Reti 5GTim

Tim e Nokia fanno della Repubblica di San Marino il primo stato 5G in Europa

Il connubio Tim e Nokia ha finalmente ultimato la copertura totale, con la rete 5G a standard 3GPP Rel15, del territorio della Repubblica di San Marino, facendo di essa il primo Stato 5G in Europa. 

La rete 5G a San Marino è quindi attualmente capace di raggiungere il 99% del territorio e di conseguenza anche della popolazione. Un traguardo reso possibile per merito, sopratutto, della collaborazione avuta tra i vari player facenti parte del progetto denominato San Marino 5G, del MoU firmato a luglio 2017 e anche dal supporto delle istituzioni e degli uffici della Repubblica.

La notizia è stata diramata nella giornata di oggi,  Lunedì 17 Dicembre 2018,  attraverso un comunicato stampa redatto da Tim, nel quale si legge che, l’importante primato è stato annunciato in mattinata dal Segretario di Stato all’Industria e alle Telecomunicazioni, Andrea Zafferani, dal Segretario di Stato allo Sport, Cultura e Innovazione della Repubblica di San Marino, Marco Podeschi, dall’Amministratore Delegato di TIM San Marino, Cesare Pisani, e dall’ attuale Account Manager Global Services di Nokia, Roberto Vescio.

Parecchie le dichiarazioni in merito alla questione, rilasciate da alcuni importanti personalità che hanno preso parte all’annuncio, vedi le parole piene di soddisfazione del Segretario alle Telecomunicazioni, Andrea Zafferani:

Oggi è un giorno straordinario per il nostro Paese. Siamo il primo Stato in Europa a poter vantare la completa copertura del territorio in 5G. Un risultato importante ottenuto grazie alla collaborazione con il Gruppo TIM e Nokia che ringraziamo per aver creduto nel nostro Paese e per essere riusciti a portare a termine questa sfida”.

O quelle di Marco Podeschi, attuale Segretario di Stato alla Cultura:

Oggi San Marino diventa simbolo non solo di libertà e storia ma anche di innovazione e ricerca. Vogliamo diventare un laboratorio per imprese, università ed enti di ricerca che troveranno a San Marino l’ambiente ideale per sviluppare prodotti e servizi che si avvarranno delle reti mobili di nuova generazione”.

Non è mancato neanche l’intervento di Cesare Pisani, Amministratore Delegato di TIM San Marino, che si è detto molto orgoglioso della meta raggiunta:

Siamo particolarmente orgogliosi dei risultati raggiunti e della collaborazione avviata con il Governo di San Marino. Le Istituzioni sammarinesi hanno saputo cogliere l’importanza di questo momento e ci hanno sostenuto nel nostro percorso verso l’eccellenza contribuendo in maniera determinante al raggiungimento di questo importante risultato”.

Nel dettaglio, si tratta di una copertura raggiunta per mezzo di 8 siti macro, muniti di antenne a 3500 MHz, e alcuni anche a 26 GHz. Si prevede inoltre, l’imminente istallazione di small cell 5G, in modo tale da aumentare la copertura nelle aree più densamente popolate.

Ciascun sito è dotato di tecnologia Massive-MIMO, un’antenna in grado di gestire, in contemporanea, svariati segnali radio in entrata e in uscita e capace di adattarsi dinamicamente alla posizione dei singoli utenti e alla domanda di traffico. La soluzione “end to end” NOKIA prevede anche la virtualizzazione sia delle componenti di rete che dell’accesso radio.

A proposito di Nokia, è intervenuto a riguardo anche Massimo Mazzocchini, Amministratore Delegato Nokia per l’Italia:

Nokia è pronta a implementare il 5G e siamo orgogliosi di poter mantenere questa promessa ed essere il fornitore 5G nel primo paese europeo interamente coperto da questa tecnologia. Non vediamo l’ora di continuare la collaborazione con l’ecosistema locale per testare e sviluppare nuovi servizi basati sul 5G

Uno passo storico dunque, che come riportato dalla nota, fa della Repubblica di San Marino il primo esempio di laboratorio a cielo aperto, nel quale sia Tim che Nokia, avranno la possibilità di sperimentare nuovi servizi abilitati alla rete di quinta generazione (5G), con i propri partner. Un vantaggio di cui godranno cittadini, aziende e la stessa Amministrazione sammarinese, che da oggi è la prima Smart Country 5G, cosi come affermato in un proprio commento dall’attuale Chief Technology Officer di TIMElisabetta Romano:

Il completamento dell’installazione degli otto siti 5G sul territorio di San Marino fa della Repubblica del Titano il primo paese europeo tutto coperto dalla rete di nuova generazione: un nuovo primato a cui TIM ha fortemente contribuito grazie alla partnership con leader di riferimento internazionali, come Nokia, e delle autorità locali. Questo traguardo si inquadra nella strategia articolata e di lungo termine di TIM sul 5G volta ad abilitare soluzioni innovative per la Digital Society”.

La nuova rete di quinta generazione rivoluzionerà la vita di imprese e cittadini, rendendola più smart. Tim dal canto suo, vuole sfruttare tale tecnologia per raggiungere l’obiettivo dichiarato di guidare lo sviluppo tecnologico del Paese, circondandosi di qualificati player presenti nel mercato, capaci di implementare servizi di connettività evoluta nell’ambito della sicurezza pubblica, dei parcheggi, del monitoraggio ambientale, della sanità, di turismo e cultura, ma anche nel campo dei media, dell’education e della realtà virtuale.

Il comunicato ricorda infine, anche il ruolo da protagonista ricoperto dal colosso delle telecomunicazioni Tim, in Italia, per quanto riguarda l’assegnazione delle frequenze 5G messe in gara dal Ministero per lo Sviluppo Economico, delle quali il gestore telefonico si è aggiudicato un blocco a 3700 MHz per 80 MHz totali, un blocco a 26 GHz per 200 MHz totali e due blocchi a 700 MHz, per un investimento complessivo di 2,4 miliardi di euro.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button