disattivazione e il rimborso del credito residuo, sono richiedibili compilando gli appositi moduli dedicati “Richiesta di recesso dal contratto ERG Mobile e disattivazione SIM” e “Richiesta riconoscimento credito residuo” disponibili sul sito ufficiale dell’operatore.

Per effettuare tale richiesta ci si può anche recare direttamente presso una delle Stazioni di Servizio della rete italiana petroli aderenti e compilare il relativo modulo fornito dal gestore per la lavorazione.

Oggi, 30 Marzo 2019, è dunque l’ultimo giorno in cui i clienti che non hanno ancora effettuato la portabilità potranno godere dei servizi Erg Mobile come l’uso dei propri pacchetti, le ricariche telefoniche attraverso i canali SISAL Pay, ATM o App IP-Box Più e il contatto con il Servizio Clienti Erg Mobile. Le ricariche effettuabili presso le Stazioni di Servizio della rete italiana petroli non sono invece già più disponibili dallo scorso 31 Dicembre 2018.

Si ricorda infine che, tutti i pacchetti attivati o rinnovati successivamente al 28 Febbraio 2019, cesseranno improrogabilmente oggi ovviamente, anche se la tradizionale validità di 30 giorni non sia stata raggiunta.

Erg Mobile ha fino ad oggi, erogato i propri servizi, appoggiandosi alla rete Vodafone con una velocità di connessione non superiore al 3G ed una copertura HSDPA, UMTS, EDGE GPRS e GSM.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.