Rimodulazione! Da Aprile 2017 le offerte Tim Linea Fissa si rinnoveranno ogni 4 settimane


Dopo Vodafone e Wind Infostrada anche Tim Linea Fissa si adegua con rinnovo ogni 4 settimane anzichè mese effettivo. A partire dal 1° Aprile 2017 le fatture TIM di linea fissa non saranno più mensili ma verranno progressivamente emesse ogni 8 settimane. Inoltre il corrispettivo degli abbonamenti delle offerte e dei servizi sarà calcolato su 28 giorni (4 settimane) e non più su base mensile. Tim si giustifica di questo aumento con la motivazione “a seguito delle mutate condizioni del mercato e a fronte dell’esigenza di allineamento delle nostre offerte al contesto competitivo“.

Per effetto di questa nuova “rimodulazione” si determinerà un incremento del costo delle offerte pari a 8,6% su base annuale. I clienti TIM di linea fissa che ricevono ancora la fattura cartacea e utilizzano i bollettini postali come strumento di pagamento avranno un risparmio fino a 20 euro su base annua perchè non dovranno pagare eventuali costi di commissione ogni 30 giorni ma ogni 56 giorni.

Tim tramite il suo sito ufficiale precisa che l’offerta “Voce” e gli abbonamenti con agevolazioni economiche sulla linea telefonica (“Riduzione superiore al 50% dell’importo mensile di abbonamento al servizio telefonico” e “Agevolazione Social Card”) beneficeranno di una riduzione di prezzo dei relativi abbonamenti in modo tale da garantire nessuna variazione di spesa. Tutto questo per rispettare la delibera 112/16/CONS dell’AGCOM sulla fornitura del servizio universale.

I clienti Tim interessati dalla modifica verranno preventivamente informati tramite comunicazione in fattura e come previsto dall’art. 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche potranno entro il 31 Marzo 2017 recedere dal contratto o passare ad altro operatore, senza costi, inviando comunicazione scritta all’indirizzo postale Servizio Clienti TIM – Casella Postale n. 111 00054 Fiumicino (Roma) o via fax 800.000.187 o via posta elettronica certificata telecomitalia@pec.telecomitalia.it specificando come oggetto “Modifica delle Condizioni Contrattuali“. Non è necessario inviare raccomandata A/R, ma sarà comunque necessario allegare una fotocopia di un documento d’identità valido del titolare del contratto da cessare.

In alternativa potete utilizzare il modulo creato dal sottoscritto (clicca qui) per la richiesta di disdetta del contratto di abbonamento e cessazione della linea telefonica. Nel modulo viene indicato anche di non applicare i costi di disattivazione come previsto ai sensi dell’articolo del Codice delle Comunicazioni Elettroniche dedicato alle modifiche unilaterali

Modulo creato dal sottoscritto (clicca qui) per la richiesta di Disdetta del Contratto di Abbonamento Linea Telefonica e Comunicazione di Passaggio ad Altro Operatore per Modifica delle Condizioni Contrattuali

TIM comunica: “Qualora decidessi di recedere e alla linea interessata dalla presente proposta di modifica fosse associato un contratto per l’acquisto rateizzato di un prodotto in corso di vigenza oppure nel caso in cui sia in corso il pagamento reateale del canone di attivazione, le rate residue saranno addebitate in un’unica soluzione oppure potrai continuare a mantenere attiva la modalità di pagamento rateale, comunicandocelo per iscritto nella medesima comunicazione di recesso secondo le modalità indicate sul sito tim.it“.

In questo caso la tua comunicazione dovrà riportare come oggetto:

  • nel caso di disdetta: “Recesso per variazione contrattuale con richiesta di prosecuzione rateizzazione”
  • nel caso di passaggio ad altro operatore: “Passaggio ad altro operatore per variazione contrattuale con richiesta di prosecuzione rateizzazione”.

Se hai più di un piano rateale in corso e ne richiedi la prosecuzione, questa verrà applicata a tutte le rateizzazioni in corso. Tim ricorda che in caso di domiciliazione bancaria attiva, a seguito della cessazione del contratto, le fatture non verranno più addebitate in automatico sul tuo Conto e dovranno essere saldate attraverso i canali tradizionali di pagamento (bollettini postali, sisal, ecc).

