Telecomunicazioni

Dall’accordo tra Tim San Marino e l’Associazione Sportello Consumatori nasce l’Ufficio di Conciliazione

Per le ore 12:00 di Mercoledì 7 Novembre 2018, è programmato l’incontro tra Tim San Marino S.p.A. e l’Associazione Sportello Consumatori, per la realizzazione dell’ufficio di Conciliazione volto alla risoluzione di contenziosi tra azienda e consumatori.

All’appuntamento la divisione sammarinese di Tim sarà rappresentata dall’attuale Amministratore delegato Cesare Pisani, mentre per l’Associazione Sportello Consumatori, ci sarà il Presidente Ivan Toni.

La notizia è stata diramata nella giornata di Lunedì 5 Novembre 2018, attraverso la stesura di un comunicato stampa redatto dalla stessa Associazione Sportello Consumatori e apparso sul sito ufficiale della Confederazione Sammarinese del Lavoro.

L’incontro avverrà presso la sede del noto operatore telefonico a Borgo Maggiore ed è volto alla firma di un protocollo d’intesa per l’approvazione del regolamento di Conciliazione.

Questo regolamento garantirà ai clienti Tim, lo sfruttamento di una procedura conciliativa standard per la risoluzione delle eventuali dispute con il colosso delle telecomunicazioni. La nota riporta che è stata l’associazione stessa a proporre la firma del suddetto regolamento a Tim San Marino, che a sua volta, si è detta disponibile sin da subito.

All’interno della sede Tim nascerà quindi l’Ufficio di Conciliazione, a cui si riconducono le attività disciplinate dallo stesso regolamento di Conciliazione prima citato, in cui saranno presenti due sportelli rappresentanti, uno i consumatori e l’altro l’azienda.

La procedura di riappacificazione, alla quale ci si potrà rivolgere anche mediante l’associazione firmataria, applica il modello della Conciliazione Paritetica, un’alternativa all’iter giudiziario che abbatte i tempi ed i costi della procedura.

Tradizionalmente questo tipo di procedura si caratterizza per la presenza di due figure conciliative rappresentanti l’azienda ed il consumatore, che cercano un modo per giungere alla risoluzione della controversia in sede extragiudiziale.

Nel comunicato si legge, inoltre, di come l’istituzione di tale procedura standardizzata di conciliazione, segua fedelmente quanto avvenuto, tra Telecom Italia e lo Sportello Consumatori, durante l’anno 2006, quando fu siglato l’accordo che offre ancora oggi, la possibilità di poter contare sulla disponibilità di celeri strumenti per la gestione e risoluzione di contenziosi, con reciproca soddisfazione delle parti.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button