Telco ItaliaTim

ASATI ritira la sua lista per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione di TIM

Oggi, 15 Aprile 2024, l’Associazione Azionisti Telecom Italia (ASATI) ha annunciato di aver ritirato la lista presentata per l’ormai prossimo rinnovo del Consiglio di Amministrazione di TIM, previsto, insieme alla nomina del nuovo Collegio Sindacale, nel corso dell’Assemblea convocata per il 23 Aprile 2024.

La motivazione del dietrofront, stando a quanto comunicato dalla stessa ASATI, attraverso le parole del Presidente dell’Associazione, Franco Lombardi, è da ricercare nelle ultime valutazioni sulle percentuali di azioni, che sosterranno le liste per il rinnovo del CdA (Consiglio di Amministrazione) di TIM.

Secondo le valutazioni citate da Lombardi, in particolare, è previsto che le liste di TIM e di TValue avranno valori molto maggiori rispetto alla lista presentata da ASATI.

Per questo motivo, l’Associazione Azionisti Telecom Italia ha quindi deciso di ritirare la sua lista, proponendo invece di votare per quella di TIM, presentata lo scorso 6 Marzo 2024 dal Consiglio uscente.

Nelle ultime ore, anche la stessa TIM ha comunicato del ritiro della lista presentata da ASATI per la nomina del suo nuovo CdA, informando che la modulistica per il rilascio delle deleghe al rappresentante designato, così come la documentazione relativa alla sollecitazione di deleghe di voto promossa dalla società, verrà aggiornata di conseguenza.

Come già raccontato da MondoMobileWeb, la lista di ASATI, presentata per conto di azionisti alla stessa associati (che dichiarano di detenere lo 0,53% del capitale di TIM composto da azioni ordinarie), era la seguente:

  1. Franco Lombardi (Presidente di ASATI);
  2. Alberto Brandolese;
  3. Maurizio Matteo Decina;
  4. Francesca Dalla Vecchia.

Per l’Associazione, la lista presentata per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione di TIM, composta da candidati dichiarati tutti indipendenti, aveva l’obiettivo di avere rappresentati dei piccoli azionisti nel CdA, a supporto del piano definito dall’operatore telefonico.

Con la sua lista, inoltre, ASATI mirava anche a proporre lo sviluppo dei cosiddetti Enabling Services, così definiti nella catena del valore di Internet, in grado, per l’Associazione, di migliorare le prestazioni delle applicazioni utilizzate dai clienti e di ottenere un incremento di fatturato e margini.

Di seguito, invece, si riporta la lista presentata lo scorso 6 Marzo 2024 dall’attuale Consiglio uscente di TIM, in cui, oltre ai nomi di Alberta Figari, candidata come nuova Presidente al posto di Salvatore Rossi, e di Pietro Labriola per la conferma ad Amministratore Delegato, spunta anche quello di Jeffrey Hedberg, che ad Aprile 2022 aveva lasciato il ruolo di Amministratore Delegato di Wind Tre S.p.A:

  1. Alberta Figari, nuova candidata, indicata come Presidente (Indipendente);
  2. Pietro Labriola, indicato come Amministratore Delegato, carica che ricopre dal 21 Gennaio 2022;
  3. Giovanni Gorno Tempini, Consigliere dal 31 Marzo 2021;
  4. Paola Camagni, Consigliere dal 31 Marzo 2021 (Indipendente);
  5. Federico Ferro Luzzi, Consigliere dal 31 Marzo 2021 (Indipendente);
  6. Domitilla Benigni, nuova candidata (Indipendente);
  7. Jeffrey Hedberg, nuovo candidato (Indipendente);
  8. Paola Tagliavini, nuova candidata (Indipendente);
  9. Maurizio Carli, Consigliere dal 31 Marzo 2021 (Indipendente);
  10. Romina Guglielmetti, nuova candidata (Indipendente);
  11. Leone Pattofatto, nuovo candidato (Indipendente);
  12. Antonella Lillo, nuova candidata (Indipendente);
  13. Andrea Mascetti, nuovo candidato (Indipendente);
  14. Enrico Pazzali, nuovo candidato (Indipendente);
  15. Luca Rossi, nuovo candidato (Indipendente).

Per il rinnovo del CdA di TIM, hanno presentato le proprie liste anche Merlyn Partners SCSp, società di diritto lussemburghese, che ha comunicato di essere titolare dello 0,53% del capitale composto da azioni ordinarie, oltre che Bluebell Capital Partners Limited, società con sede a Londra, gestore del fondo Bluebell Active Equity Master Fund ICAV, che ha comunicato essere titolare dello 0,5003% del capitale di TIM.

Per la nomina del Collegio Sindacale, invece, hanno presentato una lista Vivendi S.E., che dichiara di detenere il 23,75% del capitale composto da azioni ordinarie del Gruppo TIM, e SICAV insieme a un gruppo di gestori di fondi, che dichiarano di detenere complessivamente l’1,33684% del capitale.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.