Si ringrazia Simone per l’immagine tratta dalla sua fattura

TIM ha inoltre riservato a tutti i suoi clienti con linea fissa una serie di nuove promozioni esclusive tra le quali: un TV Samsung 28” HD in 48 rate di 4,99 euro grazie alla partnership esclusiva con Samsung; uno Smartphone LG K4 5” 4G in 48 rate di 0,99 euro. In più tutti i clienti TIM Linea Fissa troveranno in fattura una serie di promozioni esclusive per avere la fibra e internet ad alta velocità sulla linea di casa.

Per ulteriori informazioni sulle modifiche delle condizioni di contratto e sulle modalità di esercizio del diritto di recesso secondo la normativa, visitate il sito ufficiale dell’operatore o chiamate il Servizio Clienti TIM Linea Fissa 187.

Si ringraziano Simone, Lorenzo, Francesco per le prime segnalazioni. Pagina aggiornata 21 Febbraio 2017 con aggiornamenti importanti da conoscere.

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter, Google+ e iscriviti gratis nel nostro canale @mondomobileweb dell'App Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale.

Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze (rispettando il regolamento e il buon senso)! Grazie in anticipo a tutti i visitatori di MondoMobileWeb.it che ci informano aiutando così il consumatore.



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus


  • N1k0n

    Salve a tutti, io non ci sto con questa rimodulazione e ho chiesto disdetta via fax come indicato sulla bolletta.
    Non scelgo altri operatori perché sarebbe come darla vinta a loro!

    Qualcuno sa in quanto tempo chiudono la linea? Temo che cerchino di allungare il più possibile.

  • Madea

    Una domanda: io ho la rateizzazione in bolletta. Ora,siccome si passerà al bimestrale, c’è chi mi dice che la rata del prodotto continuerà ad arrivare ogni 30 giorni,e chi invece dice che saranno addebitate 2 rate da pagarsi bimestralmente. Non so più a chi dare retta,al 187 sono degli imbecilli! Io ho sottoscritto la rateizzazione ogni 30 giorni ( e non 28) e se la bolletta mi passa al bimestrale non pago più al mese ma a bimestre.

  • Madea

    Non è una penale. i 140 euro sono lo sconto che ti verrà fatto in 36 mesi. se tu recedi prima devi ridare indietro i soldi dello sconto. Hai 2 opzioni: o lo paghi in soluzione unica o lo continui a rateizzare anche se passi ad altro operatore o cessi la linea. è scritto nella bolletta!

  • Casper

    Io non ricevo bolletta, ad ogni modo vale anche per modifiche unilaterali? Io non avrei fatto recesso se le condizioni economiche fossero rimaste quelle pattuite in fase di stipula del contratto.

  • Madea

    si vale. perchè i 140 euro non sono una penale – che non si può applicare in caso di modifica contrattuale- ma sono l’ammontare dello sconto che ti viene fatto in 36 mesi: se tu rimani con loro per 36 mesi ti fanno 140 euro di sconto spalmato su base mensile,se te ne vai prima ti annullano lo sconto e glielo devi ridare indietro. Ora,leggi lo scan del documento che mandano insieme alla bolletta che è in cima a questa pagina alla fine dell’articolo. C’è scritto che in caso di rateizzazione di sconti sulle attivazioni o prodotti,hai due possibilità: o recedi/migri e paghi tutto insieme in un’unica soluzione oppure recedi/migri ma mantieni attiva la rateizzazione con tim dello sconto (anche se passi ad altro operatore,tim ti manderà il bollettino da pagare ogni mese SOLO DELLO SCONTO SU BASE MENSILE CHE DEVI RESTITUIRE)fino all’esaurimento del rateo residuo.

  • Bepi

    É una cosa vergognosa che l’agcom non faccia niente davanti a questo aumento concordato tra le compagnie ai danni dei consumatori.
    Se non ê fare cartello questo !!!!
    E tutto questo nel silenzio delle varie associazioni dei consumatori che si guardano bene di denunciare le compagnie telefoniche. belli prezzolati come sono gli fanno le pulci sulle cazzate ma sulle cose serie come queste se ne guardano bene.
    Siamo proprio una repubblica delle banane. É una vergogna

  • Luca Di Paolonicola

    banane , con tanto di Rosario Trefiletti , che invece di dire le cose a chi di dovere , come bumerang le dice a noi; mi domndo se in italia ci sia un organo competente che vigili su qualcosa , nella republica delle banane , almeno quelle sono buone !

