Telefonia Fissa

Libero acquista Virgilio, atto finale

Libero.it, nato il 13 luglio 1999 come primo portale Internet e e-mail free in Italia, vanta la più vasta Internet community italiana con oltre 13 milioni di visitatori unici al mese ed è il primo portale convergente in grado di offrire una vasta gamma di servizi e di contenuti tra cui search, news, sport, finanza, intrattenimento, blog, dating online, shopping e canali tematici specializzati.

Nei primi anni del 2000 i portali storici Libero-Italia On Line e Virgilio si facevano concorrenza tra di loro, offrendo l’accesso ad internet analogico gratuito e servizi di posta elettronica. Libero è stato creato da Infostrada, Virgilio da Telecom Italia. Poi negli anni Libero è passato ad Enel con Wind, poi successivamente alla società Weather Investment di Neguib Sawiris.Virgilio nasceva nel 1997 come motore di ricerca, per poi diventare portale e servizi come Libero. Negli anni successivi invece Virgilio era stato sostituito dal nome di Alice, ma un gruppo di internauti hanno effettuato una petizione per far ritornare il bello di Internet. Virgilio è ritornato come portale di informazione e servizi. Su Libero invece c’era Arianna come motore di ricerca, ormai da anni sostituito da Google. Virgilio negli ultimi anni è entrato a far parte della società Matrix Spa controllata dal 100% da Telecom Italia.

Nel Maggio 2011 dopo acquisizione di Wind Telecomunicazioni Spa da parte di Vimpelcom scegliendo di non acquistare il portale Libero, Weather Investment ha deciso di fondare la società Libero SRL.  Ricordiamo che Weather Investment è presente con il suo 18% nel gruppo russo Vimpelcom.

Telecom Italia per diminuire il suo debito ha deciso di fare la stessa cosa di Vimpelcom, in questo caso ha deciso di vendere la sua società Matrix Spa alla nuova società Libero SRL per un totale di 88 milioni di euro. In questo modo i due grandi portali italiani apparteranno alla stessa azienda. Cosa succederà? Virgilio rischierà di effettuare una fusione con Libero e quindi di morire di nuovo? Oppure Virgilio e Libero, controllati dalla stessa azienda, continueranno a camminare da soli?

Intanto il 31 Ottobre 2012 dopo il via libera da parte dell’Anti-trust e dell’Agcom, Telecom Italia comunica di aver perfezionato la cessione di Matrix a Libero SRL come abbiamo già spiegato. Secondo il comunicato di Telecom Italia viene spiegato: “L’operazione avrà un impatto positivo sull’indebitamento finanziario di Gruppo di fine 2012 di 88 milioni di euro. Matrix, con il portale Virgilio, è una società attiva nel settore Internet ed è tra i player italiani leader nel digital advertising, sia a livello nazionale sia locale. Inoltre, con il servizio ‘1254’ opera nel mercato della directory assistance. La cessione della società concorre al raggiungimento dell’obiettivo di deleverage del Gruppo per il 2012 e rappresenta un ulteriore passo del processo di razionalizzazione del portafoglio delle partecipazioni del gruppo e di focalizzazione sul core business”.

Telecom Italia dopo aver venduto la società Matrix (Virgilio e il suo 1254), dovrà concentrarsi per la vendità della società Telecom Italia Media che controlla La7 e Mtv Italia. Si fa sempre più interessante la posizione di H3G Italia (società di 3 Italia) molto vicina all’acquisto del terzo polo televisivo dopo le rinunce di Mediaset e Sky.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button