Test 5G: In America, AT&T sceglie Indianapolis per il testing della tecnologia 5G


Abbiamo già fornito un resoconto aggiornato dello sviluppo del 5G in America, trattando il caso dell’operatore AT&T, che sta impiegando grandi energie con la seria intenzione di giungere al traguardo prima di tutti, forse nel corso del 2018.

Se fino a pochi giorni fa quelli di AT&T erano tecnicamente solo buoni propositi, avallati da pochissime comunicazioni e informazioni ufficiali, ora l’operatore muove un passo importante verso la giusta direzione con un annuncio molto interessante circa il suo processo di sperimentazione del 5G.

AT&T ha dichiarato che Indianapolis sarà uno dei due mercati di test per il suo network 5G, con picchi di velocità attesi intorno ai 400 MB al secondo.

La nuova tecnologia dovrebbe essere lanciata nei prossimi mesi – l’operatore non è stato più chiaro di così – sia a Indianapolis che ad Austin, in Texas. AT&T testerà quindi sia la copertura del segnale che le performance, sia al chiuso che all’aperto.

   

Bill Soards, presidente di AT&T Indiana, ha elogiato il suo Paese, da sempre grande palcoscenico di sperimentazione e innovazione tecnologica, e si è dichiarato entusiasta della notizia.

L’annuncio, che è stato fatto dal colosso americano durante un evento a San Francisco, è tuttavia poco preciso e non fornisce tempistiche e scadenze. Resta da attendere ulteriormente per altre comunicazioni circa l’effettivo avviamento dei lavori, che comunque non sembra lontano.

Nel frattempo però anche Verizon si prepara ad avviare la rete 5G di prova a Sacramento, grazie a una proficua collaborazione con Samsung che fornirà attrezzature di rete, facendo riflettere sulla possibilità di una corsa tra i due operatori per ottenere il primato americano.

Ricordiamo però che, nonostante le ottime premesse possano far sperare in uno sviluppo della tecnologia anche nel corso dell’anno, è molto probabile che la nuova rete 5G non possa essere utilizzata dai dispositivi mobili attualmente in commercio, essendo quindi necessario attendere una nuova generazione di smartphones, esattamente come accadde con lo standard attuale, il 4G.






 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.


 



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus