eSIMiliad

Iliad eSIM, primo aggiornamento lista smartphone compatibili: ecco i modelli aggiunti

Nelle ultime ore, Iliad Italia ha effettuato il primo aggiornamento della lista degli smartphone dichiarati ufficialmente compatibili con le sue eSIM, il formato di scheda telefonica virtuale disponibile per nuovi e già clienti.

Come già raccontato in dettaglio da MondoMobileWeb, Iliad Italia ha lanciato ufficialmente le sue eSIM a partire dal 15 Giugno 2023, quando per nuovi e già clienti è stata resa disponibile l’opzione per scegliere il nuovo formato.

Così facendo, i nuovi clienti mobile di Iliad Italia possono scegliere l’opzione “eSIM” durante la sottoscrizione dell’offerta, sempre con il consueto costo di attivazione di 9,99 euro una tantum come per le SIM fisiche, mentre i già clienti possono richiederla direttamente dall’Area Personale, pagando un costo di 9,99 euro una tantum, scontato a 0 euro se si possiede o si passa ad un’offerta da 9,99 euro al mese.

Contestualmente al lancio, sul sito web, l’operatore ha reso disponibile una pagina dedicata, in cui sono riportati anche gli smartphone compatibili.

Infatti, per poter sfruttare la nuova eSIM di Iliad è necessario utilizzare uno dei dispositivi compatibili con questo formato.

Adesso, nella giornata di oggi, 4 Gennaio 2024, Iliad ha aggiornato per la prima volta la lista degli smartphone ufficialmente compatibili con le sue eSIM presenti nella suddetta pagina dedicata, che finora era rimasta invariata dal lancio.

Nello specifico, sono stati aggiunti gli smartphone Apple della gamma iPhone 15 (iPhone 15, iPhone 15 Plus, iPhone 15 Pro, iPhone 15 Pro Max)Google Pixel 7A, Pixel 8 e Pixel 8 ProHonor 90, Motorola Razr40 Ultra e Razr40, Samsung Galaxy Z Flip 5 5G e Galaxy Z Fold 5 5G, Xiaomi 13T 5G e Xiaomi 13T Pro 5G.

In questo modo, i produttori Honor e Motorola entrano per la prima volta nella lista, visto che in precedenza non veniva indicato alcuno smartphone di questi brand fra quelli compatibili con le eSIM sul sito Iliad.

Ecco la nuova lista degli smartphone compatibili con le eSIM Iliad

Grazie alle novità appena elencate, di seguito si riporta la lista completa, presente sul sito Iliad, degli smartphone dichiarati ufficialmente compatibili con le eSIM, aggiornata ad oggi, 4 Gennaio 2024:

  • Apple iPhone XR;
  • iPhone XS;
  • iPhone XS Max;
  • iPhone 11;
  • iPhone 11 Pro;
  • iPhone 11 Pro Max;
  • iPhone SE 2020;
  • iPhone 12 mini;
  • iPhone 12;
  • iPhone 12 Pro;
  • iPhone 12 Pro Max;
  • iPhone 13 mini;
  • iPhone 13;
  • iPhone 13 Pro;
  • iPhone 13 Pro Max;
  • iPhone SE 2022;
  • iPhone 14;
  • iPhone 14 Plus;
  • iPhone 14 Pro;
  • iPhone 14 Pro Max;
  • iPhone 15;
  • iPhone 15 Plus;
  • iPhone 15 Pro;
  • iPhone 15 Pro Max;
  • Fairphone 4;
  • Honor 90;
  • Huawei P40;
  • Huawei P40 Pro;
  • Huawei Mate 40 Pro;
  • Motorola Razr40 Ultra;
  • Motorola Razr40;
  • Oppo Find X3 Pro;
  • Oppo Find X5;
  • Oppo Find X5 Pro;
  • Google Pixel 4a;
  • Pixel 4a 5G;
  • Pixel 5;
  • Pixel 6;
  • Pixel 6 Pro;
  • Pixel 6A;
  • Pixel 7;
  • Pixel 7 Pro;
  • Pixel 7A;
  • Pixel 8;
  • Pixel 8 Pro;
  • OnePlus 11 5G;
  • Samsung Galaxy Note 20 5G;
  • Galaxy Note 20 Ultra 5G;
  • Galaxy S21 5G;
  • Galaxy S21+ 5G;
  • Galaxy S21 Ultra 5G;
  • Galaxy S22;
  • Galaxy S22+;
  • Galaxy S22 Ultra;
  • Galaxy Z Flip;
  • Galaxy Z Flip 5G;
  • Galaxy Z Flip 3 5G;
  • Galaxy Z Flip 4 5G;
  • Galaxy Z Flip 5 5G;
  • Galaxy Fold;
  • Galaxy Z Fold 2 5G;
  • Galaxy Z Fold 3 5G;
  • Galaxy Z Fold 4 5G;
  • Galaxy Z Fold 5 5G;
  • Galaxy A54 5G;
  • Galaxy S23;
  • Galaxy S23 Plus;
  • Galaxy S23 Ultra;
  • Sony Xperia 1 IV:
  • Sony Xperia 10 IV;
  • Xiaomi 12T Pro 5G;
  • Xiaomi 13 5G;
  • Xiaomi 13T 5G;
  • Xiaomi 13T Pro 5G.

