Trasformazione DigitaleVodafone

Vodafone Business e Ferrovie dello Stato: analisi della mobilità in Italia con i dati della rete

Oggi, 27 Giugno 2023, Vodafone Business e Gruppo Ferrovie dello Stato hanno annunciato di aver realizzato, congiuntamente, uno studio che esamina le abitudini degli italiani in materia di mobilità, oltre che le frequentazioni di alcune stazioni del Paese, attraverso l’utilizzo dei dati provenienti dai telefoni cellulari, raccolti da Vodafone Analytics ed analizzati da FS Research Centre.

La ricerca, condotta proprio dal Centro interno al Gruppo Ferrovie dello Stato, dedicato allo sviluppo di studi sulla mobilità, è stata realizzata allo scopo di monitorare l’evoluzione e le esigenze del settore dei trasporti, al fine di guidare la pianificazione degli investimenti nelle infrastrutture e nei servizi.

Una parte delle analisi e dei dati raccolti nell’ambito dello studio, sono già stati pubblicati nel mese di Maggio 2023, nell’Osservatorio sulle Tendenze della Mobilità di Passeggeri e Merci (I Trimestre 2023) del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

I dati mensili, invece, sono stati pubblicati sul sito ufficiale di Ferrovie dello Stato Italiane, all’interno della sezione “Centro Studi”.

Per quanto riguarda i risultati della ricerca, in particolare sullo studio delle abitudini di mobilità degli italiani, dal lavoro congiunto di Vodafone e Gruppo FS emerge un’importante eterogeneità dei dati su base territoriale.

Secondo l’indagine, infatti, le Province non capoluogo di Regione mostrano una tendenza a presentare tassi di mobilità superiori alle altre, probabilmente in ragione delle minori opportunità presenti nei territori in questione, con un conseguente aumento dei necessari spostamenti giornalieri, sia di media che di lunga percorrenza.

Più nel dettaglio, in termini di distanze percorse, quelli che si caratterizzano per il maggior numero di chilometri al giorno, sono gli utenti che vivono in Basilicata e nelle regioni del Centro Italia che si affacciano sull’Adriatico, ad eccezione della Puglia.

Su scala nazionale, invece, l’analisi dei risultati aggregati mostra che, nel periodo tra Aprile 2022 e Marzo 2023, gli italiani che si sono spostati ogni giorno sono stati, nei giorni lavorativi oltre 35 milioni, circa il 77% della popolazione di riferimento, mentre nei giorni festivi sono stati quasi 34 milioni, ovvero il 74% della popolazione presa in esame.

Nel corso dello stesso periodo, ogni viaggiatore ha effettuato, in media, due spostamenti e mezzo al giorno, indicativamente uno primario di andata e ritorno più un ulteriore eventuale spostamento, per una distanza complessiva di circa 47 km al giorno percorsi nei giorni feriali e oltre 50 km nei festivi.

Vodafone Special 100 Digital Edition Club+

Tramite l’analisi dei dati telefonici, inoltre, ogni mese FS Research Centre produce uno studio che esamina le frequentazioni di tre delle principali stazioni della rete ferroviaria nazionale, ovvero Roma Termini, Milano Centrale e Napoli Centrale.

In particolare, la ricerca, che viene effettuata prendendo in riferimento anche i viaggiatori che entrano in Italia con SIM estere, consiste in un approfondimento sulla provenienza e destinazione delle persone, la tipologia di treno utilizzato e la tipologia di spostamento (se è occasionale oppure no) così come il tempo di permanenza all’interno delle stazioni prese in esame.

Secondo i dati relativi al mese di Aprile 2022, ad esempio, emerge come nella stazione di Roma Termini sono transitate 8,9 milioni di persone, mentre a Milano Centrale sono passati 7,3 milioni di viaggiatori e a Napoli Centrale 5,5 milioni.

Come già accennato inizialmente, per la realizzazione della ricerca, l’operatore rosso e il Gruppo Ferrovie dello Stato si sono avvalsi di Vodafone Analytics, in grado di raccogliere in tempo reale dati sulle attività della rete di telefonia mobile, a detta di Vodafone, non personali e anonimizzati nel rispetto della vigente normativa in materia di privacy.

Le elaborazioni dei dati sono poi state condotte da FS Research Centre, con il supporto, oltre che di Vodafone Business, anche della startup Motion Analytica, già coinvolta in precedenza dall’operatore anche nel progetto realizzato insieme a PoliS Lombardia, per lo sviluppo di politiche pubbliche utilizzando i dati della rete mobile.

Secondo Vodafone e Gruppo FS, si tratta di un approccio inedito, quello utilizzato nell’ambito della ricerca per mappare la mobilità delle persone per diverse modalità di trasporto, basato sui dati generati dalla rete Vodafone tramite l’analisi di circa 23 milioni di SIM, 200 mila celle telefoniche dislocate su tutto il territorio nazionale e 30 miliardi di posizioni giornaliere, riportate alle presenze totali in Italia attraverso tecniche statistiche.

Editing Mattia Castro

Seguici su Telegram

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram.

Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.