Cosa ne pensano i vertici degli operatori italiani di Iliad?


L’ingresso di Iliad in Italia sembra essere ormai previsto tra Gennaio e Aprile 2018, dopo circa un anno e mezzo di preparazione e di adempimenti legislativi, dopo l’approvazione da parte della Commissione Europea della fusione tra H3G e Wind Telecomunicazioni.

In questi mesi di costruzione del proprio arsenale, gli uomini al vertice delle gerarchie aziendali delle società di telefonie italiane sono stati interpellati per conoscere le loro sensazioni sull’arrivo del nuovo quarto operatore, temuto in virtù delle offerte vantaggiose proposte in Francia e del successo che sta riscuotendo oltralpe mantenendo un atteggiamento rivolto al low cost e alla quantità dei servizi offerti. Ciononostante, le dichiarazioni dei principali manager degli operatori non si direbbero omogenee.

 

Wind Tre – Jeffrey Hedberg

Al Digital Summit di Capri, Jeffrey Hedberg, amministratore delegato di Wind Tre, ha affermato come bisognasse avere rispetto nei confronti di Iliad, società con grande esperienza in molteplici mercati. Pur essendo un vantaggio per i consumatori, il manager di Boston, ha affermato come il ribasso dei prezzi lasci poco spazio ai margini di utile da destinare agli investimenti, non permettendo alle società di innovarsi e di migliorare le proprie tecnologie. L’ulteriore ribasso dei prezzi provocherebbe quindi col passare del tempo ad una perdita di qualità (o a un mancato incremento di qualità).

   

 

Vodafone Group – Vittorio Colao

Vittorio Colao, CEO Vodafone Group

Vittorio Colao, amministratore delegato del gruppo Vodafone aveva dichiarato al Financial Times: “Quando si dispone di una grande nave da guerra e i pirati si avvicinano, ha senso l’invio di un commando nelle barche di velocità. Siamo pronti a nuove strategie come i tagli dei prezzi e aumento del bundle dati che Vodafone potrebbe schierare contro i pirati di Iliad. L’Italia ha già visto un fallito nuovo operatore nel mercato mobile. Blu (la cui storia è stata ricordata da MondoMobileWeb), il quarto operatore, crollò e fu diviso da suoi rivali all’inizio di questo secolo. Uno dei pochi casi in cui un operatore decide di chiudere appena aperto. Tuttavia, non mi aspetto Iliad subisce un destino simile“. Si è spesso pensato che le barche di velocità di cui Colao parlasse avessero in Vei srl, la nuova società costituita da Vodafone, la loro rappresentazione. Una decisione doveva arrivare a cavallo dell’estate, ma sembra essere rinviata al momento dell’attivazione di Ho.Mobile.

 

Vodafone Italia – Aldo Bisio

L’amministratore delegato di Vodafone Italia Aldo Bisio ha dichiarato negli scorsi mesi: “Non è la paura quella che ci muove ma il rispetto si. Se guardiamo a quello che ha fatto in Francia non possiamo prenderlo sotto gamba. Certo le condizioni del mercato italiano sono diverse da quelle francesi, il livello di prezzi in Italia è già ipercompetitivo e quello riduce gli spazi possibili. Ci stiamo preparando all’ingresso di un nuovo operatore che porterà elementi di novità in un mercato già vitale e innovativo“.

 

Tim – Arnaud Roy de Puyfontaine e Amos Genish

Arnaud de Puyfontaine, presidente di Tim

Amos Genish, amministratore delegato di Tim

 

 

 

 

 

 

 

 

Sono state più rassicuranti le parole di Arnaud Roy de Puyfontaine, il presidente esecutivo di Tim, il quale ha parlato di fare dell’attacco di Tim la migliore difesa, considerando lo sbarco di Iliad in Italia come un’opportunità per Tim di migliorare i propri servizi e non lasciando spazio ad alcuna sensazione di timore. Durante la sua prima conference call da CEO, Amos Genish, grazie alla sua esperienza in vicende del genere, ha ritenuto improbabile un ulteriore abbassamento dei prezzi. Il suo predecessore, Flavio Cattaneo, paragonava Ho.Mobile a 3 Italia. Tim ha lanciato nel maggio 2017 un operatore virtuale, Kena Mobile, che proporrà offerte a basso prezzo cercando di contrastare la tendenza alla riduzione dei prezzi dimostrata da Iliad in Francia.

 






 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.


 



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus