ZTE: Trump avvia un dialogo con il presidente cinese Xi Jinping per far tornare in attività l’azienda di telecomunicazioni


Il presidente americano Trump, a seguito delle problematiche occorse tra Stati Uniti e Cina riguardanti il divieto di vendita di tecnologia hardware e software, tende la mano al presidente cinese Xi Jinping, per cercare di rimettere in moto l’azienda cinese di telecomunicazioni Zte.

Il fattore scatenante della contesa tra Stati Uniti e Cina è stato il non rispetto, lo scorso anno, da parte di Zte, dell’embargo vigente, che vietava la commercializzazione di tecnologia statunitense in Iran e Corea del Nord.

La risposta degli Stati uniti fu il Denial Order, cioè il divieto, per tutte le aziende americane, di vendere componentistica hardware e software a Zte per sette anni, nonché una multa da 890 milioni di dollari e l’obbligo per Zte di licenziare quattro dirigenti e sanzionare diversi lavoratori.

Zte, dopo il Denial Order del Dipartment of Commerce’s Bureau of Industry and Security (BIS) degli Stati Uniti d’America, aveva dichiarato, suo malgrado, il rischio di dover cessare le attività.

   

In seguito, Hu Kun, presidente Zte Western Union, e CEO di Zte Italia, aveva avviato un intenso dialogo con il governo degli Stati Uniti per cercare di giungere ad un accordo e tentare di annullare, o ridurre, la sanzione.

Ieri, 13 Maggio 2018, il presidente americano Trump, tramite il noto social network Twitter, ha comunicato di aver aperto un dialogo con il presidente cinese Xi Jinping, per cercare di “garantire alla società di telecomunicazioni cinese Zte un modo per tornare velocemente alla sua attività”, poiché “troppi posti di lavoro si stanno perdendo in Cina”. Per concludere, Trump afferma, sempre tramite tweet, che “Stati Uniti e Cina stanno lavorando bene sul commercio, ma i negoziati del passato sono stati così sbilanciati a favore della Cina, che ad oggi è difficile creare un accordo che vada a beneficio di entrambi i paesi”.

Si ringraziano i colleghi di WindWorld per la collaborazione

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.


 



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus