Offerte Fibra e FTTCPosteCasaPosteMobile

PosteCasa Ultraveloce Fibra FTTH e FTTC prorogata: spunta una nota sul prezzo mensile

L’offerta di rete fissa PosteCasa Ultraveloce, proposta negli uffici postali e nel sito ufficiale di PostePay, da alcune ore prevede una nuova data di scadenza fissata all’8 Gennaio 2022, salvo ulteriori proroghe o cambiamenti.

Rispetto a prima non è stata apportata nessun’altra variazione, ma adesso nella pagina dedicata all’offerta viene specificato che il canone mensile è bloccato.

È giusto precisare che le offerte tariffarie degli operatori telefonici possono essere modificate unilateralmente come previsto dalla normativa vigente. Se viene indicato “per sempre” o “prezzo bloccato” da parte dell’operatore e non viene rispettato sarebbe pubblicità ingannevole.

PostePay, con l’inserimento della dicitura “prezzo bloccato“, promette quindi di non modificare il prezzo mensile di questa offerta attivata in questo periodo come viene indicato nella pagina principale del suo sito ufficiale.

Cosa prevede PosteCasa Ultraveloce

Con PosteCasa Ultraveloce, i clienti ottengono principalmente connessione internet illimitata in FTTC, FTTE o FTTH fino a 1 Gbps, un modem Wi-Fi incluso nel prezzo e una SIM PosteMobile con Giga illimitati, inserita all’interno di una chiavetta USB 4G.

Il costo mensile dell’offerta è ancora pari a 26,90 euro al mese (anziché 30,90 euro mensili), fatturato a intervalli bimestrali a mezzo conto telefonico e pagabile tramite bollettino postale.

L’imposta di bollo è pari a 16 euro e viene rateizzata in 8 fatture, mentre il costo di attivazione, di consegna degli apparati e di installazione continua a essere il medesimo, ovvero 49 euro anziché 99 euro, in promozione fino all’8 Gennaio 2022.

Per i dipendenti del Gruppo Poste Italiane, è ancora disponibile la promozione a 19,90 euro al mese e con costo di attivazione gratuito, attualmente valida fino al 31 Dicembre 2021 salvo cambiamenti.

Servizio di assistenza e dispositivi inclusi

Coloro che attivano questa offerta di rete fissa ottengono anche un servizio di assistenza tecnica dedicata, raggiungibile al numero gratuito 800807960 oppure tramite mail all’indirizzo assistenzaclientifibra@postepay.it.

Sia il modem che la chiavetta USB vengono forniti in comodato d’uso gratuito, con spedizione all’indirizzo indicato dal cliente, ma in caso di cessazione del rapporto contrattuale bisognerà restituire i dispositivi entro 60 giorni a propria cura e a proprie spese.

A seconda della soluzione tecnologica e della disponibilità in magazzino, il modem Wi-Fi fornito da PostePay può essere il modello FRITZ!Box 7530 oppure lo ZTE H2640.

Nonostante ciò, in ottemperanza alla delibera AGCOM 348/18/CONS sul “modem libero”, i clienti possono comunque configurare un modem alternativo, impostando i parametri riportati sul sito ufficiale.

Per quanto riguarda la chiavetta USB, il cliente che attiva PosteCasa Ultraveloce può ricevere il modello HUAWEI E3372h-320 oppure lo ZTE MF833U1, ottenendo in ogni caso anche una SIM PosteMobile con Giga illimitati inclusi.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia mobile e per risparmiare, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

PosteMobile

Dettagli sulla SIM dati con chiavetta 4G

Con la SIM dati compresa nell’offerta, oltre che su rete fissa i clienti possono navigare anche tramite la linea mobile, anche prima che la rete fissa venga installata.

A tal proposito, si specifica che PosteMobile è un operatore virtuale Full MVNO che per le nuove attivazioni di SIM mobile effettuate dal 24 Giugno 2021 in poi utilizza la rete Vodafone in 2G, 4G e 4G+ fino a 300 Mbps in download e fino a 50 Mbps in upload.

Per i già clienti PosteMobile Full MVNO attivati fino al 23 Giugno 2021, a partire dal 16 Giugno 2021 è in corso la graduale migrazione dalla precedente rete di appoggio (WindTre) alla rete Vodafone.

Per usufruire della connessione 4G, è necessario accedere a una pagina dedicata e inserire il codice fiscale, il numero dell’ordine e il codice IMEI della chiavetta. In alternativa, è possibile anche accedere alla sezione “La mia offerta” della propria area personale, dove viene richiesto soltanto il codice IMEI.

Dopo questi passaggi, per navigare sarà necessario collegare la chiavetta alla porta USB del modem, con possibilità di spostare entrambi i dispositivi dove si preferisce.

Velocità di navigazione con PosteCasa Ultraveloce

A seconda della copertura presente nel proprio indirizzo, PosteCasa Ultraveloce può essere sottoscritta in Fibra FTTH (su rete Open Fiber o TIM) o in Misto Fibra Rame FTTE o FTTC (esclusivamente su rete TIM).

Per le attivazioni in tecnologia FTTE o FTTC, sono disponibili i seguenti profili di rete:

  • Connessione FTTE in tecnologia VDSL2 con velocità massima di 100 Mbps in download e 20 Mbps in upload.
  • Connessione FTTC in tecnologia VDSL2 con velocità massima di 100 Mbps in download e 20 Mbps in upload.
  • Connessione FTTC in tecnologia EVDSL con velocità massima di 200 Mbps in download e 20 Mbps in upload.

Per quanto concerne invece la tecnologia FTTH, su rete Open Fiber è possibile raggiungere una velocità massima di 1 Gbps in download e 300 Mbps in upload, mentre su rete TIM è possibile raggiungere fino a 1 Gbps in download e 100 Mbps in upload.

Come indicato nel sito di PostePay, le aree coperte dalla Fibra FTTH sono presenti in circa 200 città, tra cui Milano, Roma e Genova, Firenze, Catania, Bari, Palermo, Napoli, Venezia, Torino, Bologna e Verona.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button