Cesare Avenia è il nuovo presidente Confindustria Digitale: il PIL riflette l’arretratezza digitale?


Confindustria Digitale, nel corso della sua Assemblea di oggi, 22 Marzo 2019, ha eletto Cesare Avenia alla Presidenza e Marco Gay come Vicepresidente vicario. Il nuovo Presidente ha parlato della necessità di garantire all’Italia uno sviluppo in linea con il resto dei Paesi europei, che possa partire proprio dalla digitalizzazione.

Cesare Avenia ha preso il posto di Elio Catania, che aveva ormai terminato il suo mandato. Avenia è un ingegnere elettronico con una lunga esperienza manageriale nel settore delle telecomunicazioni, provata da incarichi di responsabilità per Italtel, Alcatel, Ericsson Telecomunicazioni e Sony Ericsson Italia.

Inoltre, Avenia è stato Presidente di Asstel e già vicepresidente di Confindustria Digitale. Attualmente, è anche Presidente della Fondazione Lars Magnus Ericsson.

Nel suo commento riportato dal comunicato stampa odierno, Avenia ricorda l’importanza della crescita e dello sviluppo per il sistema Paese:

   

Dobbiamo essere consapevoli che il gap del 2% sull’andamento del Pil che ci distanzia dagli altri paesi europei è strettamente connesso al forte ritardo che scontiamo nella digitalizzazione. Come del resto testimonia il 25esimo posto su 28 paesi occupato dall’Italia nella classifica Desi (Digital European Scoreboard Index).

È parere del nuovo Presidente di Confindustria Digitale, infatti, che le nuove opportunità per le imprese e per la Pubblica Amministrazione dipenderanno dalla capacità del Paese di innovarsi nell’organizzazione, nella formazione e negli assetti infrastrutturali.

Cesare Avenia, nuovo Presidente di Confindustria Digitale

L’accelerazione è dunque la chiave per garantire  uno sviluppo completo che possa ridurre il gap rispetto agli altri Paesi europei e rendere l’Italia una Nazione competitiva. Per questa ragione, Confindustria Digitale si concentrerà sull’innovazione, sugli investimenti e sulla creazione di nuove competenze, senza dimenticare di offrire il proprio contributo per “indirizzare le criticità che l’introduzione delle nuove tecnologie fa emergere nel mondo del lavoro, nella società, negli aspetti regolatori ed etici”.

Come accennato, Cesare Avenia sarà affiancato da Marco Gay nel ruolo di Vicepresidente vicario. Marco Gay è già stato Presidente di Anitec Assinform e Vice Presidente di Confindustria. Attualmente, è Consigliere di Amministrazione dell’Università Luiss Guido Carli e di Talent Garden Spa. Inoltre, ricopre il ruolo di Presidente del Gruppo Tecnico “Formazione di sistema” di Confindustria.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.