#ZioTel – “Non accettate portabilità da Bip”


delusoCiao ragazzi e ragazze, ZioTel oggi vi scrive per continuare parlare di Bip Mobile. Come purtroppo sapete il 30 Dicembre 2013 Telogic ha interrotto la fornitura dei servizi a Bip Mobile. I clienti Bip Mobile ormai da più di 13 giorni non riescono più ad avere alcun servizio di traffico voce in entrata o in uscita. Si riesce solo a ricevere sms. Lo scorso 9 Gennaio 2014 l’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) ha pubblicato questa nota: «Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni presieduto da Angelo M. Cardani ha adottato 9 Gennaio 2014 un provvedimento con il quale si ordina a BIP Mobile ed a Telogic Italy di incrementare il numero minimo di portabilità giornaliere in uscita da BIP Mobile,mantenendo il proprio numero, da 500 a 1 5.000 unità. Con questo provvedimento urgente l’Autorità intende tutelare gli utenti che, rimasti senza connessione a seguito della interruzione del servizio erogato da BIP Mobile, abbiano già richiesto o intendano richiedere il trasferimento ad altro operatore, e garantire così il rapido smaltimento delle istanze in attesa e di quelle future».

Quindi, secondo quanto appena letto, se si andasse in un qualsiasi negozio di un altro gestore mobile si potrebbe effettuare tranquillamente la portabilità del proprio numero di telefono da Bip Mobile? Purtroppo no, molti dealer e la grande distribuzione si rifiutano di effettuare la portabilità.

Ho visto con i miei occhi un comunicato interno inviato ad alcune catene della grande distribuzione in cui viene comunicato ai propri centri «Non accettate portabilità da Bip». Sono stato sia da dealer monomarca, sia da dealer multimarca con più gestori di telefonia, tutti si sono rifiutati di effettuarmi la portabilità. Mi è stato sempre opposto un ragionamento falso: «Bip è fallita. Il numero è perso, non si può più effettuare la portabilità del numero». Dopo aver inutilmente provato a spiegare che Bip Mobile è solo in liquidazione, e non fallita, che la sim risulta ancora attiva ma sospesa, che la portabilità è un diritto secondo la delibera n. 78/08/CIR, che AGCOM ha aumentato il limite di portabilità in uscita, il dealer di turno mi comunicava senza ulteriori spiegazioni che non potevano accettare la richiesta di portabilità. Sono riuscito ad effettuare la portabilità solo in un negozio monomarca, ma mi è stato comunicato che il credito acquistato da Bip Mobile non è sicuro che sarà trasferito.

Se si prova ad effettuare richiesta di portabilità dal sito di Nòverca, viene comunicato: «In considerazione della particolare situazione nella quale versa l’operatore Bip Mobile, in caso di richiesta di trasferimento del credito residuo, Nòverca trasferirà l’importo del credito principale sulla utenza portata non appena verranno fornite garanzie del suo pagamento da parte di Bip Mobile». Alcuni amici ci segnalano comunque ritardi anche per l’avvio della richiesta di portabilità. Anche Coop Voce e 3 Italia hanno sposato la stessa linea di Nòverca e informato gli utenti tramite la loro rete di vendita.

Posso anche comprendere che i gestori di telefonia mobile non vogliono prendersi la responsabilità di erogare il credito telefonico dei clienti Bip Mobile perché rischiano di non essere mai rimborsati da Bip Mobile, ma negare la portabilità del numero di telefono è veramente sbagliato.

   

Il Sole 24 Ore ricorda che esiste un accordo quadro del 2009 fra gli operatori per il trasferimento dei clienti che chiedono portabilità (articolo 17 comma 2) in base al quale gli operatori che acquisiscono i clienti non sono tenuti a riconoscere il credito se la società di provenienza, come in questo caso, è in situazione di insolvenza o liquidazione. Secondo la legge n. 40/2007  (il c.d. Decreto Bersani) il cliente può richiedere rimborso del credito residuo direttamente al proprio gestore. Bip Mobile come purtroppo sappiamo ha oscurato il 31 Dicembre 2013 il suo sito internet e non si riesce trovare alcuna informazione per chiedere il rimborso. Ma se Bip Mobile non ha pagato il suo fornitore Telogic, i dealer Bip Mobile e Publitalia per la pubblicità, secondo voi rimborserà i suoi clienti? Ma dove sono finiti i soldi delle ricariche dei clienti?

La vicenda di Bip Mobile ha come sole vittime il gran numero di  consumatori rimasti senza numero di telefono e con una grave interruzione di servizio giunta senza preavviso alcuno. In più per effettuare portabilità del proprio numero devono superare tanti ostacoli. Se in futuro una nuova azienda vuole aprire un nuovo gestore virtuale di telefonia mobile, come potrà acquistare la fiducia nel mercato delle telecomunicazioni?

Intanto alcuni rumors ci segnalano che nelle prossime settimane la maggior parte dei gestori di telefonia mobile starebbero pensando all’aumento dei costi delle proprie offerte. Speriamo non sia vero, ma staremo a vedere.

Un saluto da vostro ZioTel 😉 Aspetto i vostri commenti su questa storia! Fatemi sapere se siete riusciti ad effettuare la portabilità del numero di telefono.

Aggiornamento del 18 Gennaio 2014: Dal 15 Gennaio 2014 AGCOM ha aumentato la capacità di MNP da Bip verso AOM quindi le portabilità finalmente si possono effettuare senza nessun ritardo. Per questo motivo quello che avevo scritto in questa pagina per fortuna non è più così. Quindi è possibile effettuare richiesta di portabilità del proprio numero di telefono, ma viene comunicato che il credito residuo acquistato presente nella scheda Bip Mobile non è garantito.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.