Rimodulazioni TariffarieVodafone

Vodafone: dal 10 Luglio 2024 aumenti fino a 3,99 euro al mese per alcune offerte mobile

Oggi, 10 Giugno 2024, l’operatore telefonico Vodafone ha informato i propri clienti di una nuova rimodulazione che coinvolgerà alcune delle sue offerte di telefonia mobile ricaricabili, le quali, a partire dal prossimo 10 Luglio 2024, subiranno un aumento di prezzo.

Si tratta, come già raccontato da MondoMobileWeb, della seconda rimodulazione annunciata da Vodafone Italia in questo mese di Giugno 2024, dopo che nei giorni scorsi l’operatore ha comunicato di un’altra modifica unilaterale su alcune offerte di rete fissa per i suoi clienti business, con aumenti di fino a 13 euro al mese che scatteranno dal 5 Luglio 2024.

Per quanto riguarda, invece, la nuova variazione contrattuale, che in questo caso interesserà alcuni clienti privati di rete mobile, Vodafone l’ha annunciata tramite un’informativa dedicata, pubblicata nella pagina “Vodafone Informa” del suo sito ufficiale, all’interno della sezione “Modifiche Contrattuali e Aggiornamenti”.

Secondo quanto indicato in questa comunicazione, sempre da oggi, 10 Giugno 2024, Vodafone ha iniziato a informare i clienti interessati da questa nuova rimodulazione anche via SMS.

Per maggiori informazioni relative alle modifiche che saranno apportate dal 10 Luglio 2024, inoltre, l’operatore rosso ha anche messo a disposizione il Servizio Clienti 190, oltre che la possibilità di chiamare il numero gratuito 42590.

Gli aumenti per i clienti Vodafone coinvolti

Con questa nuova rimodulazione, dunque, a partire dal prossimo 10 Luglio 2024, alcune offerte mobili Vodafone per clienti ricaricabili subiranno un aumento di prezzo.

In particolare, come indicato nell’informativa sul sito dell’operatore, il costo mensile delle offerte di telefonia mobile coinvolte subirà un aumento di un importo compreso tra un minimo di 1,99 euro e un massimo di 3,99 euro.

Si specifica, come sempre, che al momento è coinvolto solo un gruppo di clienti Vodafone selezionati. Non è comunque escluso, ad ogni modo, che rimodulazioni simili potranno essere applicate, nei prossimi mesi, anche ad altri scaglioni di utenti.

Il diritto di recesso gratuito con Vodafone

Nella comunicazione dedicata presente nel suo sito, Vodafone giustifica gli aumenti a causa di mutate condizioni economiche e di mercato e per garantire un’esperienza di connessione ottimale.

Come ricordato dall’operatore, ai sensi dell’Art. 98 Septies Decies, Comma 5 del Decreto Legislativo 1° Agosto 2003 n. 259, della Delibera 307/23/CONS e delle Condizioni Generali di Contratto, i clienti che non intendono accettare queste modifiche contrattuali possono comunque recedere dal contratto o passare ad altro operatore senza penali né costi di disattivazione, entro 60 giorni dalla ricezione dell’SMS e specificando come causale del recesso “Modifica delle condizioni contrattuali”.

Per i clienti che esercitano diritto di recesso o che richiedono il passaggio ad un altro operatore successivamente alla data di modifica delle condizioni contrattuali dell’offerta, il servizio che usufruiranno da quella data e fino alla chiusura del contratto sarà addebitato secondo le nuove condizioni.

Il diritto di recesso potrà essere esercitato compilando l’apposito form presente sulla pagina dedicata all’interno del sito ufficiale dell’operatore, allegando una copia del proprio documento di identità e indicando il servizio per cui si vuole esercitare il diritto di recesso e la causale “Modifica delle condizioni contrattuali”.

In alternativa, è possibile richiedere il recesso gratuito dalle offerte oggetto della modifica anche presso i negozi Vodafone, inviando una raccomandata A/R a Servizio Clienti Vodafone, Casella Postale 190 – 10015 Ivrea (TO), scrivendo via PEC a servizioclienti@vodafone.pec.it o chiamando il Servizio Clienti al numero 190 oppure 42590.

Eventuali rate residue relative a costi di attivazione o di dispositivi associati alle offerte, saranno pagate con la stessa cadenza e con lo stesso metodo di pagamento precedentemente indicati. In alternativa, i Clienti potranno richiederne il pagamento in un’unica soluzione, indicandolo nella richiesta di recesso.

Inoltre, nel caso in cui il cliente abbia acquistato un prodotto tramite finanziamento di una società terza, Vodafone ricorda che il piano di rimborso del finanziamento stesso, previsto dal contratto, non subirà alcuna variazione in caso di recesso, cessazione della linea o di passaggio ad altro operatore.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.