Dunque, in seguito all’aggiornamento, attualmente sono presenti alcuni smartphone dei brand Apple, Google, Honor, Huawei, Motorola, OnePlus, Oppo, Samsung, Sony, Xiaomi e Fairphone.

Questi sono gli smartphone indicati come compatibili sul sito Iliad, ma non è escluso che anche altri modelli che integrano la eSIM possano funzionare lo stesso.

Come ricorda Iliad sul suo sito, i dispositivi iOS possono supportare fino a 9 eSIM, mentre la maggior parte dei dispositivi Android fino a 5 eSIM. Chiaramente, se ne potrà utilizzare solo una per volta, in aggiunta alla tradizionale SIM fisica.

Ulteriori informazioni sulle eSIM

In generale, la eSIM di Iliad è richiedibile, con qualsiasi offerta mobile, online sul sito ufficiale dell’operatore, tramite le SIMBOX presenti nei flagship Store e nei Corner, e anche chiamando il Servizio Clienti 177.

Si ricorda che una eSIM è una SIM digitale che permette di attivare un piano cellulare sul proprio device senza dover usare una SIM rimovibile.

Svolge la stessa funzione della SIM tradizionale, identificando il profilo del cliente e consentendo l’accesso alla rete dell’operatore. La eSIM non va inserita fisicamente nel telefono, ma è solo digitale: per avviare il suo download e la sua installazione occorre scaricare un profilo scansionando un apposito QR Code, attraverso la funzione specifica presente nel menu di configurazione dei dispositivi mobili compatibili.

Si tratta dunque di un nuovo formato di scheda telefonica già integrata nei device compatibili tramite un chip dedicato, mentre l’inserimento e la rimozione del proprio piano telefonico avviene in maniera “digitale” e non fisica.

Le schede “virtuali” possono funzionare su un solo device per volta e quindi il cliente non può chiaramente associare la stessa eSIM a due o più smartphone nello stesso momento per utilizzarli contemporaneamente.

Questo vuol dire che per poter utilizzare la eSIM su un nuovo smartphone è prima necessario rimuovere il profilo dal precedente device, e solo successivamente riutilizzare lo stesso QR Code per l’installazione della eSIM sul nuovo dispositivo. La cancellazione della scheda virtuale da un dispositivo non corrisponde alla disattivazione della linea telefonica, ma equivale solo alla rimozione dal dispositivo in uso.

Nel caso della eSIM di Iliad Italia, questa potrà essere spostata da un dispositivo all’altro senza limitazioni, riutilizzando lo stesso QR Code fornito in fase di attivazione.

Una volta ottenuto il QR Code dopo aver acquistato la nuova eSIM o dopo aver effettuato la sostituzione di una SIM fisica, sarà possibile installare la eSIM sul proprio smartphone compatibile.

Per farlo sarà necessario inquadrare il QR Code inviato via email, o in alternativa procedere alla configurazione manuale della eSIM i dati inviati sempre via email.

Successivamente si dovrà inserire anche il codice segreto, ricevuto nella stessa email in cui è presente il QR Code della eSIM Iliad. Si tratta di un codice di conferma che viene richiesto da alcuni operatori per un ulteriore livello di sicurezza, in modo da autorizzare il download della eSIM.

Iliad ricorda che è importante rimanere stabilmente connesso ad una rete Wi-Fi durante il processo di installazione.

Una volta installata la eSIM seguendo alcuni passaggi di configurazione previsti dal proprio device, si dovrà infine inserire il codice PIN 1234 per sbloccarla. Anche per le eSIM, quindi, il PIN di default è 1234, come già succede con le SIM fisiche di Iliad.

Per trasferire la eSIM da un dispositivo ad un altro si dovrà prima disinstallarla dal vecchio dispositivo e poi riutilizzare il QR Code, reperibile dalla propria Area Personale o nella email di sottoscrizione, sul nuovo smartphone.

Si ricorda che non sarà possibile trasferire la eSIM in un altro dispositivo nel caso di furto o smarrimento dello smartphone in cui è installata o di guasto dello stesso (dato che non è possibile effettuare la disinstallazione), casistica in cui è necessario richiedere la sostituzione della eSIM con una nuova eSIM con un nuovo QR Code.

Per ottenere una eSIM sostitutiva sarà richiesto un costo una tantum di 9,99 euro, addebitato sul credito residuo. Questo vale sia in caso di furto o smarrimento ma anche in caso di guasto dello smartphone in cui è installata la eSIM.

In ogni caso, i clienti Iliad potranno anche scegliere di effettuare la sostituzione ritornando alla SIM fisica, sempre al costo di 9,99 euro una tantum (addebitati sul credito residuo) tramite le SIMBOX presenti negli Store e Cornercaricando poi il modulo per furto o smarrimento e la denuncia sull’Area Personale.

Si ringrazia Gabriele per la segnalazione.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.