LexFoniaStreaming

Serie A, TIM contro Sky all’Antitrust anche per presunti ostacoli alla disdetta dell’abbonamento

Oltre che per le presunte informative ingannevoli ai clienti, TIM avrebbe segnalato Sky all’Antitrust anche per presunte condotte scorrette legate agli ostacoli per disdire il loro abbonamento, in vista dell’inizio della nuova stagione di Serie A.

TIM e DAZN hanno ufficializzato le loro offerte calcio con la Serie A, dopo l’aggiudicazione da parte di DAZN dei diritti televisivi per tutte le partite di Serie A maschile delle stagioni 2021/2022, 2022/2023 e 2023/2024.

L’accordo esclusivo tra TIM e DAZN trova ragione nel progetto strategico dell’operatore ex monopolista, che ha puntato sul calcio in streaming per accelerare la migrazione verso la fibra da parte dei cittadini italiani, come dichiarato da Luigi Gubitosi nella scorsa presentazione dei risultati finanziari.

Il primo botta e risposta tra TIM e Sky si era tenuto dopo la nota ufficiale della piattaforma di pay-tv e la replica dell’operatore di telecomunicazioni.

Sky Italia, che ha inviato segnalazione all’Antitrust per aprire un’istruttoria sull’accordo tra TIM e DAZN per la Serie A in streaming, era stata a sua volta segnalata per presunta informativa ingannevole.

Infatti, secondo TIM, Sky avrebbe inviato un’informativa ingannevole ai clienti parlando di “grande incertezza” in merito al contesto dei diritti TV della Serie A, sebbene gli stessi siano stati già chiaramente assegnati a DAZN, il cui partner tecnologico è proprio TIM.

TIM avrebbe ritenuto la comunicazione di Sky atta a indurre in confusione i clienti, disorientandoli rispetto all’eventualità di passare a DAZN per seguire tutte le partite della Serie A in streaming.

Calcio TIM Sky

Come riporta Il Corriere, TIM avrebbe però segnalato Sky all’Antitrust anche per una condotta scorretta distinta, riguardante in questo caso il recesso.

Secondo TIM, infatti, Sky starebbe applicando delle penali in caso di disdetta anticipata, nonostante venisse inizialmente prospettata la possibilità di recedere senza costi. Così facendo, secondo TIM, i clienti Sky vedrebbero ridotta la loro possibilità di disdire l’abbonamento per puntare verso altre piattaforme.

Si evidenzia che per il momento l’Antitrust non ha comunicato ufficialmente l’apertura di nessun procedimento aperto nei confronti di Sky.

Tuttavia, già il mese scorso, in occasione della prima segnalazione di TIM sull’informativa ritenuta fuorviante, Sky aveva confermato l’apertura del procedimento con una nota in cui si reputava fiduciosa di aver agito nel pieno interesse dei clienti:

“Sky, preso atto dell’apertura di un procedimento dell’Autorità è fiduciosa di aver agito nel pieno interesse dei clienti. La campagna informativa messa in campo era infatti volta a dare agli abbonati comunicazioni tempestive e trasparenti, con congruo anticipo rispetto all’avvio del campionato di Serie A della stagione 2021/22.

La campagna includeva informazioni riguardo i nuovi contenuti calcistici disponibili per gli abbonati Sky, tra cui la serie Bkt, la Bundesliga, la Ligue 1 e le tre partite a giornata di Serie A, oltre all’impegno di azzerare, per i mesi di luglio, agosto e settembre, il costo del Pacchetto Calcio, sia per gli abbonati esistenti sia per i nuovi abbonati”.

Invece, l’Antitrust ha annunciato di aver aperto un’istruttoria sull’accordo tra TIM e DAZN proprio in seguito alla segnalazione di Sky Italia, e anche di Vodafone, WindTre e Fastweb.

L’istruttoria è volta ad accertare una possibile intesa restrittiva della concorrenza con riferimento alle clausole dell’accordo che limitano commercialmente DAZN nell’offerta di servizi televisivi a pagamento, con l’effetto di “ridurre la sua capacità di proporre sconti agli utenti finali e di ostacolare gli altri operatori di telecomunicazioni dall’intraprendere eventuali iniziative commerciali”.

L’istruttoria verificherà inoltre la restrittività dell’intesa con riferimento all’adozione, da parte di TIM, di soluzioni tecniche non disponibili per altri operatori.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button