Reti 5GTelecomunicazioni

5G: il Commissario Martusciello sottolinea il decisivo ruolo operato dall’Agcom nello sviluppo della nuova rete

Nella giornata di oggi, Venerdì 28 Settembre 2018, durante il Huawei 5G summit, tenutosi a Roma presso la Nuova Aula dei Gruppi Parlamentari, riguardo alla gara per l’assegnazione dei diritti di uso delle frequenze destinate allo sviluppo della rete 5G nel bel Paese, è intervenuto l’attuale Commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Antonio Martusciello.

A diramare la notizia è stata lo stessa Autorità, attraverso una nota stampa pubblicata sul proprio sito ufficiale nella giornata stessa giornata.

Ecco un primo estratto di quanto ha dichiarato il Commissario all’evento:

Il messaggio che si può trarre dall’andamento della gara per le frequenze 5G è molto positivo per il Paese. Le aziende hanno deciso di mettere in gioco risorse importanti in un’ottica di lungo periodo, dimostrando volontà e capacità di investire in Italia su una tecnologia che sarà in grado di creare sviluppo e posti di lavoro“.

In merito alla gara attualmente in corso per l’assegnazione di diritti d’uso delle frequenze per l’implementazione della nuova rete di quinta generazione, Martusciello ha voluto riconoscere l’importante ruolo svolto dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni nell’ambito dello sviluppo della rete 5G, evidenziando in modo particolare il raggiungimento dell’ostico compito di definizione delle regole di assegnazione e utilizzo dello spettro, nel rispetto delle tempistiche stringenti previste dalla legge di stabilità.

Antonio Martusciello ha poi proseguito cosi:

L’Autorità ha valorizzato le risorse in misura nettamente superiore al previsto, ponendo allo stesso tempo delle solide basi per lo sfruttamento efficiente in un contesto concorrenziale delle prime bande assegnate al 5G”.

Secondo il Commissario l’Agcom avrebbe inoltre contribuito al raggiungimento di un prestigioso primato nazionale, quello di rendere l’Italia il primo paese europeo ad assegnare tutte le bande prioritarie per la nuova tecnologia.

Per consentire che i benefici della nuova rete si manifestino totalmente, è fondamentale, secondo Martusciello, che gli utilizzatori ne comprendano a pieno le potenzialità, cosi come hanno fatto gli sviluppatori. L’appello è rivolto sopratutto alle aziende, chiamate quindi a investire nelle tecnologie innovative per adottare nuovi modelli e restare competitive nel contesto dell’economia digitale.

Fino ad oggi infatti, il mercato ha riposto grandi aspettative sul comportamento delle Istituzioni, ora è il momento che avvenga anche il contrario“, ha proseguito Martusciello.

Durante il proprio intervento il Commissario ha anche aggiunto ciò che l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni si aspetta da tutti i soggetti, individui o organizzazioni, attivamente coinvolti in un’iniziativa economica (stakeholders), ovvero la capacità di sfruttare a pieno le potenzialità della nuova tecnologia e quella di riuscire a coglierne gli aspetti più innovativi. Ci si aspetta la remunerazione sia per gli attori della filiera, sia per
l’intero sistema economico.

Per l’Italia la coincidenza fra interesse dell’industria delle TLC e del Paese appare particolarmente evidente e l’equazione che fa del 5G un potenziale connubio di crescita e competitività risulta più valida che altrove. Se il cambiamento fornisce le opportunità per le innovazioni, resta da tradurre in pratica quanto prima questo obiettivo”.

E’ con queste parole che ha concluso il proprio intervento a Roma, il Commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Antonio Martusciello.

Leggi anche: Asta 5G: superato di oltre 3 miliardi e mezzo il risultato minimo previsto durante l’undicesima giornata.

Leggi anche: Asta 5G: Vodafone supera Iliad (per ora) nei due blocchi da 20 Mhz della banda 3700 Mhz.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button