Tech 5G e IoTVodafone

FifthIngenium con Vodafone Italia: live demo a Expo 2020 Dubai della piattaforma TINALP

Nella mattinata di ieri, 7 febbraio 2022, presso il Padiglione Italia di Expo 2020 a Dubai, si è svolta una live demo di TINALP, la piattaforma di Mixed Reality sviluppata dall’azienda tecnologica FifthIngenium con il supporto di Vodafone Italia.

Nello specifico, FifthIngenium è l’azienda vincitrice della terza edizione di “Action for 5G”, il bando di Vodafone Italia dedicato a startup, piccole e medie imprese e imprese sociali che intendono contribuire allo sviluppo del 5G in Italia.

Grazie al suddetto bando, FifthIngenium ha sviluppato TINALP, la piattaforma software per la formazione a distanza, che permette di condividere contenuti, tra cui video 3D live con definizione 4K+, e di collaborare in tempo reale su modelli 3D anche complessi.

Secondo quanto dichiarato in una nota ufficiale, TINALP di FifthIngenium sarebbe in grado di sfruttare le prestazioni del 5G Vodafone, per incrementare la qualità dei contenuti, e di semplificare configurazioni e installazioni, attraverso l’architettura Multi-Access Edge Computing (MEC).

Durante la lezione di ieri, tenuta da Fernando Zarone, professore ordinario del Dipartimento di Neuroscienze, Scienze riproduttive e odontostomatologiche dell’Università degli Studi di Napoli Federico II (prima università ad aver scelto di utilizzare TINALP per supportare la collaborazione e l’apprendimento a distanza), è stato mostrato al pubblico presente e agli studenti collegati dall’Italia come la Mixed Reality (MR) possa rimodellare il concetto di apprendimento 4.0, con classi virtuali remote e interazioni in tempo reale, in favore di un’esperienza personalizzata e immersiva basata su MR e AI.

Indossando i visori Microsoft Hololens 2 o Nreal Light, guardando il proprio smartphone oppure seguendo lo streaming live proveniente dal dispositivo del docente, studenti e partecipanti hanno potuto vedere dati 2D e 3D di due differenti casi di pazienti trattati dal professor Zarone, con l’obbiettivo di creare esperienze condivise e aperte a più persone contemporaneamente, che si trovino nello stesso luogo fisico oppure da remoto.

La piattaforma di FifthIngenium può essere utilizzata non solo dalle università, ma anche dalle aziende, per estendere i moduli di formazione, dalla gestione delle competenze trasversali alle procedure di riparazione sui macchinari industriali, in modo da consentire a formatori e tirocinanti di lavorare con oggetti 3D che simulano scenari di vita reale e learning by doing.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button