Tech 5G e IoTTrasformazione Digitale

BT ed Ericsson annunciano una partnership per la fornitura di reti private 5G in Regno Unito

Nel corso della giornata di ieri, giovedì 9 giugno 2022, le due società di telecomunicazioni BT ed Ericsson hanno siglato un accordo commerciale per la formazione di una partnership multimilionaria per la fornitura di reti private 5G a clienti business e aziendali in tutto il Regno Unito.

La cooperazione pluriennale permetterà a BT di vendere ad aziende operanti in settori quali la produzione, la difesa, l’istruzione, la vendita al dettaglio, la sanità, i trasporti e la logistica delle soluzioni della rete mobile cosiddetta Ericsson Private 5G, adattabile sia in ambienti interni che esterni, come campus e fabbriche, dove la sicurezza e la connettività a bassissima latenza vengono considerati elementi fondamentali.

Marc Overton, Managing Director Division X di BT (parte della divisione Enterprise) ha dichiarato:

Questo accordo, primo nel Regno Unito, con Ericsson è un’importante pietra miliare e svolgerà un ruolo fondamentale nella trasformazione digitale delle aziende, inaugurando una nuova era di spazi iperconnessi.

Abbiamo unito la nostra competenza nella costruzione di reti convergenti fisse e mobili con le infrastrutture di rete 5G leader, sostenibili e sicure di Ericsson, per creare una nuova offerta che sarà interessante per molti settori.

Le reti private 5G supporteranno anche i processi delle fabbriche intelligenti e l’avanzamento dell’Industria 4.0, che può portare a significativi risparmi di costi e ad efficienze per i produttori.

A differenza di una rete pubblica, una rete privata 5G può essere configurata in base alle esigenze di un’azienda specifica, nonché in base al sito o alla posizione.

Inoltre, forniscono le basi per sovrapporre altre tecnologie innovative come IoT, AI, VR e AR, aprendo una moltitudine di possibilità.

L’obiettivo è stimolare la crescita delle reti 5G tramite le quali abilitare applicazioni innovative e funzionalità IoT al fine di aumentare la produttività, ottimizzare le operazioni aziendali (come il monitoraggio dei macchinari, la manutenzione predittiva, l’elaborazione dei dati in tempo reale, l’automazione e la robotica) e ridurre i costi.

Ericsson 5G

Secondo BT ed Ericsson, vogliose di sfruttare i vantaggi offerti dalla nuova tecnologia, le imprese britanniche stanno registrando una copiosa domanda, tanto che il sito MarketResearch.com stima che tra il 2021 e il 2028 le reti private 5G cresceranno a un tasso medio del 40% l’anno, consentendo al mercato di raggiungere un valore di 14 miliardi di dollari (10,7 miliardi di sterline) tra sei anni.

Katherine Ainley, CEO Ericsson UK & Ireland, ha commentato la partnership esprimendosi in questo modo:

Questo accordo innovativo con BT significa che insieme stiamo acquisendo un ruolo di primo piano nel garantire che il 5G abbia un impatto trasformativo per il Regno Unito.

La connettività di alta qualità, veloce e sicura fornita dalla soluzione Private 5G di Ericsson può aiutare le organizzazioni a ottenere guadagni di efficienza importanti che possono creare operazioni aziendali più sicure, produttive e sostenibili e aiutare il Paese a far emergere leader globali nelle industrie e nelle tecnologie del futuro.

In realtà non è la prima volta che BT ed Ericsson collaborano a un progetto che coinvolge le reti private 5G perché già in passato ne hanno installata una su 35 acri (circa 141 mila metri quadrati) nel porto di Belfast, capitale dell’Irlanda del Nord, che ambisce a diventare il miglior porto intelligente del mondo.

partnership tra BT ed Ericsson per la fornitura di reti private 5G nel Regno Unito

I risultati attesi non stanno tardando ad arrivare visto che l’impianto sta contribuendo ad aumentare l’efficienza operativa, ad accelerare la trasformazione digitale attraverso lo sviluppo dei processi di trasporto, della logistica, della catena di distribuzione e spedizione e ad accrescere la produttività della struttura portuale.

A tal proposito ecco come Mike Dawson, Corporate Services Director, Belfast Harbour Commissioners, ha parlato del progetto:

Nel corso del 2021 e fino alla fine del 2022, avremo completato l’implementazione delle reti 5G sia pubbliche che private.

Queste sono alla base di diverse iniziative portuali intelligenti e sostenibili, tra cui telecamere a circuito chiuso, monitor della qualità dell’aria, droni, unità MiFi per massimizzare l’efficienza operativa e Digital Twin.

Le tecnologie hanno supportato la raccolta di dati sul movimento di persone e merci, utilizzando Road Traffic Screens, Wayfinding App e una Community App per il traffico.

Belfast è un porto dal quale annualmente vanno e vengono più di 1,75 milioni di persone e oltre mezzo milione di veicoli merci per un ammontare di 24 milioni di tonnellate gestite e trasportate da traghetti, navi container e da carico.

I due partner, infatti, sono attivi per analizzare come il 5G e altre tecnologie emergenti come l’IoT, l’Artificial Intelligence e i veicoli autonomi possano migliorare la sicurezza e affrontare il problema del cambiamento climatico all’interno del porto e in città.

Editing Rosario Savoca

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button