  • Maurizio D’Amico

    Ha ampiamente ragione!

  • Placido Guarnera

    mandata disdetta come un ingenuo!!! non mi hanno addebitato costi di disattivazione ma ben 97 euro di costi di attivazione perché ho disdetto prima dei 24 mesi. ma dico io se variano loro il contratto la disdetta non dovrebbe essere senza alcun costo???

  • Roba da pazzi, non si capisce niente neanche dagli operatori.

  • moon river

    provateci a minacciarli di adire le vie legali, con racc. a/r su racc. a/r, chiamate quotidiane al 187, segnalazioni tramite sito internet e pagine social, e perfino tentativi di recesso… vi faranno una opposizione estenuante, fatta di risposte sconclusionate date da operatori incompetenti (o finti tali), richieste respinte o ignorate, il tutto senza il minimo di motivazione logica o giuridica… finché esausti cederete alle loro richieste

  • michbasso

    Ehm.. scusate, ma siamo a Giugno e a me le bollette continuano ad arrivare ogni mese (col calcolo della tariffa su 28 giorni, ovviamente). Cosa significa quel ‘progressivamente’ riferito all’emissione ogni 8 settimane? Dato che ricevo la bolletta cartacea e pago col bollettino postale, la brillante ‘tredicesima mensilità’ che pagherei in più sarebbe un po’ (si fa per dire) alleviata dal risparmio nel ricevere 6(virgola5 ^_^) bollette in un anno, invece di 12 e di pagare quindi le spese postali dei relativi 6,5 bollettini annui, invece che di 12. Però, come Medea, anche io in bolletta pago un oggetto a rate (sulla carta) mensili (il modem, per la cronaca): non vorrei fosse questo che fa rimanere l’emissione della mia bolletta ogni 30 giorni, invece che ogni 56…

  • michbasso

    Ehm.. scusate, ma siamo a Giugno e a me le bollette continuano ad arrivare ogni 30 giorni (col calcolo della tariffa su 28 giorni, ovviamente), invece che ogni 56.

    Cosa significa quel “progressivamente” riferito all’emissione ogni 8 settimane?
    Lo chiedo perché, dato che ricevo la bolletta cartacea e pago col bollettino postale, il leggero fastidio (ma leggero, eh! ^_^) datomi dalla brillante “tredicesima mensilità” che pagherei in più sarebbe un po’ alleviato dal risparmio (!) nel ricevere 6,5 ^_^ bollette in un anno (invece di 12) e conseguentemente di pagare le spese postali dei relativi 6,5 bollettini all’anno (invece che 12 bollettini). Niente di che: vado sempre “in perdita”, ma almeno è qualcosa…

    Non è che continuo (e continuerò) a ricevere la bolletta ogni 30 giorni perché ho in corso la rateizzazione di un prodotto, che prevede(va) l’addebito mensile di un tot, per X mesi? Fatemi una bolletta ogni 56 giorni con dentro due rate…

  • Vincenzo Burattini

    Secondo me trattasi di abuso di posizione dominante , cartello o trust che dir si voglia.Condivido pienamente quanto sopra.

  • Maurizio Zaino

    il sottoscritto zainomaurizio pagava€/mese58,97 x2mesi =€117,94
    ora fattura agosto pago €120,77 pari aumento del 2,4% al bimestre cioè 2.4%x 6 bimestri=€14,4% anno .che c’azzecca + 8,6% anno

  • vetroscuro

    Quando mi arrivò la prima fattura nuovamente “bimestrale” ho telefonato per capire se la Tim avesse scambiato i suoi utenti per giocatori della Playstation oppure avessero problemi di schizzofrenia. Al centralino, dopo 20 minuti di attesa, ha risposto una centralinista dalla sede in Romania e mi ha detto che erano tornate le bollette bimestrali (nessun accenno alle 8 settimane, con relativa fregatura del mese in più). Inoltre mi ha detto che tale notifica era scritta nella precedente bolletta (ho controllato ed in realtà non c’era). Tutto male quel che finisce malissimo.