Tech

StMicrolectronics registra un miglioramento e da prova di grande stabilità economica grazie alla guidance di Apple

Ci siamo già occupati, noi di MondoMobileWeb, dei progetti di StMicrolectronics; oggi esamineremo, invece, i nuovi traguardi sanciti dall’azienda, grazie alla guidance di Apple in relazione ai titoli e ai fatturati registrati nel 2017.

Come riporta un articolo del quotidiano Milano Finanza del 2 Maggio 2018, a firma Francesca Gerosa, Il titolo StM è adesso in cima al listino milanese, con un guadagno del 4,66% a 18,97 euro, in un mercato in avvio e in un ambiente decisamente proficuo, specie in ambito tecnologico europeo. Tale nuova realtà è frutto della sinergia con Apple che, insieme alla forza del dollaro, ha attestato uno scarto significativo che documenta il progresso aziendale.

L’azienda Apple, infatti, è anch’essa in crescita, e a documentarlo sono i mercati che registrano dati positivi, soprattutto per quanto attiene i ricavi da servizi, come musica, cloud e pagamenti (728 dollari contro i 742 dollari attesi). Nella media sono, invece, i profitti originati dalle unità di iPhone, che contano 52,2 milioni contro i 52,3 milioni attesi. I dati registrati appartengono al secondo trimestre, che si è concluso a fine marzo.

Per quanto riguarda il terzo trimestre, invece, che si concluderà a fine giugno, sembra già evidenziarsi un margine di miglioramento del 2%. Gli analisti di Equita hanno commentato sottolineando come “La guidance sia positivamente influenzata dal buon momentum del segmento dei servizi, in crescita del 31% anno su anno nel secondo trimestre”, più che dalle vendite di iPhone che comunque non dovrebbero calare nel terzo trimestre oltre la normale stagionalità, che consiste generalmente nel -25% trimestre su trimestre.

Da tali parole si evince che tutta la sinergia Apple è in miglioramento, inclusa l’azienda StM, che ha rappresentato il 10,5% del fatturato.

 

Per rimanere sempre aggiornati sui nuovi articoli di MondoMobileWeb è possibile unirsi gratis al canale ufficiale di Telegram.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Altre Notizie

Back to top button