Tim

Fondazione TIM e La Repubblica per #disleggo2018: la home page della testata mostra le conseguenze della dislessia

Fondazione TIM e La Repubblica, in occasione della settimana nazionale della dislessia, hanno proposto un’iniziativa appartenente alla campagna #disleggo2018 volta a mostrare ai lettori del quotidiano i risvolti della malattia nella lettura.

La home page del sito de La Repubblica fornirà quindi un interessante esempio di come un dislessico è costretto ad approcciarsi alla lettura delle notizie. Dalla schermata iniziale, immediatamente sotto il logo della testata, è infatti possibile accedere alla versione sperimentale realizzata insieme alla Fondazione TIM.

Una volta eseguito l’accesso, gli articoli della testata presenti sulla home page verranno automaticamente modificati per suggerire visivamente le difficoltà dei lettori affetti da DSA: le lettere componenti le singole parole cambieranno di posizione con frequenza casuale, così come le cifre dei numeri più complessi.

TIM Repubblica dislessia

La campagna #disleggo2018 è stata realizzata da Fondazione TIM a supporto del progetto Dislessia 2.0, con lo scopo di concentrare l’attenzione verso questo grave disturbo. La Fondazione, ricorda il comunicato ufficiale di TIM, è in prima linea sul tema della Dislessia fin dal 2009.

In occasione della European Dyslexia Awareness Week 2018 sarà presentata Dislessia 2.0, la prima piattaforma in Italia creata per fornire strumenti digitali innovativi per lo screening gratuito delle difficoltà di lettura. Tale strumento si consegna alle famiglie, così come ai docenti, agli studenti e ai pediatri.

Con la piattaforma Dislessia 2.0 , TIM “consolida il proprio impegno a fianco delle Istituzioni e delle famiglie nel campo del sociale, promuovendo nel Paese una maggiore conoscenza e una cultura più consapevole e sensibile sul tema della dislessia grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie”.

L’iniziativa è stata realizzata dalla Fondazione TIM in partnership con l’Associazione Italiana  Dislessia, l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, l’Istituto Superiore di Sanità e  l’Istituto di Scienze Applicate & Sistemi Intelligenti del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Messina in collaborazione con il Ministero della Salute e il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.

Più nello specifico, attraverso il portale, bambini ragazzi e adulti potranno effettuare delle prove di lettura volta ad individuare eventuali disturbi o difficoltà.

Un secondo servizio è garantito da Dislessia Amica, che permetterà di visionare una mappa con gli istituti certificati e i docenti formati in materia. La certificazione viene raggiunta solo al termine di un programma di e-learning volto a istruire sugli aspetti più delicati del disturbo.

Per finire, con Smart@pp è possibile effettuare un attento screening volto a individuare i principi di un disturbo nella comunicazione o nel linguaggio nei più piccoli.

Seguici su Telegram

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram.

Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.