Rimodulazione PosteMobile: dal 18 Settembre 2017 alcuni piani tariffari a consumo costeranno 1 euro alla settimana


Lo scorso 3 Agosto 2017 alcuni clienti PosteMobile ci hanno segnalato l’arrivo di un sms dove venivano informati della rimodulazione del proprio profilo tariffario base a partire dal 18 Settembre 2017. Nell’sms informativo veniva specificato: “Postemobile: dal 18/09/2017 parli a 7 cent/min senza scatto alla risposta, con un costo di soli 1 E/settimana. Hai diritto di recedere o a passare ad altro operatore senza penali. Info al 160 e su www.postemobile.it

Si ringrazia Gianni per la foto

Per verificare la validità degli sms, abbiamo chiamato il servizio clienti 160 per avere conferme perché, sia nel sito ufficiale e sia ascoltando IVR del 401212 e del 160 non c’era alcuna conferma in merito alla rimodulazione.

Abbiamo effettuato ben quattro tentativi: alla prima chiamata ci è stato comunicato che sono coinvolti alcuni piani tariffari a consumo (anche 6xTutti e Unica New con Raddoppia la Ricarica). Alla seconda telefonata invece troviamo un consulente telefonico che ci spiega che a partire dal 18 Settembre 2017 tutti i clienti con il piano tariffario “Convenienza” passano a 7 centesimi al minuto verso tutti, senza scatto alla risposta, tariffa a scatti anticipati di 60 secondi. Il nuovo piano tariffario prevede però un costo di mantenimento di 1 euro alla settimana (4 euro ogni 4 settimane). Alla terza chiamata l’operatore ci ha messo in attesa per 12 minuti, abbiamo chiuso la linea. Alla quarta chiamata ci è stato comunicato che sono coinvolti solo coloro che hanno ricevuto l’sms informativo, ma non ci è stata comunicata la lista dei piani tariffari.

In pratica, Poste Mobile, applicherebbe un canone settimanale ad un piano tariffario a consumo. Abbiamo chiesto se il cliente può decidere di cambiare tariffa, ma ci è stato spiegato che si può cambiare con gli altri piani tariffari con canone mensile pagando un costo di cambio piano pari a 12 euro. Se non si vogliono accettare le condizioni si può recedere dal contratto ricaricabile come prevede l’articolo 70, comma 4, del Codice delle Comunicazioni elettroniche, approvato con decreto legislativo n. 259/2003.

   

Nel 2013 alcuni clienti PosteMobile erano stati già coinvolti all’attivazione di un opzione di 7 centesimi al minuto con un canone di 50 centesimi di euro al mese. Nel 2013 dopo l’attivazione di tale opzione, se si chiamava il 160 si poteva disattivare l’opzione aggiuntiva e si poteva ritornare ad utilizzare la tariffa a consumo precedente senza canone. Invece questa volta, secondo il Servizio Clienti 160, si tratta esclusivamente di una modifica unilaterale.

Se ci saranno ulteriori informazioni questo post sarà aggiornato. Se avete ricevuto l’sms informativo raccontateci nei commenti la vostra esperienza scrivendo anche il vostro piano tariffario. Ricordiamo che MondoMobileWeb.it nasce per la passione di informare e far interagire più consumatori su servizi e offerte degli operatori di Telefonia Mobile.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.